Home » Recensione libri » Review tour con recensione: “Principe di cuore – SERIE: Verona Legacy Vol. 1” di L.A. Cotton

Review tour con recensione: “Principe di cuore – SERIE: Verona Legacy Vol. 1” di L.A. Cotton

TITOLO: Principe di cuori
SERIE: Verona Legacy Vol. 1 (cliffhanger)
AUTORE: L. A. Cotton
EDITORE: Queen Edizioni
GENERE: New Adult
FORMATO: Ebook – cartaceo
PREZZO: 4,99 Ebook – 12,90 cartaceo
DATA DI PUBBLICAZIONE: 17 settembre 2020

Arianne Capizola è tale e quale a suo padre. Umile. Onesta. Diligente. Preferirebbe passare le sue giornate a fare volontariato, invece di stare spalla a spalla con i suoi compagni di classe superficiali e snob.
Niccolò Marchetti è tale e quale a suo padre. Oscuro. Pericoloso. Subdolo. Preferirebbe passare le sue giornate sul ring a sporcarsi le mani di sangue, invece di frequentare le lezioni e mantenere le apparenze.
Quando le loro strade si incontrano, alla Montague University, nessuno dei due è disposto ad abbassare le barriere che ha costruito nel corso del tempo. Ma lui non può resistere alla ragazza che sembra avere le stelle negli occhi, e lei non può dimenticare il ragazzo che quella notte l’ha salvata. C’è solo un problema. Per Arianne, Nicco non è un cavaliere dall’armatura splendente. Lui è il figlio del più grande nemico di suo padre. Lui stesso è il nemico. E le loro famiglie sono in guerra.

Care fenici con Principe di cuori inizia una nuova serie della Newton Compton Editori chiamata Verona Legacy di L.A. Cotton.
Il genere è romance contemporaneo ma udite udite, con molta sorpresa, ho scoperto che dietro l’apparente genere universitario americano, impregnato di feste e confraternite, si nasconde un mafia romance molto ricercato. Non me lo aspettavo, e onestamente amando il genere sono rimasta spiazzata, poiché i primi capitoli conducono il lettore nella Montague University a fianco di due matricole e migliori amiche che si apprestano a iniziare un nuovo percorso di studio e di vita. Fin qui tutto nella norma e pensavo fosse l’ennesimo libro con protagonisti giovani ragazzi alle prese con le prime cotte amorose e relative delusioni. Niente di più sbagliato! L’autrice è ricercata nella trama che è ingannevole e nasconde un retroscena oscuro e malavitoso. Man mano che il racconto va avanti il lettore si imbatte in uno scenario molto più sordido e violento, le rispettabilissime famiglie di origine italiana si rivelano non proprio rispettabili e legate tra loro da sordidi segreti. I protagonisti provengono da due realtà molto diverse, per certi versi, ma forse più simili di quello che possono credere. Lui è Niccolò Marchetti, un principe quando combatte sul ring, e infatti il suo soprannome è Principe di cuori, mentre nella vita reale è uno studente di diciannove anni della Montague University con un passato oscuro e uno stile di vita anomalo e misterioso.
Lei è Arianna Carmen Lina l’erede della famiglia Capizola, una diciottenne ingenua e romantica, tenuta reclusa in casa per anni dai genitori per paura dei pericoli a cui sarebbe potuta andare incontro nella vita reale. Adesso che si appresta ad andare alla Montegue University ha un nome falso e nessuno sospetta la parentela con la sua famiglia, tranne suo cugino Tristan che frequenta l’ultimo anno e Scott Fascini, un amico di sempre di Lina e della famiglia.
Scott è un personaggio viscido e odioso, corteggia Lina in modo invadente e senza essere corrisposto, ma è evidente che il suo interessamento va molto a genio alla famiglia di lei che alimenta questo coinvolgimento.
L’amica del cuore è Nora Abate la figlia dell’autista della famiglia Capizola, che studia con lei con lo scopo di farle compagnia e infatti si rivela una vera amica e sicuramente sarà la protagonista di altri libri della serie visto il coinvolgimento interessante con Enzo, cugino di Nicco.
Il rapporto tra Lina e Nicco è speciale fin dalle prime battute, i due si trovano subito nonostante gli stili di vita differenti. Lui è una bomba ad orologeria, ma quando sta con lei è un altro, dolce protettivo e l’attrazione per Lina è potentissima. Lei nonostante non abbia esperienze con gli altri ragazzi sente di potersi fidare di Nicco e l’attrazione è reciproca, ma non abbastanza forte da rivelargli la bugia sulla sua identità. Lina purtroppo rappresenta la ragazza sottomessa e un po’ troppo debole caratterialmente, rispecchia appieno lo stile di vita che gli uomini di mafia fanno condurre alle loro donne. Questo primo libro, grazie al cliffhanger usato dall’autrice, ci lascia in sospeso sul più bello. Nel prossimo spero solo di vedere la protagonista più agguerrita e penso proprio sarà così visto il finale a effetto. Mi è piaciuto, adesso attendo il seguito che uscirà per fortuna a breve. Intanto buona lettura.

ladykira

ladykira
Babyladykira Admin founder RFS

Lascia un Commento