Home » Recensione libri » Recensioni MM » Recensione: “Impuro” di Samantha M.

Recensione: “Impuro” di Samantha M.

Care Fenici, una entusiasta Buffy ci parla di “Impuro” di Samantha M…. arrivano i lupi!

Sulle verdi e lussureggianti colline della Creek Valley sorge il maestoso Sirion High School, il più prestigioso ed esclusivo college per Lupi della nazione.
Il costo annuo della retta è pari a una piccola fortuna ma, per potervi accedere, viene richiesto agli studenti un requisito fondamentale: essere dei Lupi purosangue.
Sebastian, soprannominato il Principe dagli altri studenti, è uno dei purosangue con il più antico e nobile lignaggio.
È superbo, arrogante e abituato a vedere esaudito ogni suo capriccio con un semplice schiocco di dita.
Tutto cambia quando un giorno, alla Sirion High School, arriva Key, un giovane Lupo mezzosangue e squattrinato.
Sebastian, che non può nemmeno tollerare l’idea di respirare la stessa aria di un impuro, farà ogni genere di pressione sul preside, affinché Key venga espulso. Per la prima volta nella sua vita riceverà un no come risposta.
Di fronte a un simile affronto, Sebastian deciderà allora di fare a modo suo…

Care Fenici, il libro di cui vorrei parlarvi oggi è stata un’autentica sorpresa per me e spero possa esserlo anche per voi.

Tanto per cominciare si tratta del mio primissimo M/M, un genere che non mi ha mai convinta molto perché temevo di non riuscire ad immedesimarmi, per ovvie ragioni. Inoltre ero convinta dalla trama che si trattasse di un young adult, una sorta di Twilight con scene di sesso piuttosto sfumate e una caterva di problemi adolescenziali, per quanto in versione lupina.

Non potevo sbagliarmi di più.

È un romanzo complesso e articolato, dove si trattano problemi anche molto forti come il bullismo, la fatica di accettare le proprie tendenze sessuali quando stigmatizzate dalla società (in questo immaginario mondo licantropo, infatti, l’omosessualità pare essere la norma ma un purosangue non può mettersi con un mezzosangue e due alpha non sono ben visti in coppia), e il dolore di sentirsi rifiutati dalla famiglia.

Il romanzo è corale, nel senso che sono quattro le coppie che troveranno l’amore nello svolgersi della storia, benché tutto l’impianto narrativo ruoti intorno alla relazione tra Sebastian e Kay.

Sebastian è un alpha purissimo, chiamato “il Principe” per via dell’ascendenza superlativa, sostanzialmente il capo indiscusso degli studenti del college e, diciamolo pure, una carogna prepotente e viziata.

Key è il solo sanguemisto della scuola, è timido ma sotto il comportamento schivo, nasconde una fibra di acciaio, capace di scuotere le granitiche certezze di Sebastian fino a fargli rischiare tutto per amore.

Sulle altre coppie che andranno affermandosi nel libro, non voglio dirvi nulla ma lasciarvi piuttosto la sorpresa di scoprire le loro vicende durante una lettura che, ve lo giuro, vi terrà avvinte fino all’ultima parola.

Lo stile è ottimo, scorrevole e leggero, privo di quegli errori che talvolta appesantiscono la lettura.

La trama è ben sviluppata, con personaggi i cui tratti psicologici non sono mai solo tratteggiati ma piacevolmente sviluppati, tanto da renderli reali e vicini al lettore.

Le scene di sesso sono parecchie e molto esplicite, ma descritte in un modo tanto deliziosamente eccitante da non lasciare indifferente nemmeno chi giurava e spergiurava che quel filone non lo avrebbe letto mai.

È quindi con grande gioia che vi consiglio la lettura dell’ultima fatica di una talentuosa autrice che spero di ritrovare presto.

 

 

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS

StaffRFS