Home / Recensioni MM / Recensione in Anteprima: “Il fuoco del perdono” di Andrew Grey (serie Il Fuoco #3)

Recensione in Anteprima: “Il fuoco del perdono” di Andrew Grey (serie Il Fuoco #3)

Care Fenici, oggi Lucia ci parla in Anteprima di “Il fuoco del perdono” di Andrew Gray

I vigili del fuoco Lee Stanton e Dirk Krause hanno bisogno di una vacanza. Il lavoro sembra cospirare contro di loro e il giorno precedente la partenza devono combattere contro un incendio che reclama tre vite. Per fortuna, Lee e Dirk hanno una settimana intera in mare aperto per riprendersi. Tutto va alla grande, finché non incontrano sulla nave proprio il padre di Dirk, un uomo infelice e dalle vedute ristrette. Tra la presenza del padre e il senso di colpa per le vite che non è riuscito a salvare, Dirk è certo che la sua crociera romantica sarà un fiasco. Ma salvare la vita di un passeggero gli permetterà anche di salvare un rapporto che credeva compromesso.

Dirk si alzò e si avviò verso l’autopompa. Indipendentemente da quante volte gli altri gli dicessero che era tutto a posto, lui comunque pensava sempre alle persone che non aveva raggiunto. Sapeva che per Lee era lo stesso, ma ormai era troppo tardi. Non salvavano tutti, non era sempre possibile, e quel giorno era andata così. Aveva già vissuto un’esperienza del genere in passato e gli sarebbe successo di nuovo. Ma ciò non rendeva più facile accettarlo.

Terzo episodio della serie “Il fuoco” è al momento, anche l’ultimo che vede come protagonisti principali Dirk e Lee. In questi tre brevissimi libri li abbiamo visti crescere come coppia e cambiare moltissimo. Dirk è riuscito ad aprirsi, e solo poche volte il suo caratterino chiuso e scontroso fa di nuovo la sua apparizione. Il loro lavoro sfibrante e pericoloso, li mette sempre in tensione e i pesanti turni a volte rendono difficile poter vivere serenamente il loro rapporto, ma ora, hanno deciso di prendersi una meritata vacanza ed una bellissima crociera li aspetta. Però, proprio durante il loro ultimo turno, prima di finire le valigie, ecco la tragedia: uno dei palazzi al centro della cittadina prende fuoco e la sua struttura è quanto di peggio possa esistere per un pompiere, fatta quasi interamente di legno e molto vecchia. Come sempre accade nella loro squadra sono proprio Dirk e Lee quelli che si occupano di cercare eventuali vittime da salvare, e ispezionando l’edificio si imbattono in tre bambini e il loro padre, salvandoli. Tutto sembra andato per il verso giusto, fin quando un’ispezione post incendio, non rivela che altre tre persone erano in quel caseggiato e per loro non c’è stata salvezza. E come ogni volta che ci sono vittime, Dirk non può fare a meno di provare rimorso e angustiarsi, nonostante sappia perfettamente che non sempre nel suo lavoro si può vincere e non può salvare tutti, ma questa volta Lee è intenzionato a fare in modo che ciò non rovini la loro meritata vacanza.  E tutto sembra andare davvero splendidamente, una nave bellissima, un amante appassionato e tante attività rilassanti da provare, senonché una volta a bordo, i due non si rendono conto che il padre di Dirk che non ha mai approvato la loro coppia, è sulla quella stessa nave, e i rapporti che intercorrono fra padre e figlio non sono certo fra i migliori.

La scrittura di Andrew Grey è davvero bella, ma in questa serie, proprio per la brevità dei libri che la compongono viene a meno quella precisa caratterizzazione dei personaggi che di solito mi fa amare moltissimo i suoi scritti. Tutto avviene in modo molto frettoloso e conosciamo i problemi di Dirk con il padre in modo molto superficiale e spesso, solo per aver avuto modo di scoprirli nei capitoli precedenti.  Ritroviamo i protagonisti che ormai vivono insieme, Lee è riuscito a smussare gran parte del carattere difficile dell’uomo che ama ma nonostante si sia addolcito, Dirk non può fare a meno di essere irritato con il padre e di rendere la loro vacanza un continuo sfuggire la sua presenza, fino a quando un salvataggio imprevisto non da modo ai due uomini di parlare per la prima volta con serenità, e porre le basi per ritrovare in parte un buon rapporto cominciando a rispettarsi.

Non è un libro in cui accada molto, leggerlo è piacevole, così come scoprire questa coppia sempre più innamorata ed affiatata, le scene di sesso sono intense e davvero ben scritte, ma l’autore ha scritto libri davvero belli, mentre questo invece, rimane solo una lettura gradevole per passare un’oretta o poco più.

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Recensione: “Bones (Blue Boy #2)” di Garrett Leigh

Cam è un pornodivo veterano del Blue Boy ...