Home » Recensione libri » Recensione: “Rivendicata dalle tenebre” di Karen Chance

Recensione: “Rivendicata dalle tenebre” di Karen Chance

Un recente lascito ha reso Cassandra Palmer l’erede al titolo di Pitia, la chiaroveggente che con i suoi poteri occulti sta a capo del mondo. È una posizione che di solito viene acquisita con anni di formazione, ma le circostanze in cui si ritrova Cassandra sono quantomeno insolite: ha tra le mani una quantità enorme di potere che ogni vampiro e mago in città vorrebbe monopolizzare o annullare, e che lei stessa non osa usare. Come se non bastasse, Cassandra ha appena scoperto che un capo vampiro davvero arrogante sta esercitando delle pretese su di lei, grazie a un potere dirompente che mette in guardia eventuali altri pretendenti, e che potrebbe anche essere all’origine dell’intensa attrazione che sente scorrere tra di loro. Ma Cassie non ne può più di essere trattata come un oggetto, e chiunque ci proverà, da ora in poi, scoprirà che lei sa essere un nemico davvero temibile…

Lei è Cassandra Palmer, una negromante con degli attributi grossi quanto il Colosseo. Quel genere di donna odiata dai più e amata da pochi. Nel precedente capitolo l’abbiamo lasciata alla prese con un’eredità alquanto impegnativa: è l’unica discendente al titolo di Pitia, la chiaroveggente che con i suoi poteri occulti sta a capo del mondo.

È una posizione che di solito viene acquisita con anni di formazione, ma le circostanze in cui si ritrova Cassandra sono quantomeno insolite: ha tra le mani una quantità enorme di potere che ogni vampiro e mago in città vorrebbe monopolizzare o annullare, e che lei stessa non osa usare. Come se non bastasse, Cassandra ha appena scoperto che Mircea, un capo vampiro davvero arrogante e con un fascino stratosferico, sta esercitando delle pretese su di lei. Il Geis è un potere che viene acceso… come dire? Dal sesso prorompente e dirompente e che mette in guardia eventuali altri pretendenti. Potrebbe anche essere all’origine dell’intensa attrazione che sente scorrere tra di loro, ma Cassie non ne può più di essere trattata come un oggetto, e chiunque ci proverà, scoprirà che lei sa essere un nemico davvero temibile.

Come se non bastasse è riuscita anche a trovare il modo di farsi aiutare dalle tre graie, ora legate a lei fin a quando non porteranno a termine un compito. Trattasi di vecchiette della mitologia greca, brutte come la fame, che si dividono un solo occhio: Enio l’orrore, Deino il terrore e Penfredo la paura.

Questo secondo capitolo è ricco di azione e suspance, è sicuramente meglio del precedente più descrittivo.

Troviamo parecchi salti temporali (potere derivante dall’incarico di Pitia), inganni, amori e battaglie… la nostra Cass decisamente non potrà oziare un attimo.

È un libro pieno di imprevisti, in grado di tenere il lettore sulle spine dall’inizio alla fine.

Certamente, non è possibile iniziare la lettura senza avere prima affrontato il primo capitolo: la storia è collegata da un unico filone, quello di Cass e del suo Magio difensore (personalmente ritengo che in qualche modo lui la stia ingannando, ma vedremo cosa accadrà) e del fantasma Billy (un personaggio che mi dispiacerebbe perdere date le molteplici risate che regala).

Patteggerete per delle precise fazioni, ne odierete altre e spererete fino alla fine che alcuni scenari possano cambiare.

Mi è piaciuta molto la scelta dell’autrice di raccontare la storia di Dracula e Bram Stoker, sono venuta a conoscenza di particolari di cui non sospettavo neppure l’esistenza.

È una serie che consiglio vivamente, dovrete solo avere la pazienza di terminare il primo capitolo, forse il più “tosto” date le molteplici descrizioni di fazioni e personaggi che poi troveranno più spazio nel libri successivi.

SERIE CASSANDRA PALMER

1- TOCCATA DALLE TENEBRE
2- RIVENDICATA DALLE TENEBRE
3- L’ABBRACCIO DELLE TENEBRE
4- LA MALEDIZIONE DELLE TENEBRE

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Veronica.Lady Shanna

Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento