Home » Recensione libri » Recensione: Il segreto dei disegni veneziani di Rhys Bowen

Recensione: Il segreto dei disegni veneziani di Rhys Bowen

Titolo: Il segreto dei disegni veneziani

Autore: Rhys Bowen

Editore: Amazon Crossing

Genere: Romanzo Rosa

Target: 16+

Data di pubblicazione: 20 Settembre 2022

 

Venezia, 1938: un amore che nasce, un segreto da nascondere, la guerra che incombe

Caroline Grant sta cercando con fatica di accettare la fine del suo matrimonio quando riceve un inaspettato regalo. La sua amata prozia Lettie le lascia in eredità un album di disegni, tre chiavi e un ultimo sussurro… «Venezia». Ora Caroline deve andare a spargere le ceneri di Juliet “Lettie” Browning nella città che la prozia amava e svelare quei misteri rimasti nascosti per più di sessant’anni.

Era il 1938 quando Juliet Browning, umile insegnante d’arte, è arrivata nella romantica Venezia. Un luogo unico per il suo carico di storia, arte e bellezza, e che per Juliet significa anche ricordi intensi, e soprattutto la possibilità di rivedere l’uomo di cui è innamorata: Leonardo De Rossi, erede di una ricchissima e nobile casata veneziana, e perciò costretto dal suo stesso destino a non poter realizzare il proprio sogno d’amore con Juliet. Ma la sorte avversa spesso nulla può contro il potere dei sentimenti. Neanche quando la minaccia della guerra arriverà a Venezia, e la violenza della storia li costringerà a seppellire un segreto che li legherà per sempre, a costo delle loro vite.

Dopo più di mezzo secolo, Caroline può finalmente trovare la giusta risposta alle misteriose chiavi della prozia, e iniziare un viaggio alla scoperta di sé che potrà donarle una nuova felicità.

 

 

 

Care lettrici, vi racconto un bel romanzo che ho avuto modo di apprezzare e che si svolge quasi interamente in una Venezia anteguerra.

La protagonista è Letizia, detta Lettie, che vive in un piccolo cottage nella campagna inglese in compagnia di un’anziana parente. Apparentemente donna d’altri tempi, molto controllata e padrona di sé, dopo la morte si rivelerà alla sua erede, a cui lascia una scatola piena di disegni, e il racconto di una vita di amore, sofferenza e dedizione all’altro. 

Durante un viaggio in compagnia della prozia a Venezia, Lettie aveva conosciuto un bel giovane, nobile di antica famiglia veneziana e ne era rimasta conquistata.

Ripartita improvvisamente lo ha portato con sé nei suoi ricordi e quando ritorna a Venezia per accompagnare un gruppo di studentesse della scuola dove lavora lo rincontra e capisce di non averlo mai dimenticato. 

La possibilità di passare un anno come studentessa all’Accademia di Belle Arti della città le offrirà la grande opportunità di frequentarlo e vivere la loro storia d’amore; purtroppo lui è sposato ma questo non fermerà Lettie dal lanciarsi in un legame senza speranza e con conseguenze disastrose e tragiche. L’avvento del fascismo e l’inizio della guerra fanno da sfondo alla storia e accrescono il senso di rinuncia nonché di tragedia che pervade la vita della protagonista. 

Alla nipote Caroline, coprotagonista, spetterà il ruolo di scoprire la storia di Lettie e tutto quello che nasconde, con il compito importante di chiudere il cerchio e rendere giustizia alla zia scomparsa. 

Bellissimo romanzo dove la perfetta ambientazione a Venezia, in cui le protagoniste si muoveranno a turno, fa da padrone. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Vale

Lascia un Commento