Home » Recensione libri » Recensione: “L’altra metà di me” di Aurora Belle

Recensione: “L’altra metà di me” di Aurora Belle

Recensione: L’altra metà di me

 Autore: Aurora Belle

Casa Editrice: Newton Compton Editori

Genere: Dark Romance

Data di uscita: 3 febbraio 2021

l mio matrimonio, visto da fuori, sembrava perfetto. La gente mi invidiava. Volevano la mia vita, volevano essere me. La signora Alejandra Gambino. Moglie di Dino Gambino. Figlia di Eduardo Castillo. Rispettata, amata: la regina del clan.
Non avevano idea degli orrori nascosti dietro le porte accostate della nostra bella casa. Non sapevano che stavo annegando.
Poi un giorno è arrivato Julius Carter. Imperturbabile, bellissimo, con i suoi magnetici occhi azzurri. Lui mi ha salvata. Io l’ho rovinato. E adesso sono in fuga, braccata. È solo questione di tempo prima che mi raggiungano e la facciano finita. Sono un cadavere che cammina.
Chi sarà il primo a trovarmi tra mio marito e l’uomo che amo?

L’altra metà di me mi ha sorpreso principalmente per un motivo: è il secondo volume di una serie, Raw Family, che ho iniziato a leggere cinque anni fa.

La mia scelta è stata assolutamente inconsapevole, ma mi ha fatto davvero piacere ritrovare alcuni dei personaggi che ho conosciuto e iniziato ad amare in I suoi occhi su di me. Sì, perché Aurora Belle non si limita a nominarli, dando solo qualche accenno all’evolversi delle vite di Twitch, Lexi, Ling… al contrario, li riprende per mano e li trascina in questo nuovo racconto, sviluppando le loro storie in parallelo.

I protagonisti di L’altra metà di me sono Julius, il migliore amico di Twitch, e Alejandra, secondogenita del capo clan Edoardo Castillo destinata, appena diciottenne, a sposare Dino Gambino. Un matrimonio necessario per garantire una vantaggiosa alleanza tra due potenti famiglie.Un’unione combinata che pare essere baciata dalla fortuna, perché i due, agli occhi di tutti, appaiono davvero come una coppia unita e innamorata. Ma l’apparenza spesso inganna. Un primordiale istinto di sopravvivenza spinge Alejandra a prendere delle decisioni che cambieranno per sempre il corso della sua vita… e quella di Julius, il cui compito è quello di sorvegliare sulle leggi della malavita, ma che da subito rimane affascinato e incuriosito da questa bellissima piccola donna.

“JC è giudice, giuria e giustiziere”

“Julius non fa le leggi del nostro mondo, Alejandra. Lui è la legge.”

Julius è un uomo pragmatico e controllato, ma nulla può fare per combattere il fascino del mistero rappresentato da Alejandra, un enigma che dietro l’immagine di donna posata e docile, nasconde il carattere di una ribelle tenace e sfrontata, disposta a tutto pur di sopravvivere.

Due personaggi certamente molto intensi, ricchi di sfaccettature, ma che sanno guadagnarsi la simpatia del lettore. Molte sono le azioni di violenza, per certi versi coerenti rispetto all’ambiente nel quale si sviluppa la trama, ma ciò che maggiormente mi ha colpita è la brutalità commessa nei confronti di una giovane incapace di difendersi. Condannata per anni a subire violenza fisica e psicologica da colui che più di tutti avrebbe avuto il dovere di proteggerla.

Commuovente come brevi attimi di tranquilla normalità possano diventare preziosi per colei che non li ha mai vissuti, e che costituiscono un motivo in più per appigliarsi alla vita, per non arrendersi e continuare a lottare con ogni mezzo.

Una storia forte e violenta, dalle pesanti tinte noir, che conquista con la sua crudezza per quel vago senso di “giustizia” che conduce all’epilogo, che poi non è altro che l’introduzione al capitolo seguente della serie.

Lo stile di scrittura fluido e i pov alternati rendono la lettura veloce ed estremamente piacevole.

Consigliato per le amanti del genere.

 

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]
Recensione: L’altra metà di me  Autore: Aurora Belle Casa Editrice: Newton Compton Editori Genere: Dark Romance Data di uscita: 3 febbraio 2021 l mio matrimonio, visto da fuori, sembrava perfetto. La gente mi invidiava. Volevano la mia vita, volevano essere me. La signora Alejandra Gambino. Moglie di Dino Gambino. Figlia di Eduardo Castillo. Rispettata, amata: la regina del clan. Non avevano idea degli orrori nascosti dietro le porte accostate della nostra bella casa. Non sapevano che stavo annegando. Poi un giorno è arrivato Julius Carter. Imperturbabile, bellissimo, con i suoi magnetici occhi azzurri. Lui mi ha salvata. Io l’ho rovinato.…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Emanuela

Emanuela

Lascia un Commento