Home / Recensione libri / Recensione: “La casa” di Natasha Preston

Recensione: “La casa” di Natasha Preston

Care Fenici, oggi Maljka ci parla di un thriller, “La casa” di Natasha Preston

Mackenzie non è molto entusiasta del fine settimana in montagna con i suoi amici. La casa è bellissima, la compagnia però non la convince: dopo tutto quello che è successo con Josh, non ha voglia di rimanere chiusa con lui tra quattro mura, e la presenza di suo fratello, affascinante ma non particolarmente simpatico, non migliora la situazione. Ma al risveglio dopo la prima notte tutti insieme, i peggiori film di Mackenzie sembrano soltanto fiabe per bambini: due suoi amici sono morti, uccisi in un lago di sangue in cucina, e diventa chiaro che tra di loro è nascosto un assassino. Mentre la polizia porta avanti l’inchiesta, anche Mackenzie inizia a indagare il passato del suo gruppo di amici per scoprire cosa sia davvero successo. L’assassino è ancora libero, ognuno di loro è un sospettato. E forse nessuno è veramente innocente.

Credono di essere invincibili.

Credono di poter fare e dire quello che vogliono.

Credono che non ci saranno conseguenze.

Non mi hanno lasciato altra scelta.

È ora che paghino per i loro peccati.

Aaron, Courtney, Megan, Kyle, Josh, Blake, Mackenzie. Ecco i sette protagonisti di questo favoloso romanzo a cui ho dato cinque fenici piene e super meritate! Anche se l’ho categorizzato come Young Adult, non fatevi fermare da questo, proseguite ve ne prego!

Doveva essere un tranquillo week-end tra amici, in montagna, nella baita di Josh, tra alcool, risate e spensieratezza, invece si è trasformato in una catastrofe gigantesca.

Tutto è successo in una notte, quella tremenda notte in cui tutti dovevano dormire insieme in sala dopo aver fatto baldoria e, invece, ognuno di loro ha scelto di dormire in un’ala diversa della casa. Quella notte in cui l’imbucato Blake, nonché fratello tenebroso e pieno di fascino di Josh, decide di corteggiare ed avere una sveltina con Mackenzie. È proprio quest’ultima a trovare al risveglio i due cadaveri degli amici, Josh e Courtney, in un lago di sangue sul pavimento della cucina… accoltellati.

La polizia indaga, ma non ci sono segni di effrazione, quindi il colpevole deve essere per forza uno dei cinque amici rimasti. Nessuno di loro vuole credere a una tragedia del genere e al fatto che uno di loro sia il colpevole. Tutti puntano il dito verso il tenebroso Blake, tranne Mackenzie, colei che tutti pensano abbia fornito l’alibi per esserci andata a letto.

Sarà proprio lei a scavare nel passato dei suoi più cari amici, perché tutti hanno dei segreti da nascondere e tutti loro hanno un movente per l’omicidio. Ma si sa, a volte i segreti sono davvero oscuri ed è meglio che restino nascosti.

La scrittrice è riuscita, in modo a dir poco brillante, a far luce su argomenti decisamente più profondi, che non “una cena con delitto”. Troviamo alcool e abusi in un ambito molto giovane, dove a volte questi discorsi sono conosciuti da molti, ma un tabù per tutti.

I personaggi sono ben descritti e caratterizzati, le ambientazioni un po’ meno, ma non essendo questo il focus della storia il tutto è in perfetta sintonia.

Alla fine del romanzo ovviamente si scoprirà chi è l’assassino, ma il vero finale del libro mi ha proprio lasciata a bocca aperta!

Se amate i thriller non potrete non amare “La casa”.

Questa autrice ha già pubblicato dieci romanzi, ma solo uno, oltre a questo, è stato pubblicato in Italia e sicuramente lo leggerò!

 

 

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Review Party: “Annegare” di Marni Mann & Gia Riley

Buongiorno fenicette, oggi partecipiamo al review party di ...