Home » Recensione libri » Recensione MM anteprima: Nelle sue mani di Mary Durante serie Fallen Alphas #1

Recensione MM anteprima: Nelle sue mani di Mary Durante serie Fallen Alphas #1

Titolo: Nelle sue mani
Serie: Fallen Alphas #1
Autore: Mary Durante
Genere: MM Omegaverse, Schiavitù, Da nemici ad amanti
Casa Editrice: Self Publishing
Prezzo: Ebook €3,99 – Anche in Ku
Data di pubblicazione: 15 Maggio 2020

Gli Omega devono mostrarsi docili, ansiosi di servire gli Alpha come lui.
È ciò che Zeke si ripete anche quando lo spogliano dei diritti e della libertà, gli mettono un collare e lo cedono come fosse un oggetto a un uomo con un freddo sorriso e la sfida negli occhi.
Da fiero guerriero, si ritrova costretto a piegarsi e a obbedire, diventando un sicario al soldo dell’Omega che lo possiede, in un mondo dove gli Alpha sono gli emarginati.
Dopo quasi un anno di prigionia, Zeke è pronto a tutto pur di ritrovare la libertà, per avere la rivalsa su una società tanto sbagliata e su quel padrone da cui sta cominciando a diventare ossessionato.
Per Jaden, gli Alpha sono animali, ma anche una bestia feroce può avere un’utilità, se guidata da una mano severa. Una volta informato della cattura di Zeke Nox, riconosce subito in lui il Segugio, uno dei più pericolosi nemici del suo popolo.
Dovrebbe ucciderlo, ma la possibilità di avere un guerriero simile ai propri ordini è troppo allettante per rifiutarla. Quando sceglie di tenerlo per sé, è convinto di riuscire a domarlo, così da renderlo la perfetta pedina per i propri scopi.
Ma l’Alpha sa fingere, è pronto a chinare la testa, se costretto, aspettando il momento giusto per riprendere la propria lotta. E forse, questa volta, Jaden ha trovato un avversario su cui non sarà in grado di prevalere.
Avvertenze: Storia di genere Omegaverse, presenza di temi forti quali schiavitù e dubbio consenso, pertanto rivolti a un pubblico adulto e consapevole. Niente m-preg. Primo libro di una serie di tre, ma con storia autoconclusiva.

Care Fenici,
Avete mai giocato a scacchi? È un gioco di abilità in cui basta un minimo di deconcentrazione per ricevere il fatidico scacco matto. Mentre leggevo questo libro mi sembrava di guardare la più agguerrita delle partite tra due uomini che non volevano cedere, per nessuna ragione. Entrambi detentori di un controllo superbo, Jaden, mente e logica, Zeke puro istinto. Cosa succede quanto un oggetto inamovibile incontra una forza inarrestabile? Chi dei due cederà per primo?
Queste sono le domande che permangono nella storia, e credetemi sulla parola se vi dico che la sfida è talmente tesa, complicata e angosciante che ho dovuto centellinare le pagine o mi sarei persa pure io. Mary ha ribaltato il genere omegaverse, lo ha tagliato e incollato a sua immagine e somiglianza. Tutti noi, io in primis, siamo abituati, in merito al genere in questione, a vedere gli omega sottomessi alla forza animale degli alpha, come in Dietro una porta chiusa. Cosa succederebbe se, per una volta, fossero gli omega al comando?
Mi sono goduta ogni singola parola di questo scritto, certe volte ho dovuto smettere di leggerlo perché le emozioni avevano preso il sopravvento! Non è un libro rilassante, con tante dolci paroline e bacini, se ne cercate uno così, lasciate stare, ma non è neanche un romanzo in cui l’omega è un tenero sottomesso pronto a sottostare ai voleri del suo alpha; in questo l’autrice non mi ha mai deluso. I suoi personaggi hanno una forza di carattere incredibile e mai si arrendono.
All’inizio, quando conoscevo solo la trama e avevo letto qualche piccolo estratto, avevo già deciso che detestavo Zeke e amavo Jaden, paragonandolo erroneamente ad Aiden – uno dei protagonisti di Sulle orme dei poeti – proprio no; Jaden è un personaggio di rara intelligenza, spietato che si discosta da tutti quelli incontrati finora, e lo confermo come mio preferito. Zeke, d’altro canto, è stata una scoperta e mi sono innamorata anche un po’ di lui.
Mentre la storia prendeva vita venivano menzionati altri personaggi, che rimarranno nella mia testa, dato che spoiler non ne voglio fare. Non vedo l’ora che venga dato spazio anche a loro perché di eventi ne hanno da narrare.
Leggere Nelle sue mani in anteprima, è stato un vero onore. Il libro è complesso e lungo, ma vale, vi consiglio di leggerlo con calma e gustarvi ogni, seppur minima, sfaccettatura. Contiene qualche scena forte, coronata da un pizzico di angst ne sconsiglio quindi la lettura ai minori, per il resto sono felice di dirvi che Mary Durante si conferma come la mia autrice italiana preferita. Non pensavo che, dopo Dietro una porta chiusa avrei trovato un romanzo capace di sostenerne il confronto, e invece eccolo! Non mi resta che augurarvi buona lettura e chiedervi di lasciare un commento.

 

ladykira

ladykira
Babyladykira Admin founder RFS

Lascia un Commento