Home / Recensione libri / Recensione: “L’ora dei Vampiri – Serie Blood Ties #3” di Jennifer Armintrout

Recensione: “L’ora dei Vampiri – Serie Blood Ties #3” di Jennifer Armintrout

Dopo aver accettato la sua nuova vita, Carrie non avrebbe mai immaginato di ritrovarsi a combattere addirittura per la salvezza del genere umano. Eppure è esattamente ciò che succede quando l’Oracolo riesce a sottrarsi ai suoi carcerieri. L’antichissima vampira dotata di straordinari poteri psichici è infatti decisa a trasformare il mondo in un paradiso dei vampiri. Anche a costo di aiutare il Divoratore d’anime a diventare un dio. E se non vuole perdere l’uomo che ama, Carrie deve trovare il modo di impedirglielo.

Avvertenza: da leggere immediatamente dopo il secondo volume della serie!

Ebbene sì, la storia d’amore tra Nathan e Carrie nel racconto precedente è rimasta in stand by, lasciandomi inappagata e un po’ delusa. Nelle prime pagine di questo libro, invece, la situazione appare subito incandescente.

Tu sei la mia discendenza. Indipendentemente da qualsiasi altra cosa ci sia tra di noi, il mio sangue scorre nelle tue vene. Sei la sola famiglia che ho, è con te che voglio stare.”

Con questa dichiarazione Nathan finalmente dà una speranza a Carrie che ormai, sicura del suo abbandono, era a un passo da un coinvolgimento con il bel vampiro Max.

Il secondo volume si era concluso con l’allontanamento di Carrie che va a vivere a Chicago nell’appartamento di Max, mentre Nathan rimane solo in Michigan, e infine Bella che avrebbe dovuto raggiungere la sua famiglia in Africa.

Quando Carrie e Max, dopo un lungo mese, vedono sopraggiungere improvvisamente e insieme Nathan e Bella, i due pensano al peggio, con vari scenari libidinosi tra loro e quindi inevitabilmente si sentono traditi.

Ora Nathan aveva Bella. Lei era esotica, sensuale e pericolosa. Così diversa da me. Con tutto quel sesso e quell’idillio, probabilmente non aveva tempo di pensare a me e a quanto potessi sentirmi ferita. Non per la prima volta, lacrime fredde mi scesero lungo le guance mentre pensavo a lui.”

Questi pensieri che pervadono Carrie non sono da meno in Max, che in questo scenario è costretto a una convivenza forzata e conflittuale con Bella dove nessuno dei due si espone, ma è evidente l’attrazione reciproca soprattutto dopo quello che c’è stato tra loro precedentemente.

Ho trovato questo intreccio amoroso esilarante perché, malgrado gli avvenimenti poco piacevoli che si trovano a dover affrontare – tra pozze di sangue, arti amputati, spettri e chi più ne ha più ne metta –, i protagonisti sono tutti spettacolari e unici nel loro genere e mi hanno fatto sorridere nonostante tutto.

In tutta questa confusione amorosa non poteva mancare Cyrus, che ricompare nelle loro vite scombussolando i sentimenti di Carrie che ancora una volta si ritrova divisa tra i due vampiri, chiedendosi se ha fatto la scelta giusta.

L’ambientazione si svolge in più luoghi poiché i personaggi si dividono in coppie per questa nuova avventura che li porterà alla ricerca del divoratore di anime in combutta questa volta con l’Oracolo che, ahimè per l’umanità, sfuggirà al controllo del Movimento.

Adrenalina pure per il terzo volume di questa serie fantasy, con personaggi vecchi, nuovi e reinventati, sempre sul filo del rasoio tra enigmi e incantesimi che non vi faranno annoiare, in attesa dell’epilogo finale con il quarto e ultimo libro.

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: Blood Type di K.A. Linde Blood Type Series #1

A meno di un mese dall’uscita del secondo ...