Home / Recensione libri / Recensione: “Riflessi: agisci da sola, sempre (Sisters Vol. 1)” di Elena T. D.

Recensione: “Riflessi: agisci da sola, sempre (Sisters Vol. 1)” di Elena T. D.

Sono gemelle, sono identiche, e non lo sanno.

Milano. Ana Loszich vuole salire al vertice della potente organizzazione criminale gestita dal padre, prima però deve vincere una difficile partita all’ultimo sangue con il fratellastro Goran. Nico, ex agente del NOCS che ha un conto aperto con Goran, fa proprio al caso suo, ma il prezzo da pagare sarà alto.

Los Angeles. Mariah Kelsey, brillante agente FBI, rientra da una missione che l’ha messa a dura prova. Chad Winters, operativo CIA con il quale ha una relazione, la convince a riprendere la copertura per trovare Caroline Oldman, scomparsa nel nulla. Lavorare insieme come influirà sul loro rapporto?

Tra inseguimenti, azioni estreme e improbabili alleanze, le forze in gioco mutano in fretta, specie se in ballo c’è il più imprevedibile dei sentimenti: l’amore.

Alt! Riavvolgiamo il nastro! E sì, alla fine di questo primo libro della serie Sister, posso dire di essere venuta a capo di questa storia!

Le protagoniste sono due gemelle identiche e bellissime quanto letali, due sopravvissute che però vivono separate dall’età di cinque anni e sono ignare una dell’esistenza dell’altra. Ana è convinta che sua sorella sia morta, mentre Mariah non sa di avere una sorella gemella, avendo dimenticato tutte le vicissitudini dolorose della sua prima infanzia.

Ana Moreau. E fino a ieri credevo che tu fossi morta. Mariah Kelsey. E fino a poco fa non sapevo che tu esistessi”.

Il racconto di conseguenza descrive due e più vicende parallele come vedrete, essendo la loro una grande famiglia allargata di malavitosi e, contemporaneamente snocciolerà pian piano tutti i personaggi che vi ruotano attorno, inclusi i due protagonisti maschili.

Chi starà dalla parte dei buoni e chi dei cattivi? Starà a voi scoprirlo.

Louban Loszich è un Voditelj a capo di una delle più grandi organizzazioni criminali dell’Europa dell’est che opera in tutto il mondo ed è il padre di Ana e Mariah. Anche se malato, e sopraffatto dal dolore, a sessant’anni è un uomo inarrestabile che non vuole farsi vedere debole. Questo è il personaggio senza dubbio più rivoltante e che ho odiato tanto. Un uomo che è disposto a tutto e che non ha nessun sentimento umano neanche per i vari figli avuti un po’ qua un po’ là e che tiene legati a lui solo con la speranza di venire a capo di tutta l’organizzazione.

Ana Loszich è la figlia ribelle e caparbia ma anche quella “difettosa” che è sopravvissuta alla sorella e soffre per questo. Scovata a quindici anni dai fratellastri, su ordine di Louban dopo che era stata adottata da una famiglia francese, una volta nelle loro mani ha dovuto farsi le ossa e sopportare le peggiori atrocità e tanti soprusi. Adesso il suo unico scopo è la vendetta e appropriarsi di tutto il potere e dell’organizzazione.

Mariah Kelsey è un’agente speciale dell’ FBI, adottata da una perfetta famiglia americana e unica femmina con tre fratelli maggiori, tutti nell’esercito. Con un carattere dolce e malleabile è innamorata di Chad dal primo giorno che lo ha conosciuto. Anche lei è tosta nel lavoro, ma si percepisce che le manca qualcosa.

Nico, funzionario addetto della Polizia Postale di Milano, ex agente NOCS, aria truce corpo fantastico, muscoli delineati è un cane sciolto. Unico obiettivo: vendicare la morte dei suoi genitori e della sorella avvenuta per mano di uno dei figli di Louban. L’incontro con Ana, di cui non conosceva neanche l’esistenza è provvidenziale per entrambi, che riescono a essere utili l’uno per l’altra, ma non hanno calcolato la forte attrazione.

Chad Winters, agente CIA è il personaggio che ho trovato più complicato e misterioso. Cinque anni prima ha conosciuto Mariah a Quantico, all’accademia dell’FBI dove è stato bocciato. Adesso ha un cognome inventato, ma questo è un segreto che ha rivelato solo a Mariah. Il rapporto con lei è basato essenzialmente sul sesso senza implicazioni, per quanto si capisce che c’è dell’altro che sicuramente emergerà più avanti.

Come si intrecceranno le vite di tutti loro? Lo scoprirete solo leggendo.

Il genere è contemporaneo con caratterizzazioni dei personaggi dettagliate e dove si denota un lavoro di approfondimento riguardante il campo investigativo e poliziesco. Avvincente e con la giusta dose di sensualità che non guasta mai.

Fenicette siete pronte a immergervi in un mondo pieno di suspense e adrenalina e a girare il mondo con i nostri protagonisti?

Buona lettura!

 

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione:”Ritorno sull’sola delle camelie” di Tabea Bach

Titolo:Ritorno sull’isola delle camelie Autore:Tabea bach Editore:Giunti Genere:Romance ...