Home » Recensione libri » Recensione libro: Dolce come il fiele Sara P. Grey

Recensione libro: Dolce come il fiele Sara P. Grey

Titolo: Dolce come il fiele
Autore: Sara P. Grey
Genere: Chick-Lit
Casa editrice: Dri Edizioni
Data di Pubblicazione: 8 luglio 2019
Formato: Ebook/Cartaceo
Pagine: 248

INGREDIENTI:

1 chef pâtissier dal caratteraccio impossibile (a temperatura ambiente)

1 pasticcera adorabilmente testarda (NON agitare prima dell’uso)

Zucchero e fiele q.b

Peperoncino 1 pizzico

PER STUZZICARE/DECORARE:

Scarpe rosse 1 paio

Divisa da chef, che metta in risalto i muscoli – a piacere

Asciugamano 1, il più striminzito possibile

PROCEDIMENTO:

Gettare lo chef e la pasticcera sotto i riflettori del talent show culinario più gettonato della stagione, mescolare con abbondanti battutine e un pizzico di agrodolce e lasciar macerare nel disdegno reciproco fino a che non cominciano a far scintille. Ottenuta la miscela esplosiva, gustare con abbandono. E non ti preoccupare se sembra la ricetta per un disastro assicurato, alcune delle preparazioni più riuscite della storia sono il risultato di errori inaspettati…

Letizia Amalia Visconti ritorna a casa, nella pasticceria di famiglia fondata nel 1898 perché convocata dal padre, grande e rinomato pasticcere: se n’è andata un po’ di tempo fa ormai per seguire gli studi di pasticceria e allontanarsi dall’incombente presenza del Grande Vecchio, per il quale nulla di quello che fa è abbastanza buono da essere considerato.
Ma la situazione nella quale si viene a trovare la coglie impreparata: nella pasticceria Visconti stanno girando un reality e lei sarà… una delle partecipanti! La tragicomica situazione peggiora quando Amalia si rende conto che il giudice sarà il magnifico Lorenzo Ardanti, braccio destro del padre.
Troppo tardi per tirarsi indietro e troppo orgogliosa per rinunciarvi, la ragazza si prepara a una battaglia all’ultimo pasticcino pur di non darla vinta al temibile genitore e, soprattutto, al bellissimo chef Ardanti.
Il romanzo è la cronaca della forzata convivenza tra Amalia e Lorenzo, sia sul set che fuori e di come il rapporto cresca rivelando da ambo le parti debolezze, rimpianti e desideri. Molte gag e dialoghi rendono la storia spiritosa e stimolante, impossibile annoiarsi. Il mondo dei reality, con tutti i suoi retroscena, fa da cornice a personaggi singolari e pieni di verve: il pasticcere Misha, amico di Amalia e suo consigliere fidatissimo, è veramente ben riuscito e divertentissimo.
Finale rosa ed epilogo dolcissimo per un delizioso romanzo da divorare in un boccone!

StaffRFS

StaffRFS