Home » Recensioni: serie TV e Film » Rewind: un tuffo nel passato! Il re e io

Rewind: un tuffo nel passato! Il re e io

Progetto grafico a cura di Vita firenze

Bentornate Fenici!

Oggi vi parlerò di un film che è tratto dalla versione teatrale del musical: The King and I.

Il re è interpretato da Yul Brynner sia a teatro (per oltre 650 volte) che nel film.

Nello stato del Siam, arriva la giovane insegnante Anna Leonowens, vedova, con il figlio Louis, con l’incarico di istitutrice dei numerosi figli del re Mongkut.

A palazzo, incontra il re, la sua consorte e altre numerose mogli e i quindici figli. È un uomo illuminato e sa che per evolversi bisogna aprirsi all’estero soprattutto verso l’occidente. Subito le discussioni tra Anna e il re sono burrascose, soprattutto sullo schiavismo, pratica ancora in uso nel Siam.

Accadono molto vicende, Anna entra nelle grazie del sovrano ma una delle sue concubine ha idee più liberali e il re non vuole che le donne pensino. La giovane concubina, Tuptim scappa.

Anna e il re ballano alla festa indetta per ingraziarsi gli “amici” occidentali. Il sovrano è incuriosito dalla monogamia dato che nel Siam vige la poligamia. Altre vicende si susseguono fino ad arrivare alla morte del re e alla successione del figlio Chulalongkorn, il quale è più illuminato del padre e grazie agli insegnamenti della sua istitutrice occidentale, mette in pratica alcuni di quei concetti.

Cast

Deborah Kerr: Anna Leonowens

Yul Brynner: re Mongkut del Siam

Rita Moreno: Tuptim

Martin Benson: Khalahome

Terry Saunders: lady Thiang

Rex Thompson: Louis Leonowens

Carlos Ricos: Lun Tha

Patrick Adiarte: principe Chulalongkorn

Alan Mowbray: Sir John Hay

Geoffrey Toone: Sir Edward Ramsay

Film del 1956, diretto da Walter Lung, il soggetto è tratto dalla commedia musicale “The King and I” di Richard Rodgers e Oscar Hammerstein II, tratta a sua volta dal romanzo di Margaret London. Il film vinse cinque Oscar.

Ci sono stati diversi adattamenti, l’ultimo in ordine di tempo del 1999 con Jodie Foster e Chow Yun-Fat.

Curiosità

Famose le dissertazioni del re ma soprattutto ogni qualvolta conclude un discorso con  “…. Eccetera, eccetera, eccetera.”

Considerazioni

Cosa posso dire?

Un film che deve essere visto assolutamente. Anna con le sue idee e la sua istruzione in un paese come il Siam misterioso e dalle idee arcane. Schiavismo e il prostrarsi a terra quando il re e gli altri della famiglia reale passano.

Il re che vuole aprirsi all’occidente ma che ancora è legato a un passato stretto e soffocante di antichi rituali che agli occhi degli occidentali possono risultare barbari.

Fino a quando i due trovano un punto di incontro e quando il re muore, muoiono le vecchie idee.

Brynner e la Kerr sono  magnifici in questi ruoli.

Se dovessi scegliere tra le due versioni che ho visto, preferisco questa versione del 1956 a quella del 1999. La vostra Mal è vecchia dentro.

Da rivedere.

Alla prossima

Un saluto dalla vostra Mal

Serena Oro

Avatar
Lilian Gold

Lascia un Commento