Home / Made in Italy autori italiani famosi ed emergenti / Recensione: “Il fascino del fuoco” di Mirta Drake (serie Norse Love #2)

Recensione: “Il fascino del fuoco” di Mirta Drake (serie Norse Love #2)

Buongiorno Fenici, oggi Lucia ci parla di “Il fascino del fuoco” di Mirta Drake (serie Norse Love #2)

Liv è l’unica nipote del conte di Svartis. Scapestrata e ribelle, non fa che cacciarsi nei guai e tutti la credono una ragazza di facili costumi. Sin dall’infanzia, però, il cuore di Liv batte solo per Ossian Borg, un guerriero dal carattere chiuso e ombroso, segnato da un inquietante segreto. Ma Ossian ha deciso di rifuggire qualunque assalto d’amore e soprattutto rifiuta la corte serrata di Liv, amica di sempre. Il fascino sensuale e invitante della ragazza ha tuttavia su di lui un potere devastante, i suoi capelli rossi come le fiamme guizzanti di un incendio sono un’irresistibile tentazione. In un turbinio di intrighi, fraintendimenti e sfide, Liv e Ossian dovranno imparare dunque a domare insieme i loro demoni e gli elementi della natura, lasciandosi trascinare dal potere inarrestabile dei sensi…

I protagonisti di questa avventura ci sono ben noti grazie al libro precedente: Liv e Ossian sono stati amici da sempre, e la giovane donna in segreto ha sempre provato un affetto ben più profondo per il guerriero. Peccato però, che nel momento in cui lei infine prende il coraggio e si dichiara, lui la rifiuti con fermezza.

Ora li ritroviamo mentre si apprestano ad assistere al matrimonio di Smilla e Niklas, che per sposare la donna che ama ha dovuto rinunciare al suo sogno di diventare il nuovo Conte. Liv nonostante il rifiuto non ha ancora rinunciato all’idea di farsi amare da Ossian, e non intende perdersi d’animo. È talmente convinta che fra di loro vi siano dei sentimenti profondi da decidere di sedurlo, credendo che una volta che sarà fra le sue braccia l’uomo si accorgerà di essere innamorato di lei. Quello che però la giovane non ha mai saputo, è che il giovane ha un segreto che gli devasta l’anima fin da bambino, ed è fermamente convinto che l’esuberante Liv meriti qualcosa di meglio di un uomo che per rendere fiero il padre si è macchiato di una grave colpa.

Eppure fra loro vi è un’attrazione potente, e quando la giovane si troverà, grazie ai maneggi del perfido zio, promessa in matrimonio a un uomo che non esiterà a farle del male per domarla, sapendo che lei lo detesta, Ossian non esiterà a combattere per la sua sicurezza. Ma Liv non intende metterlo in pericolo.

Già nel primo capitolo della serie questa coppia mi aveva intrigato con le sue dinamiche. Liv è una ragazza selvaggia, che ama cacciare e spesso finisce nei guai per la sua esuberanza, lei e Ossian sono sempre stati legati. Negli ultimi anni Liv ha scacciato molti pretendenti con il suo modo di fare, aspettando invano che il giovane si accorgesse del suo amore, e temendo che lui continuasse a vederla come una bambina ha iniziato a mentire, riuscendo a convincere tutto il villaggio di avere avuto molti uomini e di essere una donna esperta.

Troppo tardi si è accorta che questo ha allontanato Ossian più che avvicinarlo, ma ogni volta che tenta di dire la verità accade qualcosa che la porta a tirare fuori il suo caratterino pepato, e dalla sua bocca escono altre bugie. Almeno fino a quando un incidente sembra cambiare tutto, e lei per volere dello zio sta per essere legata a un marito che non ha mai sopportato. È in quel momento che il suo amore la porta a decidere di sacrificarsi per salvare l’uomo che ama.

Ossian del resto, pur provando dei sentimenti per lei, è sempre stato risoluto a non permettersi mai di pensare a Liv se non come amica, nel suo passato un episodio mai dimenticato gli fa temere di poter un giorno fare ancora una volta del male a chi ama; quando però la verità su quell’episodio viene allo scoperto, tutto sembra mettersi contro di loro. I maneggi del perfido Conte continuano a devastare la vita delle persone che gli sono vicine. Il suo desiderio di non rinunciare a quel potere che detiene da anni, e che l’età avanzata e la debolezza gli impongono di passare a un altro, lo rende pronto a ogni nefandezza e in questo nuovo capitolo ne avremo più volte la prova.

È un libro dalla trama corposa e intrigante, ci sono segreti che devastano il cuore, cose taciute che avrebbero potuto far sparire l’angoscia e avrebbero reso diversa la vita del protagonista. I personaggi risultano davvero ben caratterizzati e il lettore non può fare a meno di tifare per Liv e il suo ostinato amore, anche se il suo comportamento è a volte discutibile.

La scrittura dell’autrice è convincente e il romanzo si legge davvero con piacere, e non vi nascondo che dato il finale abbastanza esaustivo sono molto curiosa di sapere cosa ci riserverà l’autrice nell’ultimo capitolo di questa serie che le amanti dello storico non devono farsi sfuggire.

#1  La seduzione del ghiaccio

#2  Il fascino del fuoco

 

 

Romanticamente Fantasy

Avatar
x

Check Also

Recensione: “Le rughe del sorriso” di Carmine Abate

Ciao a tutte fenicette, oggi la nostra Angela ...