Home » Recensione libri » Made in Italy » Recensione: “Fenix – La Maledizione” di Chiara Mineo e Esmeralda Piccione (Fenix saga #1)

Recensione: “Fenix – La Maledizione” di Chiara Mineo e Esmeralda Piccione (Fenix saga #1)

Care Fenici, oggi Buffy ci parla di “Fenix – La Maledizione” di Chiara Mineo e Esmeralda Piccione

Lauren Blakely

Può un sogno cambiare la tua vita?

Amy non sa cosa le sia accaduto, ma la sua vita è destinata a cambiare quando incontra Thomas. Dalla pelle pallida come la luna e gli occhi azzurri come il ghiaccio, lui avrà il compito di proteggerla da creature pericolose che bramano il suo sangue. Sì, perché Amy è diventata lo scrigno dell’Araba Fenice, l’uccello sacro che, da secoli, il Signore Oscuro tenta di conquistare per ottenere i suoi mistici poteri. Amy potrà tornare alla sua vita solo quando la Fenice sarà di nuovo al sicuro, nell’Eden. Dietro quel viso e quella bellezza mozzafiato, Thomas nasconde profondi segreti. Appartenente alla razza dei Dhampiri, è legato inscindibilmente al Signore Oscuro. Tra lui ed Amy nascerà una profonda amicizia destinata a trasformarsi in un’attrazione travolgente.

La prima a compiere il peccato originale fu Eva, e per la sua bramosia condannò tutte le creature dell’Eden. Può un cuore spezzato compiere lo stesso peccato? L’amore di Thomas salverà Amy dal peccato originale? D’altronde, la morte è il suo dono.

Amy è una diciottenne come tante, quando una notte sogna una strana creatura e un essere che le dà la caccia.

La mattina dopo, al risveglio, scopre che il suo aspetto è completamente cambiato. Non sa cosa le sia accaduto in quelle poche ore, ma si rende conto di dover fuggire lontano per proteggere coloro che ama, e nel frattempo cercare di scoprire la verità.

Dopo poco le si affianca Thomas, un dhampiro, metà umano e metà vampiro, il cui sacro compito consiste nello scortare la ragazza in un luogo sicuro, dove poterle narrare una storia antica come il mondo, ma divenuta per lei terribilmente attuale.

Che tra i due ci sia del tenero appare subito evidente, ma riuscirà il fascinoso e conteso Thomas a mantenere la lucidità necessaria a portare a compimento la propria missione, vale a dire scortare la Fenice all’Eden, senza che il Signore Oscuro, un tempo suo Padrone, si impossessi dei suoi mistici poteri?

Ho trovato questa lettura, che ad essere sincera mi è capitata tra capo e collo, abbastanza godibile.

La trama è originale e l’intreccio simpatico, anche se a mio parere ci sono un po’ troppi elementi fantasy messi tutti assieme: passino i vampiri, o le fate, o un’ambientazione arturiana, ma vampiri, dhampiri, tigri parlanti, elfi, fate, fenici e Camelot tutti allegramente coabitanti nel medesimo libro lo trovo eccessivo anche per il genere.

Tuttavia il testo è scritto in modo fluente e rappresenta una piacevole compagnia per il lettore appassionato.

Benché senza scene di sesso esplicito, l’autrice sa mantenere la carica erotica per gran parte del romanzo: Amy e Thomas fanno davvero scintille insieme, e non solo perché lei, ospitando la Fenice, tende a surriscaldarsi un pochino, ma perché l’intesa sessuale tra loro è palpabile.

Purtroppo dovremo aspettare il prossimo volume per sapere come si concluderà la storia d’amore tra i nostri protagonisti.

Per concludere, “Fenix – La Maledizione” è consigliatissimo alle giovanissime.

 

 

StaffRFS

StaffRFS