Home / Recensione libri / Recensione: “L’inflessibile – (Strozzino Libro 1)” di Charmaine Pauls

Recensione: “L’inflessibile – (Strozzino Libro 1)” di Charmaine Pauls

Buongiorno Care Fenici, oggi Cristiana ha recensito per noi il libro “L’inflessibile – (Strozzino Libro 1)” di Charmaine Pauls

Sono uno strozzino. Distruggere le persone è nel mio DNA. Gli Haynes avrebbero dovuto essere un lavoro semplice. Entra e premi il grilletto due volte: una pallottola per Charlie e una per sua sorella. Ma quando ho visto Valentina, l’ho voluta. Solo che, nel nostro mondo, quelli che sono in debito con noi generalmente non ottengono seconde possibilità. Mia madre non l’avrebbe mai lasciata vivere. Così, ho escogitato un piano per tenerla.

È depravato.

È immorale.

È discutibile.

È perfetto.

Proprio come lei.

Fonte della trama: Amazon

Questo libro è stato il mio primo approccio al genere dark romance e confesso che mi è piaciuto. La storia è interessante e lo stile di scrittura fluido.

In una città devastata dalla violenza e dalla miseria incontriamo Valentina, la cui vita è dedita al lavoro, allo studio e alla cura del fratello Charlie. Purtroppo, per lei le cose non sono mai state facili e, ahimè, sono destinate a peggiorare.

Gabriel è l’uomo che nessuno vorrebbe incontrare sulla propria strada. Brutale, implacabile e senza alcuno scrupolo se si tratta di ottenere ciò che vuole. E sfortunatamente per lei, Valentina è esattamente ciò che ora lui desidera.

La ragazza dovrà assecondare tutte le richieste del suo nuovo padrone per proteggere Charlie e, così facendo, verrà trascinata in un abisso di passione e lussuria, che la obbligheranno a fare i conti con pensieri e sentimenti contrastanti. Dovrà tenersi stretta i propri sogni per non perdere se stessa.

I tratti di alcuni personaggi sono meglio definiti di altri, ma certamente ci sono tutti gli elementi per farsi un’idea precisa di ognuno di loro: a Magda non volterei mai le spalle, Quincy e Kris sono gli amici che ciascuno di noi vorrebbe e con Sylvia non ci berrei mai neppure un caffè… Ma tra tutti, Valentina è certamente la protagonista assoluta: un misto tra madre Teresa, San Francesco e wonder woman: una donna dal cuore compassionevole e dai nervi d’acciaio, in grado di ammansire l’animale più aggressivo e di fare da sola il lavoro di un’intera legione di servitori. Cosa le riserverà il destino?

È vero che la storia è per la maggior parte ambientata in camera da letto, ma mi ha intrigato e certamente approccerò il sequel con una certa curiosità.

Emanuela

Emanuela
x

Check Also

Recensione:”Bugie a Santorini” di Pamela Boiocchi e Michela Piazza

Buongiorno Fenici,Emanuela ci racconterà Bugie a Santorini di ...