Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: Chicago Fire – 9×15

Recensione: Chicago Fire – 9×15

Chicago Fire fa tappa con l’episodio “A White-Knuckle Panic” al quindicesimo della serie. Ce ne parla come di consueto Mareli. Qualora lo vogliate, potete trovare qui il precedente.

Chicago Fire

Progetto grafico a cura di Vita Firenze

Dopo l’eroico salvataggio da parte di Mouch, (che in realtà si chiama Randall McHolland) tutti sono in attesa della premiazione. Trudy, la moglie, conosciuta per il suo caratterino “deciso”, vorrebbe che la cerimonia si svolgesse in un luogo pieno di storia e manda i tre incaricati Ritter, Gallo e Mikami a cercare il posto adatto.

Atterriti da Trudy i nostri amici si precipitano a chiedere al direttore del Soldier Field la location suggerita da lei, ma purtroppo i poveracci non possono fare miracoli, il campo è prenotato per un altro evento. Nessuno di loro però ha il coraggio di dirlo alla moglie di Mouch.

Dopo la promozione Stella è felicissima, ma quello che non aveva realizzato, e neppure io per la verità, è che non potrà più rimanere alla stazione 51. Che cosa triste, Stella è uno dei personaggi più belli della serie e non riesco a immaginare quel posto senza di lei!

Kelly chiede a Matt di fare un giro tra le sue conoscenze per capire se ci sono delle aperture per la ragazza.

Nonostante i suoi propositi, Severide ha abbandonato l’idea di chiedere alla sua fidanzata di sposarlo. Ha troppa paura che la donna rifiuti a causa di come sia finito in malo modo il precedente matrimonio, e temendo quindi che questo crei dei problemi al loro rapporto.

Il bello è che l’amico Matt lo accusa di essere un po’ vigliacco, ma senti un po’ da che pulpito arriva la predica! Lui stesso non riesce a decidersi a fare il passo finale verso Sylvie.

La situazione inespressa tra i due, che ormai si trascina da molto tempo, è fonte di curiosità per la compagna di squadra Violet, che non si capacita che non stiano insieme.

Cruz si rende protagonista di un salvataggio spettacolare. Un pilota dell’ultima ora manda a sbattere il suo velivolo contro un edificio e il nostro eroico Joe lo tira fuori dall’abitacolo.

Chicago Fire - 9x15

Il tipo salvato da Cruz si presenta alla stazione e gli lascia un biglietto da visita bordato in oro. Quando il pompiere si decide ad andare a trovarlo, l’uomo, che è un finanziatore di startup, gli offre cinque milioni di dollari per mettere sul mercato lo Slamigan, l’attrezzo inventato dallo stesso   vigile del fuoco. La proposta è molto alettante, oltretutto Joe sta cambiando casa e quella che hanno scelto come nuova abitazione è decisamente molto più costosa di quanto avessero previsto. D’altro canto però l’atteggiamento dell’uomo è molto aggressivo e Cruz non si sente a suo agio, è un finanziamento decisamente gravoso per lui, in quanto lo costringerebbe a creare un’azienda e un’organizzazione per la commercializzazione, tutte cose che sono al di sopra delle sue capacità. In effetti è terrorizzato e ne parla con Sylvie, sua grande amica, e lei stessa non sa cosa consigliargli. Secondo me questa offerta non è adatta a lui e capisco le sue paure!

Tra Blake Gallo e Violet Mikami c’è un rapporto di odio amore e Ritter si trova spesso in mezzo! Poveretto, si vede che patisce il fatto di sentirsi un po’ un terzo incomodo. Tra i due infatti c’è una storia risalente a qualche tempo prima. Gallo però rivela alla ragazza che è molto felice del rapporto attuale, basato unicamente sull’amicizia.

Trudy arriva alla stazione per conoscere l’esito del colloquio e nessuno dei tre ha il coraggio di dirle che non sono riusciti a ottenere il posto. Fortunatamente irrompe Boden che annuncia che la premiazione avverrà eccezionalmente nel pomeriggio in quanto il comandante Hill sarà presente e lei stessa vuole premiare Mouch. Un grande onore per lui e un problema evitato per Gallo, Ritter e Mikami!

Ed eccoci al fatidico momento. Randall è chiaramente molto commosso dal grande onore che gli viene rivolto, ma la sua azione è stata eccezionale e merita la medaglia. La moglie, che sotto sotto ha un gran cuore, non riesce a trattenere le lacrime!

Chicago Fire - 9x15

Nel brevissimo discorso di ringraziamento Mouch dichiara di amare i colleghi della 51, la miglior stazione in cui prestare servizio. Stella, che sa invece di doverla lasciare, fa trapelare la sua tristezza. Mi dispiace davvero tanto che tutto questo suo impegno alla fine si traduca in un abbandono del posto dove lavora ed è apprezzata da anni!

Durante una missione di soccorso in un ristorante che ha preso fuoco, Kelly e Stella rimangono intrappolati nel locale. Cruz, frustrato dagli eventi degli ultimi giorni e arrabbiato in quanto il suo “finanziatore”, non accettando il suo no, ha addirittura parlato con la moglie, sfoga la sua incazzatura contro l’inferriata della finestra dietro alla quale sono prigionieri Kidd e Severide.

All’interno del locale però le cose stanno andando diversamente. Quando l’uomo si rende conto che la finestra non è una via di fuga percorribile, insiste per cercare un’alternativa. Si arrabbia inoltre con Stella, che è tornata indietro a cercarlo, mettendo a rischio la sua stessa vita. La donna però risponde che non avrebbe mai potuto abbandonarlo, perché lo ama! Credo che in quel momento Kelly abbia avuto un’epifania perché subito dopo lo vediamo in una scena terribilmente americana, inginocchiarsi e chiedere alla ragazza di sposarlo. Nonostante il cliché pesantemente USA (solo loro possono fare un’offerta di matrimonio nel bel mezzo di un incendio!) non sono riuscita a trattenere una lacrimuccia!

Chicago Fire - 9x15

Molto arrabbiato dalla piega che ha preso la situazione, Cruz torna a casa del tizio che sta diventando una specie di stalker e gli intima di stare lontano da lui e dalla sua famiglia, minacciandolo di gravi conseguenze. Francamente capisco Joe, questo tizio non si è arreso, anzi continua a perseguitarlo e, pur non approvando la violenza, sono d’accordo su quanto ha fatto! Quanno ce vò, ce vò!

Alla sera da Molly’s c’è una sorta di proseguimento dei festeggiamenti per Mouch, ma Sylvie lascia presto la compagnia. Questa volta Matt prende il coraggio e la segue fuori. Lì le rivela di non amare più Gabby da tanto tempo, cosa che la ragazza invece temeva, ma di essere innamorato di lei. Che succederà adesso?

Una puntata molto carina che ci lascia con qualche dubbio. Boden ha rivelato a Matt che grandi cambiamenti stanno per arrivare. Intanto il fatto che Stella lasci la stazione mi mette tristezza, non so si era capito ;), per quanto riguarda invece Sylvie e Matt, sono arrivata allo sfinimento!

Alla prossima

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

StaffRFS

Lascia un Commento