Da non perdere
Home / Recensioni MM / Recensione in Anteprima: “Siamo sempre stati io e te” di Antonella Pellegrino

Recensione in Anteprima: “Siamo sempre stati io e te” di Antonella Pellegrino

Care Fenici Arcobaleno, oggi Lucia ci parla di un libro bellissimo: “Siamo sempre stati io e te” di Antonella Pellegrino

Drew e Tyler sono diversi come il giorno e la notte: Drew è riservato, insicuro, tende a sproloquiare ed è dedito alla monogamia. Tyler è egocentrico, impulsivo, spavaldo, gli piace flirtare e non ha idea di cosa sia una relazione. Drew è mingherlino, Tyler è muscoloso. Drew ha i capelli rossi, la pelle diafana e un sacco di lentiggini. Ty ha i capelli neri e la pelle color caramello. Eppure, sono migliori amici da dieci anni. E segretamente innamorati uno dell’altro. Ma per quanto tempo si possono nascondere i propri sentimenti?
Quando Drew scopre il suo compagno a letto con un altro uomo, Tyler convince il suo migliore amico ad assaporare un po’ di libertà e a diventare l’unico protagonista della sua vita, visto che negli ultimi dieci anni Drew non è quasi mai stato single. Trascorrere del tempo insieme senza nessun fidanzato di mezzo, porterà a galla sentimenti nascosti troppo a lungo. Il loro è un rapporto troppo speciale per metterlo in pericolo, ma l’amore non è un sentimento che può essere ignorato. L’amore è più forte di ogni dubbio, insicurezza e paura. Più forte di un ex fidanzato geloso, ossessivo e violento che, proprio quando finalmente possono essere sinceri e amarsi alla luce del sole, metterà a rischio la loro felicità.

In giro si sapeva che ero gay. Non ho mai fatto nulla per nasconderlo, anche se mi ha portato diversi problemi. I miei genitori, che lo capirono prima ancora che io glielo dicessi, mi dissero che non è importante di chi ti innamori, se di un uomo o di una donna, ma se lo sei, se sei innamorato devi mostrarlo al mondo intero perché non c’è niente di sbagliato nell’amare una persona. Anzi, mi hanno insegnato che niente è più forte dell’amore.

Dopo tre anni di relazione, il giorno del loro anniversario, Drew torna a casa in anticipo per fare un’improvvisata al suo compagno Zack, ma ad avere una sorpresa orrenda è proprio lui. Trova infatti il suo fidanzato impegnato in un’infuocata seduta di sesso con uno sconosciuto, così lo butta fuori di casa. Come ogni volta che ha un problema, si confida con il suo amico di sempre, Tyler, l’uomo che conosce da dieci anni e che, nonostante i fidanzati avuti, è rimasto sempre un punto di riferimento nella sua vita. La loro è una di quelle amicizie profonde e sincere che poche persone sono così fortunate da avere nella vita. Anche se mai due amici hanno preso la vita così diversamente. Tyler passa da un’avventura all’altra e non ha mai avuto una relazione, Drew, al contrario, sembra essere incapace di stare solo, ha sempre avuto storie che sono durate qualche anno, con uomini che però hanno sempre finito per deluderlo.

Tyler non nasconde la sua felicità per la fine di questa relazione, ha sempre detestato Zack, che aveva per la sua amicizia con Drew una grande gelosia, e che aveva tentato più volte di tenerli separati. Ora che è tornato single, assieme all’amico Mark, intende fare in modo che il giovane si diverta senza nessuno che lo freni, perciò, spesso e volentieri, lo costringono a uscire con loro e vivere intensamente. Frequentare assiduamente Tyler è per Drew sia una gioia che una sofferenza, infatti Zack, nella sua gelosia, era riuscito a intuire il segreto più nascosto di Drew: il suo amore segreto per Tyler, che lo accompagna fin dal primo giorno che l’ha conosciuto. Mai Drew avrebbe creduto che questo sentimento potesse essere qualcosa di più che un colpevole segreto, ma quando Zack ritornerà nella sua vita, deciso a riprendersi quello che considera suo, scoprirà che a volte i desideri si avverano davvero.

Ho avuto questo libro il giorno prima della sua pubblicazione e non pensavo davvero che sarei riuscita a leggerlo in tempo, eppure, appena mi sono immersa nella scrittura deliziosa dell’autrice, ho saputo che non sarei riuscita a metterlo giù prima di averlo finito. Questi due ragazzi sono personaggi fantastici, così come le loro famiglie che occupano un posto importante nella storia, regalandoci i dialoghi e i momenti più spassosi.

Drew è un ragazzo dolce ma non privo di carattere, fa il giornalista con un certo successo, eppure Zack nei tre anni della loro relazione è riuscito a minare la sua autostima. Usando la sua folle gelosia, e una sottile violenza psicologica, ha tentato di separare il ragazzo dai suoi amici, specialmente da Tyler. Quest’ultimo non ha mai fatto mistero né della sua antipatia nei confronti di Zack, né del fatto che non avrebbe esitato un attimo a prendere le difese di Drew, se avesse saputo come stavano veramente le cose. Tuttavia, il sentirsi tradito ha dato al giovane una forza che Zack non prevedeva e così Drew è riuscito a metterlo alla porta.

Tyler del resto ha un fisico possente, come richiede il suo lavoro di pompiere, è sempre pronto a prendere le difese di Drew e a offrirgli una spalla su cui piangere alla fine di ogni sua relazione. Anche se poi scopriremo quanto questo gli sia costato. È un personaggio solare, divertente, protettivo, apertamente bisessuale e con la persona giusta davvero delizioso: mi è stato facile innamorarmi di lui.

E se una così bella coppia non bastasse, c’è anche Mark, il loro amico poliziotto, e non vi nascondo che amerei vedere anche lui innamorato. Mark è un amico sincero per entrambi e, come le loro famiglie, si è reso conto di come stavano le cose ben prima di quanto facciano i nostri due protagonisti che, ignari, hanno attraversato parte della loro vita vivendo una finzione non necessaria. Ma ci sono anche molti altri bellissimi personaggi, tutti da scoprire e conoscere in questo libro che mi ha davvero entusiasmato.

La loro è una storia dolcissima, le scene di sesso sono dolci e piene di sentimento, ben scritte e non troppo particolareggiate. Le interazioni con le loro famiglie, che con gli anni sono diventate una sola tribù, sono piene di momenti di divertente imbarazzo, date dal fatto che tutti si vogliono fare i fatti loro. Eppure fra tanto sentimento e tenerezza l’autrice riesce a parlarci di un argomento fin troppo serio.

Quello che purtroppo vediamo accadere troppe volte: un uomo che non riesce a rassegnarsi, che pensa di possedere il compagno o la compagna, che ha bisogno di sminuirlo per sentirsi importante, che a volte usa la violenza fisica più visibile, ma non più dolorosa di quella psicologica. Quella sottile continua distruzione poco per volta del carattere di una persona, quei sottili abusi che tentano di far passare per troppo amore, quel voler rendere l’essere amato dipendente e alla ricerca di un’approvazione, per finire poi magari in una vera e propria tragedia, nel momento in cui uno riesce a ribellarsi. L’autrice è riuscita a non rendere troppo pesante un argomento che lo è, a mantenere la coppia in primo piano, l’amore la forza con cui andare avanti e lasciarsi indietro il ricordo del passato.

Non avevo letto niente di questa autrice prima, ma andrò a recuperare ciò che ha scritto, perché ha uno stile davvero bello e i suoi personaggi mi hanno conquistato.

Siamo sempre stati io e te si è rivelata una delle letture più belle dell’ultimo periodo.

 

 

Kiki

x

Check Also

Recensione: “Impronte d’amore” di M.J. O’Shea

Care Fenici, oggi Ipanema ci presenta “Impronte d’amore” di M.J. O’Shea Ad Austin ...