Home / Recensione libri / Recensione in anteprima: “Bacio di Mezzanotte” di Thea Harrison Serie Razze Antiche #8

Recensione in anteprima: “Bacio di Mezzanotte” di Thea Harrison Serie Razze Antiche #8

Buongiorno Fenici, oggi Lucia63 ha recensito per noi in anteprima il libro “Bacio di Mezzanotte” di Thea Harrison Serie Razze Antiche #8

Esitò per un breve istante. La tentazione di fare il nome di Justine in pubblico era così forte che dovette stringere i muscoli per non cedere. Identificarla pubblicamente come la persona responsabile di così tante morti sarebbe stato di certo più efficace che intralciare i suoi movimenti con la legge marziale, ma senza prove concrete a sostegno della sua affermazione, sapeva che l’intero consiglio dei notturni si sarebbe rivoltato contro di lui. Nessuno di loro, nemmeno Dominic, avrebbe tollerato un attacco infondato contro uno dei membri del consiglio. Il contraccolpo avrebbe finito per intaccare la capacità di Julian di cacciare Justine molto più di quanto sarebbe stato di aiuto. Doveva prima raccogliere le prove, il tipo di prove che il consiglio avrebbe accettato.”

Care Fenici la serie di cui vi parlo oggi, Le Razze Antiche, non ha bisogno di presentazione in quanto è sicuramente una delle più belle in circolazione, e Bacio di mezzanotte si è rivelato davvero una bella lettura.

Nei libri precedenti ci è stato mostrato più volte quanto il rapporto fra Julian, re dei Notturni, e Melisande fosse improntato ad un rancore mai sopito. Nel loro passato hanno avuto momenti felici e pieni di passione, ma il loro rapporto è finito quando Julian si è sentito tradito, anche se Melisande non ha mai saputo la vera causa. Ora però dopo il cliffhanger finale del capitolo precedente, Onore nella notte, la principessa Fae sta per scoprire se la sua persona vale ancora qualcosa per l’uomo che le ha voltato le spalle senza dare spiegazioni. È lei, infatti, la leva su cui conta Justine, per portare a termine il suo piano ed impossessarsi del potere. Convinta che Julian ignorerà il ricatto, Melisande dovrà ricredersi e lottare al fianco del possente vampiro per sopravvivere ad un esperienza di paura e dolore. Lontana dalla luce, nel buio di una prigione, lei e Julian dovranno mettere da parte i rancori, e forse trovare la strada per perdonarsi e scoprire se fra loro esiste ancora qualcosa.

Per gustarsi al meglio la storia di questi due straordinari personaggi è consigliabile leggere Onore nella notte. Nelle prime pagine, infatti, ci ritroveremo sul luogo dell’attentato a Xavier, nel momento in cui si viene a scoprire chi sta cospirando contro il consiglio dei vampiri. In quel momento vedremo Julian nel pieno del suo furore mentre guarda il suo amico e confidente soffrire, ed essere pronto per la sua vendetta. Anche i suoi pensieri su Tess che si trova vicino al vampiro ferito, dicono molto sul suo personaggio: un uomo cinico che non crede ai sentimenti e all’amore. Convinto che ben presto di quel sentimento che sembra palpabile fra i due non rimarrà più niente. Indubbiamente Julian non è mai stato un personaggio capace di attirare simpatie, fin dal suo accanirsi contro Carling, la sua creatrice, la stessa che lo ha messo al comando dei Notturni ed è apparso un essere assetato di potere. Un letale assassino, immerso in difficili intrallazzi politici. Eppure in questo libro scopriamo un vampiro diverso. Un essere che deve combattere con l’incredulità del suo consiglio, che non può attaccare impunemente il suo nemico senza avere delle prove certe, in qualche modo legato dalla sua posizione. E lo scopriamo anche ferito nel profondo: ha amato davvero Melisande che per lui ha rappresentato la dolcezza che è sempre mancata nella sua vita. Una vita vissuta da schiavo e da soldato. Un amore così grande da fargli decidere di mettersi nelle mani della sua mortale nemica per salvare una donna che lo ha tradito e ne ha le prove. Un sacrifico che gli garantirà enormi sofferenze.

Anche Melisande qui ci appare ben diversa dalla bellissima attrice sorridente e sempre alla moda. La vediamo armarsi di grande coraggio, dare prova di notevole astuzia, ed anche se la situazione sembra un film dell’orrore, non perdere la speranza. La sua reazione nel momento in cui la sua rapitrice la usa come ostaggio, fa capire immediatamente che nonostante la rabbia che prova per Julian, qualcosa dei sentimenti di un tempo è rimasto. La vedremo lottare con grande intelligenza per aiutarlo, e soffrire vedendolo torturato da Justine che non lo vuole solo uccidere, ma desidera farlo soffrire. E nel finale scopriremo che è in grado anche di essere una guerriera di tutto rispetto.

La prima parte di questo libro è adrenalinica, piena di azione e di colpi di scena, risultando davvero interessante. Vi è solo una pecca per quanto mi riguarda, una scena che pur se piacevole, mi è apparsa veramente assurda. Ad un certo punto i nostri protagonisti riusciranno a fuggire verso la libertà, muovendosi in una prigione che non sfigurerebbe in un film horror, non conoscono quanto sia grande e quanta strada dovranno fare prima di uscire. Eppure si fermano per un’ardente scena di sesso che sembra quantomeno fuori luogo, ma questa come sempre è una mia personalissima opinione.

Detto questo è un libro davvero piacevolissimo, azione e sentimenti impediscono che il lettore abbia un solo attimo di noia. La scrittura dell’autrice è bella e scorrevole, e la trama riesce ad essere incredibilmente interessante e piacevole. Ho amato come l’autrice ha fatto in modo che si riavvicinassero creando un rapporto nuovo, e solo in un secondo tempo scoprissero cosa è veramente successo vent’anni prima. Ha reso tutto molto più intrigante. L’ultima parte poi ci regala una battaglia davvero cruenta e spettacolare che vedrà in campo anche un Fae che mi piacerebbe avesse in seguito una sua storia. Come ciliegina sulla torta, nelle ultime pagine vi è anche un tiepido riavvicinamento fra Julian e Carling. Troppe cose sono accadute fra di loro, ma forse in un futuro potranno tornare ad avere fiducia l’uno nell’altro, mentre ci sono novità anche per Xavier e Tess. L’ultimo tenerissimo capitolo sembra un dono che la Harrison voglia fare ai suoi lettori, dandoci pagine di una dolcezza unica e piena di passione, presentandoci un re dei notturni davvero inedito ed affascinante.

Ancora una volta mi trovo a ringraziare la Triskell per aver continuato una serie davvero deliziosa che ad ogni libro ci regala personaggi che difficilmente si dimenticano, ed un’esperienza di lettura davvero indimenticabile che le amanti del genere non devono lasciarsi sfuggire.

  1. l legame del drago

  2. Il cuore della tempesta

  3. Il bacio del serpente

True Colors 3.5 Novella

Devil’s Gate

Male naturale

  1. La luna dell’Oracolo

  2. Deus Machinae

  3. Ossessione

  4. Onore nella notte

  5. Bacio di mezzanotte

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...
x

Check Also

Recensione MM:”Assaporare l’oscurità “di Tibby Armstrong

          Titolo: Assaporare l’oscurità ...