Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Una serata al cinema Star Wars gli ultimi Jedi

Una serata al cinema Star Wars gli ultimi Jedi

      .GENERE: Fantascienza, Avventura, Azione ANNO: 2017 REGIA: Rian Johnson DATA USCITA: 13 dicembre 2017 ATTORI: Mark Hamill, Carrie Fisher, Adam Driver, Daisy Ridley, John Boyega, Oscar Isaac, LupitaNyong'o, Andy Serkis, DomhnallGleeson, Anthony Daniels, Gwendoline Christie, Kelly Marie Tran, Laura Dern, Benicio Del Toro, Peter Mayhew, BillieLourd, Jimmy Vee, Tim Rose, Mark Lewis Jones PAESE: USA DURATA: 152 Min FORMATO: 2D e 3D DISTRIBUZIONE: Walt Disney Studios Motion Pictures Italia Dopo aver mosso i primi passi in Il Risveglio della Forza, la coraggiosa Rey (Daisy Ridley) prende in mano le redini del suo destino in questo secondo capitolo della nuova trilogia, ambientata trent'anni dopo Il Ritorno dello Jedi, Star Wars: Gli ultimi Jedi.  La Forza scorre nella giovane mercante di rottami, ma ha bisogno di un…

Score

Voto per il film

Voto Utenti : Puoi essere il primo !


      .GENEREFantascienzaAvventuraAzione

  • ANNO2017
  • REGIA: Rian Johnson
  • DATA USCITA: 13 dicembre 2017
  • ATTORIMark HamillCarrie FisherAdam DriverDaisy RidleyJohn BoyegaOscar IsaacLupitaNyong’oAndy SerkisDomhnallGleesonAnthony DanielsGwendoline ChristieKelly Marie TranLaura DernBenicio Del ToroPeter MayhewBillieLourdJimmy VeeTim RoseMark Lewis Jones
  • PAESE: USA
  • DURATA: 152 Min
  • FORMATO: 2D e 3D
  • DISTRIBUZIONE: Walt Disney Studios Motion Pictures Italia

Dopo aver mosso i primi passi in Il Risveglio della Forza, la coraggiosa Rey (Daisy Ridley) prende in mano le redini del suo destino in questo secondo capitolo della nuova trilogia, ambientata trent’anni dopo Il Ritorno dello Jedi, Star Wars: Gli ultimi Jedi

La Forza scorre nella giovane mercante di rottami, ma ha bisogno di un maestro che le insegni a controllarla. Rivelata la mappa che traccia la rotta per il nascondiglio segreto di Luke Skywalker (Mark Hamill), la ragazza attraversa l’universo fino al pianeta sperduto dove il cavaliere jedi si è ritirato in esilio volontario. Si inerpica lungo sentieri impervi, perlustra gli angoli più selvaggi dell’isola, per poi incrociare lo sguardo del leggendario guerriero che ha combattuto e sconfitto l’Impero, porgendogli la vecchia spada laser appartenuta alla sua famiglia. Il gesto significativo riprende ed eguaglia il passaggio di testimone avvenuto nel corso della saga, in cui l’allievo assume infine il ruolo di mentore. Intuitiva e tenace, Rey è la capofila delle nuove leve Jedi, pronta a contrastare le forze del sinistro Primo Ordine, in aiuto della Resistenza. Accanto a lei ritornano l’ex assaltatore Finn (John Boyega), il pilota di X-wing Poe Dameron (Oscar Isaac), l’occhialuta aliena Maz Kanata (Lupita Nyong’o tramite performance capture) e il Generale Leia Organa (nell’ultima interpretazione di Carrie Fisher). Tra i servitori del Lato Oscuro, con il volto sfregiato dall’ultimo scontro con Rey, ritroviamo Kylo Ren (Adam Driver), influenzato dalla misteriosa figura del Leader Supremo Snoke (Andy Serkis tramite performance capture).

Diretto dal fan della trilogia originale, Rian Johnson, nell’Episodio VIII J.J. Abrams torna in veste di produttore esecutivo. 

RECENSIONE SENZA SPOILER

Per prima cosa, tranquilli, non ho alcuna intenzione di spoilerare niente, non in questo caso, anche perché sarebbe una crudeltà troppo grande verso gli amanti di Star Wars che cercano solo un parere, e così oggi ho intenzione di darvi il mio.

Ammetto che l’attesa è stata… emozionante, biglietti acquistati mesi prima per avere un posticino nella prima serata di uscita, spade laser affilate e lucidate pronte per essere portate al cinema e quell’emozione che sembra la stessa dei bambini quando aspettano Babbo Natale.

Avevo molte aspettative nei confronti di questo film; il capitolo VII mi aveva lasciato un po’ di amaro in bocca, ma ho capito solo ieri sera che era “necessario” per portare avanti quello che sarà il nuovo Star Wars.

Ho detto “nuovo Star Wars” si, lo dico perché questo capitolo apre orizzonti nuovi, personaggi nuovi, scrollandosi un po’ di aloni del passato e proiettandoci dritto verso il futuro, ma guardando all’oggi (semicit.).

Un capitolo che ti tiene incollato alla sedia, che sembra andare in una specifica direzione, quasi banale a volte, ma che ti sconvolge tutto un minuto dopo, e lo fa più volte, come trovarsi sulle montagne russe al buio, dove senti che stai salendo, ti aspetti di scendere quando rallenta troppo, ma invece di andare in picchiata si spinge su binari diversi.

Binari che riconducono ad una storia che si divide in più pezzi, che forse questo capitolo non è riuscito a ricollegare alla perfezione (credo sia anche colpa dei tagli dopo l’assemblaggio finale, Rian Johnson ha dichiarato che hanno tagliato un’altra ora per portarlo alle 2h e mezza attuali), ma che nel complesso si può dire fatto piuttosto bene.

Ammetto che ci sono punti che peccano di un’esagerata leggerezza e scene comiche non mi sono piaciute troppo, ma alla fine nel complesso ci potrebbero stare, si fanno perdonare nei minuti successivi, ma credo che siano un’impronta che potremmo lasciare da parte per il prossimo episodio.

Finalmente i nuovi personaggi, introdotti nel capitolo VII, riescono a farci vedere chi sono fino in fondo, con una capacità ed un utilizzo della forza totalmente nuovo e diverso da quello a cui siamo stati abituati negli ultimi 40 anni. Anche per questo motivo dico che parliamo di un nuovo Star Wars, perché Johnson è riuscito a staccarsi, senza farlo mai davvero, da quello che è stato il passato, portandoci a gustare qualcosa di veramente nuovo e tutti avevamo il grande timore che fosse un nuovo copia incolla.

Sarà difficile che possa piacere a tutti gli appassionati, soprattutto i più nostalgici, ma posso dire che, a mio avviso, è il miglior capitolo dopo la prima trilogia IV, V, VI, quella che ha lanciato Star Wars nel mondo e che lo ha reso grande ed indimenticabile muovendo a 40 anni di distanza, ancora milioni di persone, lasciandole in trepidante attesa e a fare conti alla rovescia per l’uscita di un nuovo capitolo.

Nel complesso, quindi, posso dire che effettivamente questa nuova prospettiva mi piace molto, mi lascia pensare che l’episodio IX sarà una nuova scoperta e una nuova avventura che ci farà tenere gli occhi puntati sul grande schermo, per tutti i minuti che decideranno di regalarci.

A questo punto…

Direi che do un bell’8 a Johnson per il coraggio; era consapevole che avrebbe attirato le ire di alcuni, ma gli applausi di altri, consapevole che mettere tutti d’accordo su un cambiamento è difficile, ma lo ha fatto nel miglior modo a mio avviso.

KyloRen… voto 7/5, si sta riprendendo e, anche se alcune scelte me lo fanno ancora considerare il cattivo più stupido di Star Wars, almeno ha tirato fuori un po’ di carattere che… wow, ma ha chiamato il Millenium Falcom ammasso di rottami, per questo perde molti punti.

Millenium Falcon voto 10, sempre in forma e sempre attuale, la nave più amata di Star Wars credo.

Finn voto… non lo so, carattere sembra averne, ma… non lo so ancora non mi convince del tutto.

Chewebecca voto 10, è pur sempre il nostro Chewe senza Han, si sta riprendendo alla grande.

Leia… voto 1000, la scelta di non eliminare le scene con lei è stata molto bella, emoziona vederla sul grande schermo e rischia di far scendere una lacrima.

Luke… voto supremo, qualcosa che non ti aspetti, con la spintarella di una vecchia conoscenza, ma… assolutamente la miglior rappresentazione di Luke da molto tempo.

Per finire un consiglio, andate a vederlo, lasciate da parte qualsiasi pregiudizio, qualsiasi cosa non sia la voglia di scoprire cosa riserva il futuro per Star Wars e tutti i suoi fans.

Recensione a cura di 

editing a cura di 

baby.ladykira

Avatar
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

I want a new drug

Recensione Serie TV: Grey’s Anatomy 15×22 “Head over High Heels”

Progetto grafico a cura di TessV Dopo la ...