Home / Recensione in Anteprima / Recensione in anteprima: Matrimonio per procura di Mariangela Camocardi

Recensione in anteprima: Matrimonio per procura di Mariangela Camocardi

Titolo: Matrimonio per procura

Autore:Mariangela Camocardi

Editore:Dri Editore

Genere:Regency

Collana: DriEditore Historical Romance (vol.14)

Pagine: n°334

Prezzo Cartaceo: € 12,99

Prezzo Ebook: € 2,99

Data di pubblicazione: il 29  Luglio  2019  in preorder dal 26 Luglio

Corinna è costretta dal padre a sposare uno sconosciuto, dopo essersi compromessa con l’uomo di cui è innamorata. Come primo affronto lo sposo non si presenta alla cerimonia di nozze, mandando un sostituto in vece sua: un’umiliazione che grida vendetta! Corinna è una donna dalla forte personalità, orgogliosa, e non accetta di farsi bistrattare da un individuo così irrispettoso. È pronta anzi a sfidare quello screanzato e persino le rigide regole della società, chiedendo l’annullamento del matrimonio. Diamine, le ha addirittura taciuto di essere vedovo, nonché di avere due pestiferi ragazzini per figli! Non bastasse, aleggia un mistero inquietante circa la scomparsa della prima moglie di Rodolfo, per non parlare degli stravaganti parenti con i quali Corinna “dovrebbe” convivere… ma assolutamente no! Il neo marito, tuttavia, non ha alcuna intenzione di lasciarsi sfuggire una moglie che gli è subito piaciuta, e le aspre divergenze che esplodono tra loro due sono uno stimolo a conquistarla.

Matrimonio per procura è una storia dove speranze, rimpianti e passione si intrecciano a conflitti e incomprensioni, ma anche al desiderio dei sensi. E l’amore rappresenta la chiave per aprire la porta alla felicità.

Appuntamento imperdibile con il romanzo storico e con la deliziosa atmosfera che Mariangela Camocardi sa creare in tutti i suoi scritti: un’atmosfera dove tensione narrativa, sentimenti e romanticismo creano una mistura magica.
La storia è ambientata in Italia, sulle sponde del Lago Maggiore, dove si erge, cupa e solitaria, la Villa di Rodolfo Ludovisi. Un nome e un mistero per Corinna, che arriva alla villa come sposa per procura, accompagnata dal solerte avvocato di famiglia.
Corinna è arrabbiata: con suo padre, che l’ha costretta al frettoloso matrimonio con quel vecchio amico di famiglia di cui lei non conosce neanche il volto; con la società, che l’ha condannata per essersi rifugiata in un capanno con un giovane amico, per il quale lei ha una tenera simpatia e, infine, è inferocita con questo suo pseudo-marito, del quale scoprirà il triste passato solamente nella carrozza che la sta portando alla sua nuova casa.
Corinna è una giovane donna del 1888, uno spirito libero amante dei cavalli e della vita all’aria aperta, ma è stretta in un ruolo femminile limitato e limitante che le tarpa le ali: è bella e spontanea e non è facilmente imbrigliabile. Un bel grattacapo per il padre e poi per il marito, per il quale proverà immediatamente una forte ammirazione. Rodolfo è bello, tormentato e ha subito la peggiore delle accuse: aver provocato la morte della moglie mentre questa fuggiva con l’ennesimo amante.
Sarà un bel duello tra i due protagonisti. Da una parte, Corinna faticherà ad abituarsi alle nozze e, soprattutto, lotterà per non cedere alla tentazione di lasciarsi amare. Dall’altra, per Rodolfo, un uomo abituato a comandare, sarà difficile tenere a bada il folle desiderio che lo catturerà ogni volta che le sarà accanto.
Il colpo di scena arriverà a creare scompiglio nel momento meno opportuno, mentre la tragedia si affaccerà alla porta mettendo a dura prova il legame tra Corinna e Rodolfo…. l’amore che li unisce li salverà dalla fine?
Divertente e pieno di ritmo, un romanzo imperdibile per le fan della nostra autrice e per chi vorrà incontrarne lo stile Impeccabile in un classico romanzo pieno di romanticismo.




Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Recensione: “Silken” di Isobel Starling

Matthew Fisher adorava essere un ballerino, ma la ...