Home / Emozioni in tartan / Storia delle danze delle Highland.

Storia delle danze delle Highland.

HIGHLAND FLING:  Danza di guerra che era originariamente ballata sopra uno scudo chiamato Targe, con una punta di lancia nel mezzo di esso. La danza “Highland Fling” è una danza statica, che mostra il talento del danzatore grazie alla velocità dei movimenti e della complessità dei passi. E’ ballata sulle punte, a causa della lama sullo scudo. Le mani e le braccia evocano le corna del cervo.

246731_119563964794300_100002220905100_176879_3951264_n1

Di tutti i balli delle Highlands, che sono eseguiti durante le gare e i campionati nel mondo, la danza “Highland Fling” è sicuramente la più conosciuta. Si dice sia stata ispirata dalla vista di un cervo che saltellava sulle colline. Tutti i movimenti, sia le braccia tenute alte come un palco di corna, sia i piedi che danzano da una parte all’altra, sia il corpo che volteggia ricordano i movimenti del cervo.

SWORD DANCE: The Sword Dance (“Danza delle spade”) è un antico ballo di guerra degli Scozzesi Gaelici e si dice risalga fino al re Malcom Canmore (il MacBeth di Shakespeare). Racconta la tradizione che il vero Ghillie Callum fosse un principe celta, che divenne eroe durante una battaglia mortale contro uno dei comandanti di MacBeth nella battaglia di Dunsinane nel 1054.
Si dice che abbia posato la sua stessa “claymore” insanguinata (il tradizionale spadone a due mani scozzese), incrociandola con la spada, altrettanto insanguinata, del comandante nemico sconfitto e abbia danzato su di esse, esultando.

138283913

ballater-highland-games

Un’altra danza molto famosa, che trae la sua origine dalle antiche battaglie. Si ritiene sia stata creata da Malcolm Canmore, re di Scozia. Nel 1054 combatté una battaglia vicino a Dunsinane contro uno dei condottieri di Macbeth. L’esito fu favorevole a Malcom, che posò la sua stessa spada e quella del suo nemico sul terreno, formando una croce e danzò in trionfò sopra di esse. Si dice anche, in ogni caso, che la danza venisse invece effettuata prima della battaglia. Cadere sopra alle lame significava la prematura morte del guerriero.

62f602c5775a784748dd3980e0f5b7e2

SEANN TRIUBHAS: Seann Triubhas è un ballo di celebrazione, nato dopo l’abrograzione, da parte degli inglesi, del Act of Proscription nel 1747, che ridava agli scozzesi il diritto di indossare il kilt e tornare a suonare le cornamuse.

SRS05-ST2       SRS05-ST6

La prima parte della danza, composta da movimenti aggraziati e fluidi, doveva essere una presa in giro delle costrizioni imposte dai pantaloni, considerati estranei alla cultura scozzese, mentre i movimenti della seconda parte, chiaramente descrivono i movimenti della gambe che si liberano dell’odiato indumento e ritornano alla libertà del kilt. La danza progredisce da un ritmo lento ad uno serrato come celebrazione finale della riscoperta libertà.

Irene1

BROADSWORDS: Questa danza ha origini militari ed è comunemente insegnata a chi entra nei reggimenti scozzesi dell’esercito. La danza è normalmente eseguita da 4 danzatori intorno a 4 broadsword (spade a 2 mani), posate sul pavimento a forma di croce, con le punte rivolte al centro. All’inizio è ballata con ritmo lento a 4 tempi, gradualmente prende velocità negli ultimi passi.

WKPB2010-Bswords2     WKPB2010-Bswords1

REEL OF TULLOCH: The Reel of Tulloch è una danza a 4 tempi, una delle poche danze in cui i partecipanti alla gara danzano l’uno con l’altro (benché vengano giudicati individualmente). La danza può anche essere ballata singolarmente, nel qual caso viene chiamata Hullachan (parola gaelica per festa). Si dice che abbia avuto origine nel cortile della chiesa di Tulloch Church, nel Deeside, dove, in una gelida domenica mattina invernale, il prete era in ritardo per la funzione. I parrocchiani tentarono di mantenersi caldi, battendo i piedi e le mani e strofinandosi le braccia, fino a creare un vero e proprio ritmo.

440px-Highland_dancers_at_the_Ceres_Games,_2013

BLUE BONNETS: Questa danza mostra una giovane donna che cerca di attrarre l’attenzione e flirtare con un blue bonnet. Questo termina indica un uomo scozzese, in quanto avevano l’abitudine di indossare cappelli di colore blu.

Revels

VILLAGE MAID: Questa danza sembra un balletto. È una delle quattro danze dove il danzatore danza appoggiando tutto il piede (o a piedi nudi). In altre parte delle Highland e ai concorsi nazionali è danzata invece sulle punte.

THE STRATHSPEY AND HIGHLAND REEL: Di tutti gli eventi di balli delle Highland nei quali ci sono dei concorrenti, i reels sono la cosa più vicina ai balli fatti per socializzare. Anche queste, comunque, sono competizioni individuali. Infatti, anche se il gruppo si compone di 4 danzatori, i giudici assegnano i punteggi individualmente. Dice la leggenda che la danza reel ha origine da un gruppo di invitati ad un matrimonio, in un freddo giorno, in attesa del prete. Il gruppo, congelato, danzò per cercare di mantenere la temperatura.

THE IRISH JIG: Questa danza potrebbe sembrare fuori posto ai Giochi di Scozia, ma la danza non è solo di tradizione irlandese. La versione scozzese, comunque, è una caricature di una lavandaia irlandese in preda all’agitazione.

2220264108_166f587f6a   3647941497_251aff0be3

Mentre i passi sono tradizionali, il movimento delle braccia non lo è. Il muoversi delle braccia è una parte intrinseca della danza scozzese Irish Jig e quindi gli Scozzesi hanno aggiunto questa parte alla danza irlandese, come un divertente omaggio ai loro cugini celtici al di là del mare d’Irlanda.
La Irish Jig è un’altra danza molto movimentata, contrassegnata da un sacco di pugni  alzati e di gonne ondeggianti tra le donne che partecipano alle competizioni. È la parodia sia della stessa danza irlandese che del famigerato temperamento degli abitanti. La storia che viene sceneggiata durante la danza è questa: le donne che ballano la Jig caratterizzano lo sfogo arrabbiato di una donna irlandese il cui marito non torna dal pub fino alle ore piccole. Gli uomini che danzano interpretano invece il marito che subisce la tirata della moglie, senza dargli nessun peso.
E’ l’altra danza nazionale danza ha specifici costumi, al posto del tradizionale abbigliamento scozzese o nazionale.

THE SAILOR’S HORNPIPE: Questa danza è comune a varie zone delle isole britanniche. Il suo nome deriva dal fatto che di solito l’accompagnamento musicale veniva suonato con uno strumento chiamato piva di corno (hornpipe), invece che la solita cornamusa. Le pive di corno erano strumenti molto comuni una volta, equiparabili ai pifferi dei giorni nostri. Col passare del tempo la danza divenne popolare tra i marinai ed è oramai associata ai navigatori. La danza moderna imita molte delle normali attività che avvenivano ai tempi delle navi di legno e degli uomini corazzati.

P1310665am

SCOTTISH LILT: Questa danza è un buon esempio delle danze nazionali, in quanto è molto aggraziata e pesantemente influenzata dal balletto. E’ una danza molto particolare in quanto ha solo 6 tempi invece dei soliti 8. In una gara, viene ballata con quattro movimenti ed è raramente danzata dai ballerini più esperti. La danza Scottish  Lilt ha differenti movimenti riconosciuti che possono essere usati durante le gare e le esibizioni.
FLORA MACDONALD’S FANCY: Viene danzata in onore di Flora MacDonald, che aiutò il principe Bonnie Charlie a fuggire nell’isola di Skye.
Nel 1746 questa intrepida donna scozzese aiutò il principe a fuggire in Francia dopo la sconfitta della battaglia di Culloden. Un tale eroismo le vinse l’ammirazione del popolo scozzese che la onorò con questo ballo.
La danza ha solo 6 passi. Nelle gare, i danzatori pre-Premier ne eseguono quattro mentre i Premiers eseguono tutti e 6 i passi.
WILT THOU GO TO BARRACKS JOHNNY?: E’ un ballo di reclutamento. Un ufficiale di reclutamento andava in un villaggio con un danzatore per divertire o per attrarre le persone fino alla temporanea stazione di reclutamento. Alcuni dicono che ogni reggimento avesse la sua particolare danza, ma questa è l’unica largamente praticata.
HIGHLAND LADDIE: Questo ballo venne creato dai soldati durante la prima guerra mondiale ed è spesso eseguito durante le gare. E’ sempre ballato con l’accompagnamento musicale molto famoso  che ha lo stesso nome. La danza è anche un tributo all’ Highland Laddie, il principe Bonnie Charlie.
La versione delle Ebridi di questa danza a solo risale al 1850-60. Quella adottata dallo Scottish Official Board of Highland Dancing è quella descritta da DG MacLennans, il cui fratello emigrò in Nuova Zelanda. Vide la danza Highland Laddie nella regione del South Uist, mentre era giudice nei giochi di Askernish del 1925 e più tardi la modificò e la fece diventare la versione che viene danzata oggi. (dal Scottish Traditions of Dance Trust).

da94506031bb23f21e38f57e43d665fa

SCOTCH MEASURE OR THE TWA SOME: Quando è danzata a solo è chiamata lo Scotch Measure. Quando è danzata tra due persone, con uno dei danzatori che ha il ruolo maschile e l’altro quello femminile, viene chiamata il Twa Some. Dovrebbe dipingere il rituale di corteggiamento scozzese.

CAKE WALK: Il ballo ha origine dagli stati del sud americani, dove i domestici si radunavano insieme alla sera e si divertivano ballando delle danze che imitavano il modo di fare dei loro padroni! Il vincitore avrebbe ricevuto un dolce – quindi ecco la Cake Walk. Questo ballo è sempre eseguito da due danzatori.

8cc67c0b62bc3260b10e1dc50a0010c8

EARL OF ERROL: Questo ballo venne in origine danzato con le hard shoes (le scarpe da ballo maschili), in onore del duca di Errol. Errol è una piccola città nell’ Aberdeenshire. Sebbene sembri piuttosto semplice, è forse uno dei balli più difficili da eseguire correttamente.

 

Speriamo che questo viaggio nelle danze tradizionali scozzesi vi sia piaciuto, è un nostro piacere rendervi partecipi dell’amore per questa magnifica terra e le sue tradizioni.

highland-dance-web

Fonte: http://thistledancersandpipers.weebly.com/history-of-the-dances.html

Traduzione: Mareli

Editing: Tayla

 

 

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: “Il guerriero venuto dal mare” di Margaret Moore

Scandinavia, IX secolo. Quando un’orda di vichinghi mette ...