Home / Recensione libri / Recensione: “Il sole di mezzanotte (I Vampiri Templari #1)” di Rene Lyons

Recensione: “Il sole di mezzanotte (I Vampiri Templari #1)” di Rene Lyons

Cacciatrice di fantasmi in un paese sperduto tra i monti della Pennsylvania, Allison Parker si ritrova nell’arcano universo notturno dei vampiri Templari. Dannato da Dio, Sebastian di Rydon non ha conosciuto altro che sangue e morte, e dopo ottocento anni di gelida esistenza da vampiro intravede di nuovo la fiamma della vita nella focosa Allison. Lei, temeraria per natura, dovrà sposare la notte per trovare finalmente il posto che le spetta. Lui, per uscire dalle tenebre, dovrà seguire il sole di mezzanotte che splende vivido in lei. Ma una rete di odio e di vendette irretisce Allison e Sebastian mentre scoprono insieme l’amore, circondati da un mondo dilaniato da un antico conflitto.

Costantine (il Drago), Raphael (il Rubacuori), Sebastian (il Saggio), Lucian (il Cavaliere) e Tristan (il guardiano) sono cinque vampiri Templari, cavalieri che, ai tempi delle crociate, hanno perso la fede e, malgrado ciò, hanno continuato a uccidere in nome di Dio.

Il giorno della loro morte, l’Arcangelo Michele scende in terra e li tramuta in vampiri, condannandoli a una vita non vita, lontano dal quel Dio in cui non credevano più. Ora sono sulla terra a scontare la loro pena, nella speranza che alla loro morte potranno finalmente accedere al Paradiso.

Allie è una cacciatrice di fantasmi e una notte viene attaccata da dei rinnegati, ma Costantine e Raphael intervengono salvandole la vita. Da quel giorno tra Allie e i cinque Templari nasce una profonda amicizia.

Malgrado il mio entusiasmo nell’approcciare questa trilogia, ho fatto molta, moltissima fatica a leggere il primo libro, perché, almeno per i primi capitoli, è come se l’autrice desse per scontate molte cose: da eventi accaduti precedentemente alla storia narrata (ciò che ho descritto in apertura), alle “regole” di questa società vampirica. Per mia fortuna non ho desistito, perché una volta riuscita a mettere insieme i pezzi, la storia si è rivelata interessante e coinvolgente.

Qui i vampiri si dividono in Templari, Obyri e Rinnegati. Gli Obyri sono anch’essi templari condannati, ma non cercano alcun riscatto e continuano a rinnegare e sfidare Dio. Se i Templari in questa società vampirica sono in cima alla gerarchia, i Rinnegati sono il fanalino di coda. Inoltre, esistono anche vampire femmine, che fanno parte dell’Ordine della Rosa.

Si tratta di una società molto violenta, in cui tutti i vampiri, per sopravvivere, hanno bisogno di sangue umano, oltre a questo, però, possono risucchiare anche le anime delle loro vittime.

Ecco, questa è una piccola “guida” per approcciare al meglio la lettura di questo primo libro.

Dunque… come dicevo prima, è stato alquanto faticoso leggere la prima parte di questo romanzo: la Lyons, in questo suo libro di debutto, sembra dover prendere dimestichezza con la narrazione. Per fortuna, addentrandosi nella storia, si nota un netto miglioramento nello stile di scrittura.

Unica pecca, ho trovato qualche svista nella traduzione, o molto probabilmente nell’editing: ci sono sviste abbastanza fastidiose, per fortuna poche, una frase strampalata e parole scritte male, ma per il resto è davvero un bel libro, con personaggi intriganti e una storia avvincente. Ve lo consiglio! Buona lettura a tutti!

 

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...
x

Check Also

Recensione:”Come innamorarsi del capo”di Whitney G.

    Il motivo che ti ha convinta ...