Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione Serie Tv – Emily in Paris – Terza Stagione Completa

Recensione Serie Tv – Emily in Paris – Terza Stagione Completa

Care Fenici, finalmente la terza stagione della squinternata social-maniaca Emily è approdata su Netflix. Dieci episodi pregni di avvenimenti, ma su tutti spicca l’oramai irreversibile triangolo tra Gabriel e Alfie. Prima però di immergerci nei meandri amorosi della protagonista, facciamo un breve ripasso.

Eravamo rimasti con la diatriba tra Madeline e Sylvie, che aveva visto quest’ultima andarsene dall’azienda con Julian e Luc per fondare un’altra agenzia di marketing. Il problema è che entrambe le api regine vogliono l’ingenua e brillante Emily, che presa dall’indecisione decide di non scegliere e prova a lavorare per entrambe, senza dirlo alle dirette interessate. Sentite urla, vetri che si spaccano e tuoni in arrivo anche voi?!

Dal punto di vista amoroso tutti caldeggiavano la coppia Emily e Gabriel ma al termine della precedente serie era Camille a spuntarla con l’aitante cuoco, sicché a Emily restano gli scarti, ossia Alfie. Ora parliamoci chiaro. Gabriel potrà essere figo ma Alfie non può decisamente definirsi uno scarto! TeamAlfie tutta la vita!!!

La nuova serie ha il pregio, almeno per me, di fartela guardare con occhi ridenti e un sorriso ebete in faccia, ammetto che, in un periodo frenetico come il mio, questo piccolo e breve momento di pace e armonia nei meandri dei casini altrui ci voleva. È pazzesco come la giovane americana riesca, per ogni situazione potenzialmente catastrofica che le si presenta, trovare la giusta via di uscita. Quella che accontenta tutti. Però due cose negative le lancio, altrimenti non sarei io. La prima è che Emily è troppo bloccata nel lavoro e non fa mai nulla per sé senza rincorrere qualche nuova idea, non dà esattamente il messaggio giusto. La seconda sono i dialoghi in francese. Forse voi sapete quella magica lingua benissimo, io no, e dover leggere sempre i sottotitoli mi impediva di godermi la scena.

Ma torniamo alla serie. Ho accennato che ci sono dei problemi lavorativi tra le due agenzie ma non vi ho nominato la new entry, ossia Nicolas della JVMA che acquista il marchio Pierre Cadoult. Inutile dire che Emily le prova tutte per fare affari con lui, inutilmente, finché non scoprono di avere un’amica in comune. E qui sì che ci saranno interessanti sviluppi. Nicolas è un vero squalo, snob e figo come pochi, direi un’ottima news. Altro personaggio è Sofia ma vorrei evitare troppi spoiler quindi lascio a voi scoprire chi sia e perché sia importante. E ora torniamo a Gabriel e Camille, la coppia sembra solida ma Emily non perde occasioni per far avverare i sogni di Gabriel, ben più di Camille, alle volte ignorando il povero Alfie. È palese che quei due debbano stare insieme, vedremo come la quarta stagione sbroglierà la matassa.

Insomma la serie è splendida, leggera e divertente, ma un’altra piccola cosuccia la devo dire, mi spiace. Posso capire che Parigi sia la capitale dell’alta moda e quindi più tette si vedono meglio è, ma in certe situazioni la cosa era ridicola. Che poi, magari qualche personaggio curvy ce lo potevano anche mettere magari elevando anche un tipo di abbigliamento diverso, senza presentare caricature.

Detto ciò non vedo l’ora che approdi la 4 stagione per tifare la coppia migliore e assistere allo scontro degli squali del marketing.

Un bacio dalla vostra Dany.

Click to rate this post!
[Total: 2 Average: 5]

Francesca

Lascia un Commento