Home / Recensione libri / Recensione: “Al “Trunk” Mahoney, Defensive Line” di Jean Joachim (serie First & Ten #6)

Recensione: “Al “Trunk” Mahoney, Defensive Line” di Jean Joachim (serie First & Ten #6)

Buongiorno Fenici, oggi Lucia ci parla di “Al “Trunk” Mahoney, Defensive Line” di Jean Joachim (serie First & Ten #6)

Quando sua moglie lo lasciò, i progetti di Al Trunk Mahoney sul formare con lei la famiglia che non aveva mai avuto andarono in fumo. Trunk era uno dei migliori difensori della NFL, ma il successo in campo non si estendeva anche al resto della sua vita. Avere avventure di una sola notte con varie donne era facile per il sensuale lineman, ma il suo segreto gli aveva sbarrato le porte del matrimonio. La felicità che desiderava sarebbe sempre rimasta appena al di fuori della sua portata?
La bellissima Carla Ricci, proprietaria di un bar e donna indipendente, poteva scegliere chiunque volesse. Era una donna che seduceva e abbandonava gli uomini, e aveva preso una decisione che scoraggiava il novantanove virgola nove percento di loro dallo sposarla, ma non le importava. Poi, arrivò Trunk Mahoney. Carla si convinse che sarebbe rimasta fedele a se stessa, ma la sua forza di volontà sarebbe stata in grado di rimanere salda per sempre, o alla fine si sarebbe accontentata di una breve storia che le avrebbe spezzato il cuore?

Carla sapeva che doveva prendere una decisione. Se voleva Al, doveva chiarire le sue intenzioni e pagarne poi le conseguenze. Dovrei buttarmi? O andare avanti così? La vita da single sembrava facile, ma in realtà non lo era. Non riceveva alcun tipo di supporto dalla sua famiglia. Suo padre pensava che fosse disdicevole che una donna gestisse un bar ed era sicuro che lei fosse una maîtresse oppure una prostituta e usasse il Beast come copertura. Sua madre era più comprensiva, ma non poteva fare nulla per aiutarla, e i suoi otto fratelli e sorelle avevano tutti le loro vite, i loro figli e i loro problemi. E così, ogni mese doveva lottare per sopravvivere. Quando riusciva a mettere da parte un po’ di soldi in più, non osava spenderli per se stessa. Una mattina al mese si concedeva un film, quando il biglietto era a metà prezzo. Il duro lavoro, però, non le dispiaceva affatto. Le uniche ricompense arrivavano quando si lavorava sodo, come diceva sua nonna, e la sua pasticceria aveva sempre avuto molto successo.

Nei capitoli precedenti della serie, Trunk non è apparso un personaggio particolarmente interessante: pur se sposato, amava i locali di spogliarello e l’alcool, e il suo matrimonio appariva subito tutt’altro che felice. Ma le apparenze ingannano. In realtà, come ormai ci ha abituato l’autrice, anche Trunk, come i suoi compagni di squadra, sotto la divisa dei Connecticut Kings ha un cuore che desidera trovare l’amore. E in questo caso anche più degli altri. Ciò che scopriamo della sua vita, infatti, è molto triste, è un uomo con un desiderio profondo di crearsi una famiglia, di avere qualcuno che lo ami e lo aspetti a casa, ed era convinto di averlo trovato con Mary. Ma le cose non erano andate come sperato, sua moglie non era mai riuscita a essere troppo affettuosa o appassionata e questo aveva portato il giocatore verso la bottiglia e le spogliarelliste, troppo spesso, anche se non aveva mai realmente tradito. Scoprire che Mary ha sempre mentito e che gli ha nascosto un grosso segreto lo devasta. Il suo desiderio di ricominciare gli fa prendere la decisione di vendere la casa, dove ha abitato con la moglie, e in questo modo si trova ad affittare la stanza sopra il bar che gli offre Carla, la proprietaria, che molte sere lo ha visto bere da solo e che è diventata sua amica e confidente.

Carla Ricci ha avuto molti uomini nella sua vita, che si sono allontanati da lei non appena scoperto la sua regola inderogabile. Anche Griffin, il Quarterback dei Kings, che prima di sposarsi ha avuto una storia con lei, non è riuscito ad accettare questo suo incomprensibile atteggiamento, ma è rimasto comunque sue amico. È una donna forte e risoluta e per Trunk prova da qualche tempo dei sentimenti che non ha mai fatto trapelare, perché l’uomo era sposato. Tuttavia, anche ora che percepisce quanto sia attratto da lei, esita a farsi avanti, timorosa che, come tutti gli altri uomini della sua vita, anche lui non accetterà la decisione che ha preso anni prima e che non intende cambiare. Se ha sempre saputo superare le delusioni dell’essere lasciata, sa che con il giocatore potrebbe essere diverso e che potrebbe davvero spezzarle il cuore. Eppure, l’attrazione fra loro è troppo intensa perché riescano a resistere. Il loro è un rapporto di amicizia e passione, peccato però che entrambi tacciano cose importanti che non vogliono rivelare per paura, qualcosa che impedisce loro di dichiararsi l’amore che provano, e che potrebbe invece renderli estremamente felici.

Amo moltissimo questi personaggi, che mi sono diventanti col tempo estremamente famigliari, soffro con loro durante le loro estenuanti partite, e qui assistiamo anche a un  tormentato Super Bowl, che ci farà davvero stare in ansia. Mentre ci immergiamo in queste pagine osserviamo questi ragazzoni palestrati mentre si caricano negli spogliatoi prendendosi in giro, tentando di intrufolarsi nella vita degli altri in cerca di particolari piccanti, respirando un’atmosfera che parla di amicizia e obiettivi in comune. È bello vederli proseguire nella loro vita, ed è commovente nel finale vedere come Trunk si renda conto per la prima volta che, senza averlo capito, lui non aveva bisogno di formarsi una nuova famiglia per non essere solo: ne ha già una, formata dai suoi compagni di squadra e le loro mogli, sempre pronti a sostenerlo e anche a dare una mano in caso di bisogno. E durante lo svolgersi della storia vedremo molte volte i compagni prestarsi ad aiutare lui e Carla in vari modi.

È una storia d’amore fra due persone che hanno avuto un’infanzia non facile, che li ha portati a prendere decisioni che continuano a influire sulla loro vita. Si amano da tempo, ma il non essere onesti fino in fondo rischierà più volte di minare in modo grave il loro rapporto. Lo svolgersi della trama è abbastanza lineare e tutta l’azione viene riservata nel momento in cui la squadra scende in campo nelle molte partite che vi troverete ad assistere. Tutto riesce a essere coinvolgente e interessante e queste coppie riescono a entrare nel cuore del lettore. È davvero un piacere per me ritornare a tifare per i Connecticut Kings e vedere cosa succede nelle loro vite, e sono davvero curiosa di scoprire cosa succederà al giovane Harley. Lui ha accettato di partecipare a Marriage Minded, sperando di riuscire a trovare una donna che gli faccia dimenticare la persona che ama davvero, e che è convinto non potrà mai avere. Ma ancora di più, mi incuriosisce la reazione del Coach Sebastian non appena si renderà conto che uno dei suoi giocatori che ha fama di grande sciupafemmine si sta avvicinando pericolosamente alle sue figlie. Prevedo scintille e molti duri allenamenti. Una bella serie che mischia amore e sport in modo estremamente piacevole e che regala bollenti e passionali scene di sesso davvero ben scritto, aiutato da una traduzione davvero riuscita.

#1  Griff Montgomery, Quarterback

#2  Buddy Carruthers, Wide Receiver

#3  Pete Sebastian, Coach

#4  Devon Drake, Cornerback

#5  Sly “Bullhorn” Brodsky, offensive Line

#6  Al “Trunk” Mahoney, Defensive Line

 

 

 

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Review Party: “Annegare” di Marni Mann & Gia Riley

Buongiorno fenicette, oggi partecipiamo al review party di ...