Home / Recensione libri / Recensione: “Risplendi, non bruciare” di Elle Casey

Recensione: “Risplendi, non bruciare” di Elle Casey

Si è concentrata talmente tanto sul suo progetto di vita da perdersi la felicità?

Ai tempi del college Andie Marks era nota a tutti come “party girl”, ora invece è un brillante avvocato ed è determinata ad avere successo. Non solo: Andie ha un progetto di vita ben preciso e niente potrà impedirle di realizzarlo. Quando accetta di andare a Las Vegas con le sue migliori amiche per un addio al nubilato, non ha idea di quel che l’aspetta. Dopo diversi cocktail e una fortuita vincita a blackjack, Andie incontra Mack, un cowboy con un corpo irresistibile. La fortuna la segue dal tavolo verde alla camera d’albergo. Ma quando all’alba si accorge che Mack è sparito, a ricordarle quella torrida avventura di una notte rimangono solo il dopo sbornia e una pila di fiches. O almeno così crede…

Fonte della trama: Amazon

Lucidate gli speroni e appendete le pistole al chiodo, Elle Casey è tornata.

Protagonista del romanzo è Andrea “Andie” Marks, brillante giovane avvocatessa con un passato e una famiglia non proprio idilliaca, che l’ha resa decisa a scrollarsi di dosso la nomea di party girl del college e a far partire il proprio “progetto di vita” senza deviazioni.

E poi abbiamo Gavin MacKenzie ,altrimenti noto come Mack. Un uomo come pochi, fisico statuario, bello, sicuro di sé e deciso a seguire le orme di famiglia: un cowboy in tutto e per tutto.

Complice un addio al nubilato di un’amica per lei, e l’addio al celibato del fratello per lui, a Las Vegas, i due si incontreranno fra situazioni esilaranti che li porterà ad approfondire la loro conoscenza… sotto le lenzuola.

Del resto ciò che accade a Las Vegas resta a Las Vegas… o forse no.

Mie care, l’autrice ci ha proposto un romanzo che aveva tutte le potenzialità per essere bellissimo, ma che invece non mi ha presa molto; scorrevole da leggere certamente, ma ho trovato i personaggi poco approfonditi, un accenno per lei, altrimenti non si spiegano alcuni suoi atteggiamenti, e poco e nulla per lui, doti fisiche e abilità da ranchero a parte.

Mi è sembrato di notare una involuzione rispetto allo stile che ci aveva abituato con The Bourbon Street Boys, ma questo è dovuto al fatto che le uscite in Italia sono state invertite e quindi si nota la crescita dell’autrice nei suoi successivi volumi.

L’unica nota positiva è che trova sempre delle situazioni al limite dell’imbarazzante per la sua protagonista che di certo non mancano di originalità e di comicità.

Vi sono scene hot che purtroppo, per quanto siano belle, non bastano a compensare tutte le note negative che hanno reso questa lettura, per quanto veloce, povera di contenuti.

Luceo non uro, peccato non stavolta.

 

 

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...
x

Check Also

Recensione: “L’UOMO PERFETTO E’ UN BASTARDO” di Jessica Clare Serie: Roughneck Billionaires #3

Knox Price è sempre stato convinto di non ...