Home / Telefilm & Film: Recensioni, Anteprime ,Spoiler, Gossip / Una serata al cinema: Black Panther di Ryan Coogler

Una serata al cinema: Black Panther di Ryan Coogler

Per la rubrica una serata al cinema ecco a voi la  recensione  Black Panther di Ryan Coogler attualmente nelle sale

cover art Vita

Data uscita: 14 febbrario 2018-02-18

Genere: Azione, fantascienza

Regia: Ryan Coogler

Attori: Chadwick Boseman, Michael B. Jordan, Andy Serkis, Angela Basset, Lupita Nyong’o, Forest Whitaker, Martin Freeman, Sterling K. Brown, Danal Jekesal Gurira, Daniel Kaluuya,

Paese : USA

Durata: 135 minuti

Distribuzione: Walt Disney Studios Motion Pictures

Dopo la morte di suo padre (di cui si è vista la proiezione nel film Civil War di Captain America), il giovane principe T’Challa torna a casa per salire al trono di Wakanda, una nazione nel continente africano, immaginaria e tecnologicamente avanzata e ricca di giacimenti di vibranio.

T’Challa affronta la prova per diventare un vero re come suo padre, indossando anche gli artigli di Black Panther, una identità segreta che raggiunge grazie alla tecnologia e le conoscenze del suo paese.

Due criminali intanto cospirano per portare distruzione nel regno e impadronirsi del vibranio, e il nuovo re è costretto a intervenire.

Fa squadra con l’agente CIA Everett K. Ross, ignaro delle ricchezze del lontano paese e che viene ferito gravemente per salvare la vita a Nakia, amore di T’Challa.

Alzi la mano chi, come me, aspettava da anni che questo film fosse realizzato. È dal 2014 che avevano annunciato l’inizio dei lavori per la sua realizzazione e ora, finalmente, eccolo qui sul grande schermo.

Conoscete il personaggio?

Per chi ha seguito gli altri film Marvel, potreste ricordare l’epica battaglia tra il superbo Tony Stark e il capitano Rogers, quando il re, con il suo volto segreto della pantera, aveva aiutato con la sua abilità Iron Man.

In questo episodio invece, tutta la storia viene concentrata sull’immaginario mondo di Wakanda e le sue straordinarie ricchezze, prese di mira da faccendieri senza scrupoli, per poter assoggettare il mondo e rovesciare governi locali con le armi.

La storia inizia con un episodio drammatico, nel lontano passato, quando due fratelli in completo disaccordo su come gestire questo fantastico regno, si scontrano a causa del tradimento del principe non ereditario e il re, ossia il padre di T’Challa.

Non si comprende subito cosa sia accaduto in quella stanza, ma ci saranno flash-back durante l’episodio, che porteranno alla luce tutta la drammaticità di questo episodio che segnerà le sorti della vita di parecchie persone.

Gli anni sono passati, T’Challa finalmente è re, ma deve scontrarsi con l’arretratezza del governo di suo padre, anche se buono e teso alla protezione del suo territorio, e la voglia di permettere ad altre persone dei regni africani di potersi migliorare e attingere a varie risorse, per impedire la tratta di schiavi e la distruzione dei piccoli paesi dell’entroterra.

Nakia, sua ex ragazza, insiste affinché il regno si apra agli altri, alla solidarietà, alla protezione dei più deboli, ma il consiglio è ancorato sulle vecchie posizioni e non sembra dare al nuovo re la possibilità di cambiare.

Nel frattempo si scopre che dei trafficanti hanno un pezzo di vibranio, metallo potentissimo e indistruttibile, che sta per essere venduto in una bisca clandestina cinese. Grazie ai contatti di Nakia, il re e la sua fida guardia del corpo, vanno al locale, incontrano Everett K. Ross, agente CIA, anche lui venuto sul posto per confiscare il vibranio. Ne nasce una battaglia furibonda con i tirapiedi di Ulysses Klaue (altro cattivo importato dagli Avangers – Age of Ultron).

Lo catturano, ma mentre lo interrogano, i suoi seguaci fanno esplodere il locale in cui è prigioniero e lo portano via, ferendo gravemente Ross.

Mentre scappano, T’Challa nota al collo di uno dei contrabbandieri, una collana che conosce: porta il sigillo uguale al suo che era di suo nonno.

Nel frattempo Klaue viene tradito proprio da questo suo compagno, Erik Stevens, un miliziano che ha uccisocentinaia di persone, con il solo scopo di entrare nelle terre del Wakanda.

Dopo la sua uccisione, Erik porta il cadavere di Klaue come omaggio a T’Challa, ma sfidandolo per il trono, rivelando di essere il figlio di N’Jobu, fratello di suo padre.

Qui si viene a scoprire cosa è accaduto in quella stanza anni prima, ossia che il re ha ucciso suo fratello, rivoluzionario e traditore, per proteggere Zuri, suo amico fidato.

Ma andando via, si sono lasciati alle spalle un ragazzino abbandonato che ha covato odio per tutti quegli anni, reclamando soltanto vendetta.

Be’, a questo punto credo immaginiate cosa sia accaduto: una sfida coreografica sulla terrazza delle cascate, un odio furibondo che ha ucciso sia Zuri, che il re, gettato senza pietà giù nelle rapide.

La tristezza e il dolore di perdere un eroe è palpabile, ma se conoscete la storia e la tempra del nostro Black Panther, non disperate.

Come tutti gli eroi che si rispettino, il nostro sorge dalla morte – o quasi – e torna a combattere per la sua gente e per il suo popolo.

Una battaglia epica, con forze che si equivalgono e si scontrano, fratelli contro fratelli, ambizioni contro giustizia, fino a un finale strepitoso.
Che non vi racconterò, perché vale davvero la pena di vedere.
Questo film, come vi dicevo, racchiude molto di quella che è la tipologia dell’eroe: forte, coraggioso, che usa la testa e la tecnologia messa a sua disposizione –una sorta di Batman, ma molto più potente e versatile.
Inoltre la forza di questa storia sta proprio nelle terre africane, belle, ma povere, con una situazione disastrata e la colonizzazione in corso.
Bellissimo il messaggio di tipo antropologico portato avanti nella costruzione scenica, da un lato come un omaggio a una cultura africana con i suoi stili, i suoi canti, i colori, le tradizioni e dall’altro il contrasto con la fantascienza e uno sviluppo inimmaginabile.
Non vi annoierete durante la proiezione: i colpi, i colori, gli scenari, i fantastici personaggi, tutti molto carismatici, vi terranno col fiato sospeso e vi accompagneranno fino all’ultima scena.

Memorabile la frase del vecchio re al figlio durante un incontro onirico:

Il mondo sta cambiando, presto ci saranno solo conquistati e conquistatori. Sei una brava persona, di cuore ed è difficile per uno come te essere re!

Buona visione!



Per la rubrica una serata al cinema ecco a voi la  recensione  Black Panther di Ryan Coogler attualmente nelle sale Data uscita: 14 febbrario 2018-02-18 Genere: Azione, fantascienza Regia: Ryan Coogler Attori: Chadwick Boseman, Michael B. Jordan, Andy Serkis, Angela Basset, Lupita Nyong’o, Forest Whitaker, Martin Freeman, Sterling K. Brown, Danal Jekesal Gurira, Daniel Kaluuya, Paese : USA Durata: 135 minuti Distribuzione: Walt Disney Studios Motion Pictures Dopo la morte di suo padre (di cui si è vista la proiezione nel film Civil War di Captain America), il giovane principe T’Challa torna a…

Score

0%

Voto Utenti : 4.8 ( 1 voti)

baby.ladykira

Avatar
Admin Founder del gruppo ROMANTICAMENTE FANTASY SITO
x

Check Also

goodfight

Recensione Serie TV: The Good Fight, Stagione 3, Episodi da 1 a 5

Cari Fenici, concedetemi un piccolo strappo alla regola ...