Home » Recensione libri » Recensione: “Baby dream” di Audrey Carlan Serie: Biker Beauties #4

Recensione: “Baby dream” di Audrey Carlan Serie: Biker Beauties #4

Titolo: BABY DREAM

Titolo originale: Biker boss
Serie: Biker beauties #4
Autore: Audrey Carlan
Editore: Newton Compton
Genere: Contemporary Romance
Data d’uscita: 20 Agosto 2020

Biker beauties serie:
1. Baby girl
2. Baby love
3. Baby kiss
4. Baby dream

Avevo bisogno di sparire. Fuggire, nascondermi e schiarirmi le idee lontano da tutto. Essere una poliziotta non è sempre facile, specialmente se sei una donna.
Ma questa volta potrebbe essere la mia salvezza: ho appena accettato un incarico sotto copertura, l’occasione perfetta per sparire dalla circolazione. Da qualche mese, infatti, il club di motociclisti Hero’s Pride è preso di mira: atti vandalici, intimidazioni e violenze contro i bikers e i loro cari. Il mio compito è quello di spacciarmi per una di loro e consegnare i responsabili alla giustizia. Vivrò nella stessa casa di Derek Layton, fingendo che sia il mio uomo. Viaggerò sulla sua moto, lascerò che mi baci in pubblico, ma non gli permetterò di considerarmi un trofeo da conquistare. Se Derek pensa che io sia una preda facile, si sbaglia di grosso.

Ormai la Carlan ci ha abituato a storie d’amore folli e originali, e questo terzo e ultimo capitolo non ci deluderà, dando un continuo alle storie dei protagonisti che abbiamo tanto amato in questa bellissima serie in stile Biker-chic.
Nel terzo capitolo, ci eravamo lasciati con l’agente Tammy Hamilton che si propone come esca per cogliere sul fatto i motociclisti che hanno preso di mira le Signore del Pride Hero’s MC, mandando in frantumi la sicurezza dei nostri amati bikers di Gran Pass in Oregon.
Tammy viene inserita nel club sotto copertura come la Signora di Champ. Lui si offre subito volontario appena vede la bella poliziotta, ma nessuno sa che questa tostissima agente sta scappando dalla California da un marito violento che non vuole accettare di averla persa e firmare le carte del divorzio. Così fugge in Oregon, lasciando lì sua sorella minore Michelle per finire gli studi in scienze infermieristiche, pur sapendo che, con lei lontana, sarà al sicuro l’unica parente a cui ancora tiene dopo la morte dei suoi genitori in un incidente, quando lei aveva diciotto anni.
Derek “Champ” Layton, ex soldato dell’esercito, è un fratello del Pride, dove ha servito per quattro anni ed ex Campione Mondiale di boxe, mondo che ha lasciato dopo un incontro finito nei peggiori dei modi. È un uomo sicuro di sé e, finché non incontra Tammy, non immagina quanto desideri una donna al suo fianco. Le scintille fra i due scattano a ogni sguardo e lasciarsi trasportare sarà inevitabile.
Così Tammy conoscerà la dolcezza e l’amore che prima le erano sempre state negate anche se le incomprensioni e gli ostacoli saranno molti. Le persone vittime di abusi hanno sempre dei muri difensivi che si auto costruiscono, ma Champ, con la sua pazienza e dolcezza, saprà come conquistare il suo cuore e rivendicarla come sua.
Da finzione a realtà è un attimo, ma l’agente non metterà da parte la sua missione, soprattutto quando verrà attaccata la Regina del Club, Megs. Questo farà scattare tutti i meccanismi e ci accompagnerà in azioni degne di un film di spie.
Quest’ultimo capitolo ci regalerà tutte le risposte ai misteri che si sono creati durante l’intera saga e ci darà un finale degno di una delle serie più sexy e avvincenti degli ultimi anni.
Adoro come vengono descritte la vita all’interno del club e le tradizioni in cui credono ciecamente, instaurate dentro i loro animi, così pure e belle da far venir voglia di farne parte.
Una famiglia simile trasmette una sicurezza che va al di là di ciò che vediamo nella società corrotta che ci circonda, e la speranza che esista qualcosa di simile nella realtà fa vedere il mondo un po’ meno buio e cattivo.
Audrey Carlan mi ha conquistata ma questo già lo sapete, se avete letto le mie recensioni dei suoi libri. Spero che le sue storie abbiano anche un briciolo di verità, oltre l’incredibile fantasia che ci ha regalato le vicende di questi motociclisti Harley-Style; non le dimenticherò mai.
Cazzuti, sexy e romantici. Che si può volere di più da un uomo che tratta la sua donna come la sua regina?
Motociclisti, azione, romanticismo, sesso, sparatorie e amore sono gli ingredienti del capitolo conclusivo della serie che si è guadagnata un pezzo del mio cuore e che mi dispiace da morire sia giunta al termine. Audrey ripensaci!

ladykira

ladykira
Babyladykira Admin founder RFS

Lascia un Commento