Home / Contemporary Romance / Recensione: “La promessa di Natale” di Susan Mallery

Recensione: “La promessa di Natale” di Susan Mallery

Quando erano ragazzi, Molly Anderson non poteva fare a meno di aiutare Dylan Black, il cattivo ragazzo che però aveva occhi solo per sua sorella maggiore. Nel momento in cui le cose tra loro non hanno funzionato, lui ha salutato anche Molly, con la promessa che una volta cresciuti avrebbero avuto la loro indimenticabile avventura. Anni dopo, scaricata dal suo fidanzato poco prima di Natale, decide che sia venuto il momento per Dylan di mantenere la sua promessa.

Dylan ha sempre avuto una debolezza, mai dichiarata, per Molly, così quando lei si presenta, bellissima e con una valigia in mano, davanti alla sua porta, lui ne rimane piacevolmente colpito. Allora perché non tuffarsi in un’avventura senza legami proprio con lei?

I giorni pieni di risate e di baci rubati stanno cambiando la vita di entrambi, ma l’unico regalo che Molly vuole davvero per Natale è l’amore di Dylan. Solo che lui nasconde un segreto che svelato può allontanare Molly, questa volta per sempre.

Dylan provò la strana sensazione di potersi smarrire in quegli occhi. Voleva… no, aveva bisogno di essere vicino a lei. Dentro di lei, non nel senso di fare l’amore… anche se sarebbe stato bello, certo… ma dentro la persona, parte di ciò che lei era. Quel bisogno era tanto forte quanto inaspettato. Non lo capiva, e questo avrebbe dovuto spaventarlo a morte. Invece, stranamente, non era così. Quando non riuscì a immaginare un modo di insinuarsi dentro di lei e diventare una cosa sola, fece la cosa che si avvicinava di più. La baciò.”

Molly è una ragazzina all’inizio della nostra storia, che ci vede partecipare a un matrimonio: quello fra Janet, la sua sorella maggiore, e Thomas, un giovane, promettente avvocato. Molly e la sorella non sono mai riuscite a instaurare un buon rapporto e questo anche grazie allo strano comportamento della madre che ha fatto di tutto per allontanarle, ma Molly non se n’è mai risentita, l’unica cosa che invidiava alla sorella era Dylan Black, il suo ragazzo, quello che la giovane donna si è lasciata indietro non appena all’orizzonte è apparso Thomas. Per questo, quando lo vede in piedi in fondo alla navata della chiesa, Molly esce a parlare con lui. Ora che ha perso la ragazza che amava, il giovane non ha più nessun motivo di rimanere al paese, e sulla sua motocicletta ci sono i bagagli mentre nella sua mano c’è il modesto anello che aveva pensato di donare a Janet. Molly ha sempre avuto un debole per lui, mentre attendevano  la sorella sempre in ritardo, i due giovani hanno avuto spesso modo di parlare e confidarsi, e Dylan le ha promesso di farle vivere un’avventura quando fosse stata più grande. Ora  regalandole l’anello destinato a Janet, le rinnova la promessa, se mai un giorno fosse stata pronta a evadere per un po’ dalla sua vita, le sarebbe bastato portargli quell’anello e lui sarebbe partito con lei.

 Ritroviamo Molly molti anni dopo, la giovane sta vivendo uno dei periodi peggiori della sua vita: in una settimana il suo mondo è stato completamente sconvolto. Il lettore intuisce la sua grande angoscia ma niente viene rivelato, ed ecco che da un cassetto rispunta l’anello dimenticato e la giovane decide che è il momento di andare a riscuotere una promessa.  Trovare Dylan non è difficile, ma del giovane centauro è rimasto ben poco. Ora è un uomo di successo che deve prendere una decisione importantissima. E l’idea di andare via per qualche giorno in compagnia di questa vecchia amica diventata una donna bellissima, per riflettere e dimenticare i problemi, sembra davvero una buona idea. Ma questo viaggio cambierà le vite di molte persone.

Susan Mallery ha una scrittura molto bella, le sue storie sono sempre piene di sentimento e racconta l’amore con garbo e dolcezza. Molly è un personaggio molto interessante e positivo, si trova a un bivio della sua vita e nell’ultima settimana le sono accadute tutte le cose di cui aveva paura. Ora è in attesa di una telefonata che potrebbe distruggere tutti i suoi sogni, e con lei non c’è nessuno che la possa confortare. La sorella con cui ora ha un bel rapporto non può esserle vicino: la madre non ha mai mostrato di volerle bene e da poco tempo ha scoperto anche il  perché, il padre è sempre stato assente.  Ritrovare l’anello e ricordare l’amicizia che Dylan le ha sempre dimostrato nonostante la differenza di età, le offre l’occasione di rivederlo e scoprire che anche lui non l’ha mai dimenticata. Sono due personaggi ben costruiti su cui si regge praticamente l’intero libro, la trama infatti non presenta particolari svolte, è un viaggio nei ricordi e l’affacciarsi di nuovi sentimenti. Una romantica dolce storia che vedrà nella notte di Natale il coronamento di ogni sogno dei due protagonisti.

A cura di:

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Recensione: “Non chiudere gli occhi” di Mary Higgins Clark & Alafair Burke

A volte la verità fa più paura della ...