Home » Recensione libri » Recensione: “Voglio solo lei” di Maura Grignolo

Recensione: “Voglio solo lei” di Maura Grignolo

Titolo: Voglio Solo Lei
Autore: Maura Grignolo
Genere: Dark Romance
Pagine: 400
Prezzo: 1,99 ebook – Cartaceo 10,90
Editore: Self publishing

Data di pubblicazione: 2 Giugno 2020

” Non potrebbero essere più diversi. Anya Bennet, giovane fotografa di moda. Blake Cress, uno spietato uomo d’affari che vive per due cose sole: il sesso e il whiskey, soffocato dal peso di tante colpe e tanti morti lasciati dietro di sé.
Da anni si è inabissato tra le braccia del buio, in modo da espiare i peccati che lo hanno portato a perdere tutto. La donna che amava. Un figlio mai nato. Se stesso.
Vivono in mondi diversi, fino al giorno in cui una foto scattata a quelle che sembrano due persone qualunque, li fa entrare in collisione drammaticamente e in modo indelebile.
Un rapimento, una scelta sbagliata e niente sarà più lo stesso per nessuno dei due.
Blake, suo malgrado, si lascia coinvolgere per proteggere quella famiglia da cui cerca di scappare dalla notte in cui il sangue ha macchiato per sempre le sue mani, addentrandosi ancora di più nel buio e nell’oscurità che albergano in lui.
Fino al suo arrivo.
Anya.
Rapita, torturata, tutto per proteggere un uomo senza morale che Blake odia e al tempo stesso ama, suo fratello Dominik.
Le loro strade non avrebbero mai dovuto incrociarsi. Anya è il bene, Blake l’opposto.
Anya vorrebbe solo riprendere la sua vita, dimenticare quello che è successo, ma non può. Per colpa dell’uomo misterioso appena entrato nella sua vita. Occhi blu, fisico statuario, aria schiva e misteriosa. Lui la incuriosisce, l’attrae in un modo spiazzante a cui non sa dare una risposta. Ma ogni volta che lui la sfiora, dimentica ogni cosa. La paura, il fuoco oscuro che vede ardere nel suo sguardo. Quell’uomo elegante e potente diventa il suo punto di non ritorno.
La vita sembra dare a Blake una seconda possibilità di fare la scelta giusta, ma non può farsi conoscere senza che lei veda chi si cela dietro quel volto abominevole. Non un salvatore, ma il suo carceriere.
Non potrà mai più essere il Blake di prima.
Farlo significherebbe dire addio a tutto. Alla possibilità di essere felice e di proteggere una donna innocente.
Lui è tutto ciò da cui Anya dovrebbe stare lontana. Eppure, insieme sono vita, morte, passione. E amore.
Per niente innocente. Senza il minimo freno.
Un amore basato su una bugia enorme.
L’’abisso è sempre più vicino. Blake lo sa. È lui quell’abisso. E la sua Anya ci sta per cadere dentro.
“ Siamo sempre stati una maledetta bugia. Volevo che fosse mia in ogni modo possibile, ma non sono mai stato capace di amare. Di certo non ho saputo amare lei. L’ho privata della sua felicità, fottendo il suo futuro. Dovevo lasciarla andare. Peccato che il mio cuore non volesse capirlo. Perché anche se sono un mostro vestito elegantemente, quella ragazza è diventata molto di più di una semplice avventura. “
Il passato non si può cancellare, il presente è solo una caduta senza fine.
Il loro amore non avrebbe dovuto nascere. Non può esserci redenzione per un uomo come Blake. Non può esserci lieto fine per loro. Dominik non li lascerà mai andare. Anya per lui è un pericolo di cui deve liberarsi.
Sono condannati a distruggersi l’uno con l’altro e nel modo peggiore.
Perché la bugia su cui si fonda il loro amore è come una bomba a orologeria in attesa di distruggere per sempre il cuore di Anya.
Questa è la storia di come, in un giorno qualunque, il Diavolo scelse di innamorarsi. ”

Il nostro amore sarà per sempre la sua condanna. Perché il male mi scorre dentro.

Sono un angelo caduto nato all’inferno. E dall’inferno non uscirò mai. (Tratto dal libro)

Incuriosita dalla cover… no, ma l’avete vista? C’è un omaccione tutto muscoli con un paio d’occhiali da sole che dicono “Ehi tu, che aspetti a saltarmi addosso!”

Ricominciamo! Incuriosita dagli occhiali da sole presenti sulla copertina (solo perché mi ricordavano Sylvester Stallone nel film Cobra), ho deciso di acquistare questo romanzo; niente battute strampalate, non ho guardato solo quel gran pezzo d’uomo, ho anche letto il libro.

Sono partita immaginandomi una storia d’amore circondata da violenza, crudeltà e sesso allo stato puro. Detto ciò, il romanzo assomiglia maggiormente a una love story colma di buoni sentimenti, con scene lievemente dark e una carica erotica presente, senza esagerate elucubrazioni e descrizioni.

Ritengo che ciò non sia né un pregio e ancor meno un difetto, anzi!

La storia è ambientata in Polonia ed è incentrata sullo scontro, incontro e confronto dei nostri due protagonisti principali. Anya Bennet è una californiana doc, fotografa di professione che, per colpa del destino, si trova in una situazione molto pericolosa. Blake Cress è un ricco uomo d’affari distrutto dal dolore, ingabbiato nel passato e costretto da Dominik, suo fratello e carnefice, ad azioni che esulano dal suo volere.

Ho amato Blake nella sua personalità distrutta e per il fatto che, giorno dopo giorno, affoga nei fiumi dell’alcol e, non potendosi sottrarre a un fratello dominante, sarà costretto a torturare una ragazza.

Gli piaceva bere, il senso di annebbiamento che il whiskey, il brandy o la vodka donavano senza chiedere niente in cambio, a differenza del sesso. Consumato dal dolore e affamato di pace, ormai troppo spesso trovava in un bicchiere con tre dita di liquore l’unico antidolorifico in grado di far sparire le sbarre della gabbia in cui si era rinchiuso. (Tratto dal libro)

Le torture sono presenti, anche se ammetto che ancora più violenza non mi sarebbe dispiaciuta ma, giustamente, non sarebbe stata adatta a un personaggio come Blake.

Non riesco a vedere Anya come una vera vittima, trovo che il reale distruttore di se stesso sia il nostro protagonista. Lei non si arrende mai, sfacciata, incosciente arriverà a battersi per la sua vita e per non dover abbassare la testa di fronte a nessuno, ma si sa, tutto ha un prezzo.

Un moto di rabbia gli risalì lungo la gola. Il dito sul grilletto tremò, immaginando di fare quello che sognava da quando gli avevano detto che Conor era morto. Sparargli, ucciderlo, scaricargli addosso l’intero caricatore e mandarlo all’inferno. (Tratto dal libro)

Una rabbia interiore esplode nel petto di un uomo come Blake che non sa come proteggere la donna che gli ha rubato il cuore (l’amore esplode subito, come per magia… ).

Come può salvaguardare se stesso senza odiare l’uomo che è carne della sua carne e sangue del suo sangue? Questo lo rende ai miei occhi bellissimo!

Una scrittura fluida quella della nostra autrice con qualche refuso qui e lì.

Ho apprezzato il pov alternato tra la voce narrante in terza persona e i pensieri di Blake, talvolta ridondanti che, però, mostravano l’angoscia e il tormento del nostro uomo. La sensualità non manca, badate bene, non ci troviamo di fronte a un erotismo eclettico o da dominatore, più a una passione che esplode e si consolida in una storia d’amore.

Quindi, se siete in cerca di un romance con sfumature dark e qualche scena hot, questo è il libro per voi!

Titolo: Voglio Solo Lei Autore: Maura Grignolo Genere: Dark Romance Pagine: 400 Prezzo: 1,99 ebook – Cartaceo 10,90 Editore: Self publishing Data di pubblicazione: 2 Giugno 2020 " Non potrebbero essere più diversi. Anya Bennet, giovane fotografa di moda. Blake Cress, uno spietato uomo d'affari che vive per due cose sole: il sesso e il whiskey, soffocato dal peso di tante colpe e tanti morti lasciati dietro di sé. Da anni si è inabissato tra le braccia del buio, in modo da espiare i peccati che lo hanno portato a perdere tutto. La donna che amava. Un figlio mai nato. Se stesso. Vivono in mondi diversi,…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento