Home » Recensione libri » Recensione: “DRIVE ME CRAZY” di Lena Gray

Recensione: “DRIVE ME CRAZY” di Lena Gray

Titolo: Drive me crazy
Autore:Lena Gray
Editore:Self
Genere:Erotic Romance
Pagine: n°283

 

” -Ti ho chiesto se hai mai provato a fumare, ma di sicuro non l’hai mai fatto, sei troppo una brava ragazza, vero? Non vorresti osare? Sai, anche questa sarebbe una prima volta … mettere le tue labbra dove ci sono state le mie – affermo, in tono malizioso, sorridendo e piegando il viso verso di lei, avvicinandole la mezza sigaretta rimasta alle labbra. Lei mi osserva sempre più confusa, non sa cosa rispondere, poi il suo sguardo si sposta sulla sigaretta, tentenna, respirando più frettolosamente, infine mi guarda incerta ma anche decisa.
-Perchè dovrei farlo? Vuoi che diventi come te? Dissoluto e senza morale? – domanda, allontanando il viso dalla sigaretta che le ho messo davanti. ”

Keelan Hart ha 27 anni, è un attore inglese emergente che cerca di sfondare in America, seguito da un potente agente di star hollywoodiane. Keelan è bellissimo e spregiudicato con un lato selvaggio, adora il sesso ma ha anche un passato pesante e oscuro che cerca di tenere nascosto a tutti i costi.

Harper Jones ha 19 anni, frequenta il primo anno di college, è una ragazza ordinaria, timida, la sua vita scorre tranquilla fino a quando incontra Keelan.
Harper rimane colpita, anche se negativamente, dall’atteggiamento amorale, sfacciato e dissoluto di quel bellissimo attore seguito da suo padre, però ne rimane anche irrimediabilmente stregata, soggiogata dal fascino tenebroso di Keelan, ma anche intimorita dal suo modo di essere fuori dagli schemi, irriverente, così diverso da lei…

Commedia romantica autoconclusiva, contiene scene di sesso e linguaggio esplicito, adatti ad un pubblico adulto. (ex Broken hearts)

 

 

 

Care Fenici, oggi vi parlo di un romanzo che mi ha lasciata molto perplessa, per scrivere questa recensione mi sono dovuta sedere a stilare una lista di pro e contro.

Considerato il mio carattere positivo inizio elencandovi le parti che mi sono piaciute di più; la trama è carina, con uno sviluppo interessante, i personaggi hanno carattere e personalità.

Per quanto riguarda i “contro” troviamo troppe ripetizioni del passato personale del protagonista, che risulta così noioso, poco interessante e non necessario ai fini della comprensione della storia.

Il romanzo è ambientato prevalentemente a Hollywood, anche se il personaggio principale maschile è originario di Londra, per spostarsi nelle foreste canadesi vicino a Vancouver; è un vero peccato che l’autrice non si sia spesa di più nella descrizione dei paesaggi.

I personaggi sono rappresentati molto bene, sia caratterialmente che fisicamente, e mi piace molto che quelli femminili abbiano forza e insicurezza molto ben dosate.

Anche se il nostro protagonista ha un ego fuori misura (come tutto il resto del suo corpo) ripeterlo in continuazione gli fa perdere parecchio sex appeal.

È intrigante vedere come un uomo così bello e corteggiato, un attore in ascesa  nell’olimpo hollywoodiano, si faccia mettere in ginocchio da uno scricciolo di ragazza appena maggiorenne, con dieci anni in meno di lui.

Ci sono molte scene di sesso esplicite, descritte con un linguaggio crudo, che però non risultano volgari.

Mi piacciono molto anche i personaggi secondari, come Vinni e Amber, che hanno un rapporto di amicizia stretto con i nostri protagonisti che permette loro di parlare con Keelan e Harper con estrema franchezza, a volte in modo un po’ brutale, al solo fine  di proteggerli dagli sbagli colossali che potrebbero fare.

Mi piace anche il personaggio di Paul, che nonostante sia uno dei più grandi impresari di Hollywood, protegge e aiuta il suo cliente, ma è anche un padre che mette sua figlia davanti a tutto e a tutti.

Fenici, gustatevi questa lettura.

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Emanuela

Emanuela

Lascia un Commento