Home / New Adult / Review Party e recensione in anteprima: “Undone” di Katey Wolfe

Review Party e recensione in anteprima: “Undone” di Katey Wolfe

Lauren Blakely

La studentessa di microbiologia Jess Devereaux ha un piano: scrollarsi di dosso quello stalker del suo ex, emanciparsi dall’ossessivo controllo della famiglia e cosa ancora più importante per la sua immediata felicità, riuscire a sedurre il suo sexy istruttore di tiro nell’avventura selvaggia e senza impegni dei suoi sogni. Il proprietario del club di tiro Declan Cavanagh ha un piano: fare quanto necessario per ottenere la custodia del fratellino strappandolo così al patrigno manesco, anche se questo significa fare soldi facili nei sanguinosi incontri in gabbia che credeva di essersi lasciato alle spalle. Anche lui ha dei sogni che riguardano la dolce, intelligente, sarcastica Jess.

Quando lei si troverà in pericolo, Declan decide che ciò di cui lei ha davvero bisogno è una guardia del corpo. Jess è determinata a mettere da parte ogni proposito di seduzione e a trattarlo da professionista qual è. Proprio il contrario di ciò che vuole Declan.

Per chi non lo sapesse Katey Wolfe è lo pseudonimo di Kelley Armstrong, autrice già conosciuta per la serie urban fantasy Women of Otherworld (Bitten e Stolen per capirci) da cui è stata tratta anche una serie TV; Undone è il suo debutto nel genere New Adult.

Un debutto niente male per l’autrice che già ho avuto modo di apprezzare nei sui precedenti lavori. Questo libro è leggermente diverso dagli altri romance che siamo soliti leggere: normalmente si ha una escalation di eventi che poi sbocciano in un lieto fine, in questo caso si può dire che si inizia ‘col botto’. La Armstrong fin dai primi capitoli è riuscita a creare un’atmosfera tesa ed angosciante degna dei migliori thriller, a mantenerla per tutto l’evolversi della vicenda e a ben miscelarla con la componente romance della storia.

Jess è una timida studentessa, molto intelligente che decide di prendere in mano le redini della sua vita per non lasciarsi più manipolare dagli altri e prendere lezioni di tiro per riaffermare la sua autonomia e identità, messe a dura prova da un ex un po’ psicopatico e molto figlio di papà, ricco e viziato.

Declan è un ragazzo dal passato travagliato che cerca di salvare il fratellino da uno squallido futuro. Per quanto sia un tipo navigato, la sua tendenza a sottovalutarsi tende a fargli fare la figura dell’imbranato. Il pensiero di Declan viene ben descritto nel corso della vicenda e tal volta si rasenta il tragicomico.

La storia viene raccontata a punti di vista alternati e questo fa sì che il lettore abbia un’ampia prospettiva sull’evolversi della situazione e di capire meglio i vari fraintendimenti fra i due protagonisti.

L’autrice è stata molto brava nel rendere la tensione di alcune scene, come il passaggio del pedinamento in un vicolo buio, che mi ha lasciato con il fiato sospeso e un’angoscia addosso degna di un film thriller. Questo stato di tensione è andato pian piano scemando fino al lieto fine conclusivo che forse è stato un po’ frettoloso rispetto al ritmo ben cadenzato della parte centrale della storia. Forse questa è l’unica pecca che ho potuto riscontrare in questo libro, avrei gradito un finale un po’ più “lungo” e meno aperto.

Nell’insieme Undone è una valida lettura che viaggia un po’ al difuori dei classici standard romance e dà al lettore una bella sferzata di adrenalina fin dalle prime pagine e riesce anche a strappargli molti sorrisi divertiti. Non mancano gli spunti di riflessione sulla condizione femminile all’interno della nostra società, ma non posso dire nulla di più per non spoilerare la storia. Non mi resta che augurarvi buona lettura.

A cura di:

A cura di:

Veronica.Lady Shanna

Avatar
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...
x

Check Also

Recensione: “Le rughe del sorriso” di Carmine Abate

Ciao a tutte fenicette, oggi la nostra Angela ...