Home » Recensione libri » Recensione: Il Dio selvaggio – Serie: Le prove di Ares #2 di Eliza Raine

Recensione: Il Dio selvaggio – Serie: Le prove di Ares #2 di Eliza Raine

 

 

Titolo: Il Dio selvaggio

Serie: Le prove di Ares #2

Autore: Eliza Raine

Genere: Romanzo fantasy

Editore: self

Target: 18

Data di pubblicazione: 1 dicembre 2022

 

  • Il Dio guerriero
  • Il Dio selvaggio
  • Il Dio dorato

Per salvare la vita del mio unico amico, sono costretta a completare tre set di Prove indette dai Signori della Guerra: Dolore, Panico e Terrore. E per farlo devo collaborare con l’idiota più arrogante, testardo e inaffidabile dell’Olimpo. Ares non solo non vuole insegnarmi a usare i miei poteri, ma continua a cercare di rubarmeli. E ha superato un limite che dovrebbe essere imperdonabile.
Tuttavia, c’è qualcosa che mi lega al bruto dio della guerra. Qualcosa di più reale di quanto abbia sperimentato in vita mia. In lui c’è molto più di quello che mostra al mondo e, più combatto al suo fianco, più riesco a vedere in profondità nella sua anima. Il che rende il tradimento molto peggiore.
Lui e la mia gatta-sfinge sanno molte più cose su chi sono e da dove vengo di quante me ne dicano. E per rimanere nel mondo dell’Olimpo, un luogo dove tutto è possibile e dove non sono più un’emarginata, devo poter usare la mia magia.
Nonostante la mia determinazione a salvare Joshua e a imparare a usare i miei poteri, una parte di me ha bisogno di comprendere Ares. Ed è la stessa parte di me che non riesco a spegnere come se nulla fosse. Devo capire perché sento i tamburi di guerra quando lo guardo negli occhi, e perché le fiamme danzano nelle sue iridi e il mio corpo mi tradisce completamente quando è vicino. E, soprattutto, ho bisogno di sapere se lui prova la stessa cosa.

Il dio selvaggio è il seconda libro delle Prove di Ares, destinato a un pubblico adulto, e ricco di magia, mitologia e storie d’amore enemies-to-lovers!
Contiene parolacce e temi maturi.

 

 

Bentornate Fenici!

Siamo arrivati al secondo libro della trilogia di Ares e continuano le avventure e le prove che devono portare a termine il dio della guerra e Bella, l’umana che è anche lei una dea.

Siamo nel regno di Panico, dove uno dei Signori della guerra ha istituito assieme ai suoi fratelli queste prove per mettere alla prova il dio. La loro missione è anche quella di trovare l’amico di Bella e di portare il demone mangiatore di anime a Ade.

Continuano le schermaglie tra i due, Ares però si accorge che Bella è diversa, meglio lei che quella s**** di Afrodite che lo usa solo come giocattolo sessuale e non gli interessa nulla di lui. Tra i due le scintille e il fuoco divampano, Ares capisce che non può fare a me no di Bella e…

Non è un libro esaltante, certo ti tiene compagnia ma non è un capolavoro. Intrattiene, ho notato nuovamente errori di battitura e frasi sbagliate e questo mi ha fatto storcere il naso. La scrittura della Raine è lineare senza troppi problemi.

Alla prossima

Un saluto dalla vostra Mal

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

ludovais

Lascia un Commento