Una Serata al Cinema: Dumbo

Dumbo

Genere: Fantastico

Anno: 2019

Regia: Tim Burton

Cast: Eva Green, Danny DeVito, Colin Farrell, Nico Parker.

Durata: 112 minuti

Nel nuovo film Disney live action Dumbo, diretto da Tim Burton, Holt Farrier(Colin Farrell) è una ex star del circo che al ritorno dalla guerra trova la propria vita sconvolta.
Il proprietario del circo Max Medici (Danny DeVito) assume Holt, insieme ai figli Milly (Nico Parker) e Joe (Finley Hobbins), chiedendo loro di occuparsi di un elefantino appena nato le cui orecchie sproporzionate lo rendono lo zimbello di un circo già in difficoltà.
Ma quando i figli di Holt scoprono che Dumbo sa volare, il persuasivo imprenditore V.A. Vandevere (Michael Keaton) e l’affascinante e spettacolare trapezista Colette Marchant (Eva Green) fanno di tutto per trasformare l’insolito elefante in una star. V.A. Vandevere recluta infatti l’elefante per il suo nuovo straordinario circo, Dreamland.
Dumbo vola sempre più in alto insieme a Colette finché Holt scopre che, dietro alla sua facciata scintillante, Dreamland è pieno di oscuri segreti.

Care Fenici, eccoci qui a parlare di un film da poco uscito al cinema: Dumbo!

Il film in questione, diretto da Tim Burton, è la rivisitazione del celebre cartone animato del 1941. In questo nuovo film, ambientato nel 1919, abbiamo il piacere di fare la conoscenza di Holt (il fighis…. Ehm, il bravissimo Colin Farrell), un artista del circo e veterano di guerra, che torna a casa dopo aver combattuto e aver perso un braccio.

In questo periodo di assenza le cose sono cambiate: non solo Holt non è più lo stesso, ma anche il rapporto con i due figli (Milly e Joe), è mutato, soprattutto dopo la morte della moglie.

Il proprietario del circo, Max Medici, impersonato dal celebre Danny De Vito, accetta il ritorno dell’uomo ingaggiandolo come manutentore dell’area degli elefanti.

Assisteremo, quindi, alla nascita di Dumbo, l’elefantino nato con enormi orecchie e di conseguenza alla sua derisione, giustamente contrapposta alla forza di sua madre che cercherà di proteggerlo fino alla fine.

Sarà per caso, che i figli di Holt, scopriranno le qualità di Dumbo: con quelle orecchie così grandi, grazie ad una “magica” piuma, il piccolo vola!

I membri del Circo, scoperta la peculiarità dell’elefantino, si adopereranno per trarne il massimo profitto, ma ciò che vuole Dumbo è ben diverso, lui vuole solo rivedere e stare con la sua mamma.

L’imprenditore Vandevere (Michael Keaton) e la sua acrobata Colette (Eva Green), avranno anche loro un ruolo importante nella storia, ma dove il primo vedrà una montagna di soldi la seconda capirà e aiuterà i bambini e Dumbo, a scappare e a riconciliarsi con la madre.

Il lieto fine è scontato, e le scene finali emozionanti: finalmente, dopo mille peripezie, i due elefanti saranno di nuovo liberi, e non più schiavi di un circo.

Ammetto che, durante la proiezione del film, mi sono commossa molte volte, non solo per le meravigliose canzoni interpretate dalla cantante Elisa, ma anche per le scene tristissime che vedono come protagonisti Dumbo e la sua mamma.

La cattiveria umana cercherà di dividerli fino alla fine, ma l’amore di una madre per il proprio figlio, va al di là di ogni cosa.

Avrei preferito che il regista affrontasse con maggiore cura le caratteristiche psicologiche dei personaggi, invece di accennarle con superficialità, ma questo è solo un mio parere.

Un’ultima cosa prima di chiudere con questa recensione; impossibile non notare l’amore per gli animali che aleggia in tutto il film. Questo Dumbo rivisitato, apre gli occhi sulle condizioni in cui, questi esseri viventi, sono costretti a vivere nei circhi: gli animali, dovrebbero essere liberi (come lo stesso Tim Burton mostra nelle scene finali), e non essere usati come marionette per far divertire il pubblico.

Vi consiglio quindi, di correre al cinema, e preparare i fazzoletti!

Buona visione, a presto!

baby.ladykira

baby.ladykira
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

Feather

Recensione Serie Tv: Light As A Feather – Prima Stagione –

Salve, Fenici!     Oggi vi parlerò di ...