Home / Recensione libri / Recensione: Rapimento nelle Highlands di Keira Montclair serie la banda dei cugini#2

Recensione: Rapimento nelle Highlands di Keira Montclair serie la banda dei cugini#2

1 La vendetta delle Highlands

2 Rapimento nelle Highlands

3Highland Retribution

4Highland Lies

5Highland Fortitude

6 Highland Resilience

7Highland Devotion

8Highland Brawn

9Highland Yuletide Magic

Decenni di segreti si frappongono tra loro. Sarà possibile salvare il loro amore condannato?

David Drummond non potrebbe essere più soddisfatto dalla vita: è fidanzato con la donna che ama, è erede del titolo di laird di sua madre, e la sua famiglia lo ama e lo sostiene. Ma una bizzarra aggressione subita dalla sua fidanzata scuote le fondamenta di tutto ciò a cui David tiene. Sebbene Anna non riesca a ricordare cosa le sia accaduto, alcuni indizi suggeriscono che possa aver subito violenza e suo padre cancella immediatamente il fidanzamento. Nonostante David voglia ancora, disperatamente sposare Anna, gli viene detto che lei è stata promessa a un altro.

Dopo il fattaccio nella foresta, Anna si risveglia in un incubo. Ricorda a malapena quanto è successo, ma la sua vita è sconvolta. Suo padre, che un tempo la adorava, si rifiuta di menzionare il suo fidanzato e le ordina di adattarsi a un uomo che Anna non potrebbe mai amare. Disperatamente ansiosa di stare con David, Anna è disposta a fare qualunque cosa pur di sfuggire alla propria famiglia.

David chiama in aiuto i suoi cugini per salvare il suo amore, ma riusciranno a intervenire prima che sia troppo tardi?

Vi è mai capitato di dover interrompere un film sul più bello perché quello che sta succedendo è troppo?
Ecco, questo libro mi ha fatto questo effetto: mi ha coinvolto molto e l’incazzatura e la rabbia erano così reali che ho spesso dovuto interrompere la lettura.
Anna McGruder e David Drummond si amano moltissimo, e malgrado le reticenze iniziali di Lorne, padre della ragazza, alla prossima luna si sposeranno col beneplacito delle famiglie.
Poche settimane prima del matrimonio David va ad aiutare Maggie e Will e al suo rientro non vede l’ora di rivedere la sua dolce Anna.
Purtroppo però, poco prima dell’arrivo di David, Anna si sveglia in piena notte in mezzo al bosco. È sola e proprio non ricorda cosa possa essere successo; ritrovata dal fratello Ossian, viene riportata a casa.
I suoi familiari, ispezionando i suoi vestiti per capire se c’è stata violenza, effettivamente trovano del sangue e, in seguito a questa scoperta Lorne decide di sciogliere il fidanzamento.
Questo matrimonio non s’ha da fare!
Man mano che la storia prosegue gli espedienti per impedire l’unione dei due giovani diventano sempre più disgustosi e indegni.
Sebbene la cosa non sia esplicitata dall’autrice, già al risveglio di Anna nella Foresta, si intuisce che con molta probabilità il rapimento è una farsa organizzata dall’amorevole padre. Sin da subito io ho iniziato a insultare malamente Lorne, senza avere prove a suffragio, ma cogliendo i pochi indizi lasciati qua e là il puzzle si è composto davanti a me rapidamente. Purtroppo le nefandezze perpetrate ai danni di Anna vanno via via in crescendo, sia da parte del fratello maggiore Ossian (crudele) che del padre, anche se quello che non è chiaro è perché ce l’abbiano così tanto con David.
Quando i Drummond capiscono che in tutta la vicenda c’è qualcosa di losco chiamano in soccorso la banda dei cugini, che accorre da tutta la Scozia.
Anna sebbene sembri di primo acchito un po’ tanto ingenua e delicata, una volta compreso il doppio gioco della sua famiglia tira fuori una grinta e una forza insospettabili: sarà lei a sedurre David nel monastero dove viene tenuta prigioniera e sarà sempre lei a salvare due ragazze dalla tratta delle bambine.
Anna attinge la sua forza sia dall’amore appassionato per David, sia dall’ammirazione per le gesta di Maggie, narratale da David, se c’è riuscita lei potrà riuscirci anche Anna. David è
l’erede del clan Drummond, sarà lui un domani ad essere Laird, ma quando gli dicono che per il bene del clan non può rischiare di allevare un figlio non suo è deciso a rinunciarvi pur di sposare la sua Anna.
Questo libro conferma che i clan associati ai Ramsay sono composti da personaggi assai interessanti. La Montclair è veramente brava a creare personaggi a tutto tondo: realistici vibranti ed emozionanti.
Consiglio vivamente questa saga con personaggi di tale calibro non c’è mai da annoiarsi.

 

ladykira

ladykira
Admin founder RFS

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “Come non innamorarsi del capo (The Coffee Series Vol. 2)” di Whitney G.

      TITOLO: Come non innamorarsi del capo ...