Home / Recensione libri / Recensione: Il castigo delle Highlands di Keira Montclair La banda dei cugini #3

Recensione: Il castigo delle Highlands di Keira Montclair La banda dei cugini #3

Braden Grant è tormentato dalla morte del suo amico Ronan, che si è tolto la vita. Nessuno sa perché il guerriero abbia compiuto un gesto tanto disperato, ma Braden incolpa se stesso. Non si darà pace fino a quando non avrà espiato la colpa di non essere riuscito a salvare il suo amico e, quando incontra Cairstine Muir, si chiede se non abbia finalmente trovato la sua occasione. Trattenuta contro il suo volere dall’uomo che ha ucciso la sua famiglia, la ragazza è prigioniera nella sua stessa fortezza. La sua bellezza e la sua forza tranquilla attraggono Braden quanto la…

Score

Voto Utenti : 4.85 ( 2 voti)

Braden Grant è tormentato dalla morte del suo amico Ronan, che si è tolto la vita. Nessuno sa perché il guerriero abbia compiuto un gesto tanto disperato, ma Braden incolpa se stesso. Non si darà pace fino a quando non avrà espiato la colpa di non essere riuscito a salvare il suo amico e, quando incontra Cairstine Muir, si chiede se non abbia finalmente trovato la sua occasione. Trattenuta contro il suo volere dall’uomo che ha ucciso la sua famiglia, la ragazza è prigioniera nella sua stessa fortezza. La sua bellezza e la sua forza tranquilla attraggono Braden quanto la sua situazione lo spinge a combattere.

Sebbene la vita le abbia insegnato dure lezioni, Cairstine ha ancora un barlume di speranza nel cuore. Brama sfuggire ai suoi carcerieri e vendicarsi di loro, ma nulla è più importante per lei della sicurezza del suo figlioletto. Pur non essendo riuscita a salvare la sua famiglia, Cairstine giura che salverà sempre suo figlio, a qualunque costo. Quando un campione forte e bello entra nella sua vita, promettendole di aiutarla a vendicarsi dei suoi carcerieri, lei vede l’opportunità che aveva atteso… ma la possibilità di una nuova vita vale il rischio che corre suo figlio?

Albero Genealogico

I Grant e i Ramsay negli anni 1280

I GRANT

LAIRD ALEXANDER GRANT e sua moglie, MADDIE

– John (Jake) e sua moglie, Aline

– James (Jamie) e sua moglie, Gracie

-Kyla e suo marito, Finlay

– Connor

– Elizabeth

-Maeve

BRENNA GRANT e suo marito, QUADE RAMSAY

-Torrian (figlio di primo letto di Quade) e sua moglie, Heather – Nellie (figlia di Heather, nata da un matrimonio precedente) e suo figlio Lachlan

-Lily (figlia di primo letto di Quade) e suo marito, Kyle – due figlie gemelle, Lise e Liliana

-Bethia e suo marito, Donnan – il loro figlio, Drystan

-Gregor

-Jennet

ROBBIE GRANT e sua moglie, CARALYN

-Ashlyn (figlia di Caralyn, nata da un matrimonio precedente) e suo marito, Magnus – la loro figlia

-Gracie (figlia di Caralyn, nata da un matrimonio precedente) e suo marito, Jamie

-Rodric (Roddy)

-Padraig

BRODIE GRANT e sua moglie, CELESTINA

-Loki (adottato) e sua moglie, Arabella – due figli, Kenzie (adottato) e Lucas, e una figlia, Ami (adottata)

-Braden

-Catriona

-Alison

JENNIE GRANT e suo marito, AEDAN CAMERON

-Riley

-Tara

-Brin

I RAMSAY

QUADE RAMSAY e sua moglie, BRENNA GRANT (vedi sopra)

HuLOGAN RAMSAY e sua moglie, GWYNETH

-Molly (adottata) e suo marito, Tormod

-Maggie (adottata) e suo marito, Will

-Sorcha e suo marito, Cailean

-Gavin

-Brigid

MICHEIL RAMSAY e sua moglie, DIANA

-Davie e sua moglie, Anna

-Daniel

AVELINA RAMSAY e DREW MENZIE

-Elyse

-Tad

-Tomag

-Maitland

Recensione con spoiler

In questo terzo volume conosciamo meglio Braden Grant, già messosi in luce durante il salvataggio di Anna, neo-sposina di David Drummond. È proprio in occasione dei festeggiamenti per il loro matrimonio che incontra fortuitamente Cairstine, donna bellissima, vessata da un uomo prepotente e iroso, che all’apparenza parrebbe essere il marito. Braden, che non tollera la violenza sulle donne, rimane così colpito dalla ragazza e da quanto visto nei suoi occhi, che decide di indagare. L’uomo si scoprirà essere uno dei fratelli Lamont, ma nessuno ha idea di dove questi risiedano. Quando finalmente Braden riuscirà a rintracciare la ragazza al castello Muir, apprenderà che ella è l’ultima superstite della famiglia, che non è sposata ma trattenuta contro la sua volontà e che non osa scappare per proteggere il figlio Steenie, nato dall’unione non voluta con Geer Lamont. Vista la situazione complicata, verranno convocati Will, Maggie e la banda dei cugini. Le cose vanno complicandosi sempre più quando si scoprirà che Geer e Blair Lamont sono coinvolti nel traffico di bambine (ma anche bambini e giovani donne) che si appoggia al canale di Dubh, addirittura Geer cerca di vendere Steenie e Loki (fratello adottivo di Braden) sbarazzandosi così dei mocciosi e facendo soffrire al massimo Cairstine. È evidente che i fratelli Lamont non hanno ben chiaro con chi hanno a che fare, perché se Grant e i cugini si prendono a cuore una situazione non c’è niente che può fermarli, catturare uno dei loro componenti non è stata minimamente una mossa saggia.

Malgrado il tutto sembri volgere al peggio Cairstine, Stennie, Loki e quattro bambine verranno salvate, e anche Braden e la ragazza potranno consumare e coronare il loro amore.

Braden è descritto come immaturo e irascibile da amici e parenti, ma l’incontro con Cairstine gli dona una nuova consapevolezza e anche una calma mai sperimentata. Non mancheranno i colpi di testa dettati dall’amore, ma effettivamente riesce ad agire più saggiamente di quanto non sia a lui usuale; scoprirà poi con sollievo che anche lo zio Alex e il padre Brodie, prima di innamorarsi e mettere la testa a posto erano delle teste calde, vedendoli adesso, ha speranza di poter migliorare anche lui.

Cairstine ha visto uccidere i suoi genitori e suo fratello, per mano dei fratelli Lamont all’ età di 16 anni. Geer l’ha reclamata come sua donna, ma lei non ha mai accettato nessun legame e, rimasta incinta del suo aguzzino, il potere dei due fratelli su di lei è aumentato a dismisura. La ragazza non ha mai conosciuto il vero amore e, il sesso per lei è tutto fuorché piacevole. È veramente dura per lei imparare a fidarsi di un uomo, ma Braden fa breccia nel suo cuore. La donna, che avrebbe tutti i motivi per essere spezzata e apatica, trova nell’ amore per il figlio la forza di una leonessa, dando prova (magari non subito) anche lei di grande carattere.

Vi è poi in questa storia un pizzico di magia: Steenie una notte si perde e incontra un pony già sellato, che chiamerà Paddie. Il cavallo lo porterà dai Grant, ma quando verrà dimenticato nelle loro stalle troverà il modo di raggiungere il suo nuovo amico.

Il libro rispetto ai precedenti non delude minimamente. Complice della riuscita della saga, sicuramente anche la traduzione, scorrevole e adeguata all’epoca trattata.

Braden, oltre a essere un gran figo ispira anche tenerezza e non si può non sodalizzare col calvario patito da Cairstine.

Si conosceranno un po’ meglio anche altri componenti di questa assai estesa famiglia Grant/Ramsay e, la curiosità per le nuove avventure cresce.

Sebbene le storie siano tutte intrecciate tra loro, anche chi non avesse letto i volumi precedenti può godersi la vicenda di questa terza avventura.

Se amate gli Highlander pieni di testosterone, ma dal cuore d’oro, non potete assolutamente fare a meno di leggerlo.

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione in anteprima:”Matrimonio imposto”di Daniela Serpotta

          “Non otterrete niente ...