Home / Recensione libri / Recensione: “Questo nostro amore sbagliato (Gentry Boys Series Vol. 1)” di Cora Brent

Recensione: “Questo nostro amore sbagliato (Gentry Boys Series Vol. 1)” di Cora Brent

Gentry Boys Series
Saylor McCann ha smesso di credere nell’amore. Dopo essersi finalmente lasciata alle spalle una relazione abusiva, è tornata in Arizona. Era sicura che l’ambiente stimolante di una città universitaria potesse farle bene. Quello che non si aspettava, invece, è di rivedere Cord Gentry, una vecchia conoscenza. Saylor ricorda bene i fratelli Gentry e il loro fascino selvaggio. Ma sa anche che averli intorno è come stare troppo vicino a una fiamma ardente: si rischia di bruciarsi. Dopo quello che ha passato, Cord non è decisamente il tipo di uomo con cui costruire una nuova vita. Ma lui sembra pensarla diversamente…
Cord sa di non essere un tipo facile, è vero. Ha sempre potuto contare solo sui propri fratelli, perché gli orrori vissuti durante la loro infanzia li hanno segnati. Ma adesso che ha rivisto Saylor desidera diventare un uomo migliore. Per lei.

Salve, Fenici!

In questo primo volume della serie “Gentry Boys” inizieremo a conoscere tre fratelli gemelli che, sin dalla nascita, hanno avuto una vita molto difficile, con un padre violento e psicotico e una madre tossicodipendente e abusata dal marito, che non li ha mai difesi dal genitore.

Saylor McCann sta scappando dal fidanzato, che nel frattempo ha lasciato a causa degli abusi che le faceva subire, e decide di tornare in Arizona e rifugiarsi da suo cugino. Qui la ragazza incontra Cord Gentry, colui che anni prima le aveva rubato la verginità per una scommessa fatta con i suoi due fratelli gemelli. Cosa accadrà tra loro lo lascio scoprire a voi.

Oggi vi dirò cosa ne penso di Questo nostro amore sbagliato: l’autrice, con il suo stile, ha reso la scrittura scorrevole, leggera e anche molto diretta. Quest’ultima caratteristica però, a tratti, mi ha lasciata un po’ infastidita, perché determinate parole diventavano troppo ridondanti, specialmente durante le scene spinte. Per il resto la semplicità con cui vengono descritte le situazioni, anche quelle critiche, aiuta comunque il lettore a stemperare la tensione. Purtroppo, non ho provato particolari emozioni durante questa lettura e, come sempre accade in questi casi, il libro non mi ha lasciato niente di speciale.

Come capita ormai troppo spesso nei romanzi di questo genere, i protagonisti sono belli da mozzare il fiato e, come ho già detto in passato, questa cosa inizia un po’ a infastidirmi, per il semplice fatto che vorrei anche leggere di persone che hanno qualche difetto.

Ѐ mai possibile che gli scrittori, per dar vita ai personaggi dei libri, debbano sempre e comunque renderli perfetti altrimenti non avrebbe senso nemmeno farli respirare?!?

Non voglio essere polemica, sarà semplicemente che inizio a vedere questa cosa come un cliché troppo scontato e, ogni tanto, vorrei qualcosa di più originale.

Un altro stereotipo è il fatto che i nostri protagonisti, dopo due momenti intimi, si dichiarano subito amore eterno; ok che si conoscevano già da prima, ok i trascorsi tra loro, ma dopo 4 anni si ritrovano all’improvviso e boom si dicono “ti amo” appena dopo aver fatto un po’ di selvaggio sesso, bah. Come avrete intuito anche questa cosa mi fa parecchio storcere il naso.

Invece mi è piaciuto che l’autrice abbia puntato molto sul legame naturale che c’è tra i fratelli gemelli, mettendo in evidenza che, se capita qualcosa a uno di loro, gli altri riescono d’istinto a percepirlo.

In questo primo volume si sviluppa, dunque, la storia tra Cordero Gentry e Saylor McCann e staremo a vedere insieme cosa accadrà nel secondo libro della serie.

Nonostante le note negative di cui vi ho accennato, io vi consiglio comunque di leggere questo romanzo, specialmente se vi piace il genere.

Buona lettura!

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: Blood Type di K.A. Linde Blood Type Series #1

A meno di un mese dall’uscita del secondo ...