Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Una serata al cinema: La ruota delle meraviglie di Woody Allen

Una serata al cinema: La ruota delle meraviglie di Woody Allen

 

Titolo: La ruota delle meraviglie (Wonder Wheel)
Data di uscita: 14 dicembre 2017
Genere: Drammatico
Anno: 2017
Regia: Woody Allen
Attori: Kate Winslet, Justin Timberlake, Juno Temple, James Belushi, Max Casella, Tony Sirico, Steve Schirripa, Jack Gore, David Krumholtz, Robert C. Kirk, Tommy Nohilly, Tom Guiry, Bobby Slayton
Paese: USA
Durata: 101 Min
Distribuzione: Lucky Red

Ginny ha sposato in seconde nozze Humpty che lavora nel Luna Park di Coney Island e gli ha portato in dote un figlio decenne con una spiccata tendenza per la piromania. Ginny è però insoddisfatta di quel matrimonio e trova nel bagnino Mickey un uomo colto che possa comprendere anche le sue velleità di attrice. Un giorno però arriva a sconvolgere i fragili equilibri Carolina, figlia di Humpty e fuggita dall’entourage del marito mafioso. Quando Mickey ne fa la conoscenza Ginny avverte l’imminenza di un pericolo.

 

Il nuovo film di Woody Allen si apre con una scena di Coney Island negli anni 50 e io, seduta al buio della sala cinematografica, ho pensato “questo film mi piacerà di sicuro”.

Cominciamo a conoscere i vari personaggi. La prima è Carolina, una bella ragazza che sta cercando suo padre ma trova la moglie di suo padre, Ginny (una stupenda Kate Winslet). I due abitano in un piccolo appartamento, sopra al tiro a segno (quindi potete immaginare che pace e silenzio!).

 

La donna ha anche un bambino, figlio del suo precedente matrimonio, con questo curioso hobby di accendere falò.
Poi conosciamo, anche, il padre di Carolina, Humpty (uno stagionato Jim Belushi), un uomo violento e insicuro, che sta cercando di smettere di bere e che non reagisce affatto bene alla comparsa della figlia.
Carolina torna da suo padre perché ricercata dal suo ex-marito, un mafioso italoamericano che lei ha denunciato all’FBI.

Ed ecco apparire Mickey (grande Justin Timberlake, che è solo migliorato con gli anni!), che rappresenta anche un po’ la voce narrante di questa storia.

Ginny conosce Mickey e se ne innamora, tradendo così il marito. La donna non è alla sua prima esperienza di adultera, aveva già tradito il primo marito che l’aveva per questo lasciata e il figlio della donna non fa che rinfacciarglielo. Ma Ginny è una donna debole, lo dice lei stessa, non riesce a resistere al bel ragazzo e la torrida relazione va avanti tra ansie e appuntamenti segreti. Ma un bel giorno Mickey conosce Carolina e se ne innamora. Da questo triangolo nasceranno molte conseguenze…

Uscendo dal cinema la mia prima sensazione è stata la tristezza. E’ un film triste, sentimento ancora più accentuato dall’atmosfera di Coney Island, eterno baraccone da divertimento. I personaggi sono persone malinconiche, ognuno di loro chiuso nei suoi problemi anche quando fanno uno sforzo per risollevarsi, cadono nuovamente.

Manca, per tutto il film, la leggerezza che spesso ha contraddistinto il nostro Woody Allen, la cui verve ha lasciato il posto al pessimismo verso la natura umana, bocciata senza pietà in quest’opera.

 

 

baby.ladykira

Avatar
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

goodfight

Recensione Serie Tv: The Good Fight – stagioni 1 e 2

Cari Fenici, ogni stagione televisiva ci promette novità, ...