Home / Contemporary Romance / Review Party e Recensione: “Il Veterano” di Katy Regnery (serie A Modern Fairytale #1)

Review Party e Recensione: “Il Veterano” di Katy Regnery (serie A Modern Fairytale #1)

Buongiorno Fenici! Oggi Kiki ci parla del primo libro di Katy Regnery pubblicato in Italia, “Il Veterano” (serie A Modern Fairytale #1)

Genere: Contemporary Romance
Editore: Quixote Edizioni
Serie: A Modern Fairytale #1
Pagine: 380
Prezzo: € 4,99 (E-book)
Uscita: 21 Maggio 2018
Traduttore: Cristina Fontana

Da Katy Regnery, New York Times e USA Today bestselling Author, una rivisitazione in chiave moderna de “La Bella e la Bestia”.

**Vincitore nel 2015 del Kindle Book Awards – sezione Romance**
**Finalista ai RITA Awards del 2015** 

Savannah Carmichael, tradita da una fonte inaffidabile, che ha irrimediabilmente distrutto la sua carriera di giornalista, torna a Danvers, Virginia, la sua città natale.

L’opportunità di rimettere insieme i pezzi della sua carriera si presenta quando deve scrivere un pezzo di interesse patriottico e umanistico sull’eremita della cittadina, Asher Lee, un veterano ferito che è tornato a Danvers otto anni prima, e che nessuno ha più visto da allora.

Dopo l’esplosione di una bomba su strada in Afganistan, che gli ha portato via una mano e sfigurato metà viso, Asher si ritira a vivere in tranquillità nella periferia di Danvers, dove i suoi concittadini hanno sempre rispettato la sua privacy… fino a quando Savannah Carmichael si presenta da lui con un piatto di brownie fatti in casa.

Emarginati nella piccola Danvers, Savannah e Asher creano subito un legame, toccando il cuore l’uno dell’altra in modi che nessuno dei due pensava possibile. Quando un terribile errore minaccia di separarli, dovranno decidere se l’amore che hanno trovato sia forte abbastanza da lottare per il loro lieto fine, conquistato a fatica.

Katy Regnery, autrice bestseller secondo il New York Times e USA Today, ha iniziato la sua carriera di scrittrice iscrivendosi a un corso per racconti brevi nel gennaio del 2012. Un anno più tardi, firma il suo primo contratto e il primo romanzo di Katy viene pubblicato nel settembre del 2013.

Venticinque libri più tardi, Katy è autrice multi-titolata dal New York Times e USA Today, della Blueberry Lane Series, che segue la storia delle famiglie di Philadelphia gli English, Winslow, Rousseau, Story e Ambler; dei sei libri della serie A Modern Fairytale e di molti altri romanzi e novelle autoconclusive.

Il primo romanzo di Katy della serie A Modern Fairytale, Il Veterano, è stato nominato per il premio RITA® nel 2015 e vince il 2015 Kindle Book Award nella categoria romance.

Katy vive nel relativamente selvaggio nord di Fairfield County, nel Connecticut, dove la stanza in cui scrive si affaccia sui boschi e dove suo marito, i suoi due figli, i due cani e un gattino Tonkinese Blu creano quella gioiosa confusione che basta a ricordarle che le più belle storie d’amore iniziano in famiglia.

Il libro di cui vi parlo oggi si intitola Il Veterano ed è il primo volume della nuovissima serie A Modern Fairytale scritta da Katy Regnery e pubblicato in Italia grazie a Quixote.

Fenici, siamo di fronte a un capolavoro. Vi fidate di me, vero? Non avrei ragione di mentirvi, per nulla al mondo, anzi. Il più delle volte la mia onestà mi ha messo i bastoni tra le ruote. Credetemi, quindi, quando dico che ho letto questo libro con la pelle d’oca e le lacrime sempre pronte a scendere.

Faccio un passo alla volta e parto a raccontarvi qualcosa della serie. La Regnery è una autrice americana “di razza” che in patria ha pubblicato tantissimo e con enorme riscontro da parte del pubblico. Nel 2014 esce il primo romanzo di una nuova serie intitolata A Modern Fairytale, in cui ogni volume è ispirato da una favola classica. The Vixen and the Vet trae spunto dalla storia della Bella e la Bestia. La mia favola preferita… era destino che adorassi questo libro!

La trama che accompagna il lettore lungo Il Veterano è molto semplice; Savannah è una giovane giornalista investigativa che viene tradita professionalmente dall’uomo che credeva la amasse: fonte principale in una sua importante inchiesta giornalistica, per difendere i propri interessi le rovina la carriera e la costringe a lasciare New York e a tornare a nella sua cittadina natale, Davers, un buco disperso nella campagna del profondo sud dell’America.

Vicino a casa sua vive Asher Lee, veterano dell’Afganistan, che in guerra è rimasto brutalmente sfregiato e mutilato a causa dell’esplosione di una mina. Ha perso la mano destra, l’uso di una delle due gambe è fortemente limitato e tutta la parte destra del volto è sfigurata in modo brutale. Vive come un eremita, odiando la cittadina che non gli si è stretta attorno quando è tornato a casa. Odia essere guardato come un mostro, e praticamente non esce mai di casa, diventando “bestia” nel cuore, un uomo collerico e isolato, in lotta con il mondo intero. Suo unico conforto è la vecchia signora Potts, amica della nonna, che si occupa di lui e della grande villa in cui vive.

Savannah vede nella storia di Asher un modo per tornare in sella, e si propone di intervistare il reduce di guerra, per poter scrivere un pezzo che verrà pubblicato della sezione Lifestyle di un giornale di Phoenix. Non sarà il giornalismo investigativo a cui era abituata a New York, ma sempre meglio di niente…

Così inizia la storia di Asher e Savannah, con grazia e curiosità. Sempre chiuso in una grande biblioteca a leggere, Asher a poco a poco apre il suo cuore a Savannah, che ne rimane folgorata. Lei è capace, fin da subito, di guardare oltre l’aspetto sfigurato dell’uomo che le sta di fronte, e riesce a cogliere il cuore immenso che si cela sotto tutto quel dolore. Quella che era una occasione lavorativa diventa l’occasione della vita, e Savannah si innamora perdutamente di lui. Asher in Savannah vede la luce, la luminosità immensa che questa ragazza del sud, caparbia ma tenerissima, emana in continuazione. Perde subito la testa per lei ma, a dispetto della decina d’anni di isolamento, non sarà solo il suo corpo a rispondere, ma la sua anima. Il sentimento che nasce dentro di lui viene da lontano, parla di abbandono e di rinascita, parla di scelte giuste e sbagliate, e, soprattutto, parla di speranza.

Lui si protese in avanti premendo le labbra contro quelle di Savannah, ingoiando un suo sospiro e facendole scivolare la mano dalla schiena al collo. Lei lo aveva rassicurato nel modo più sorprendente, sincero e credibile e, mentre la baciava, sentì il cambiamento: dal chiedersi perché una ragazza così bella lo volesse, a essere l’uomo che una ragazza così bella desiderava. Lo sentì nel modo in cui il cuore gli batteva con più forza, nel modo in cui le sue dita le stringevano la morbida pelle alla base del collo, nel modo in cui esigeva di più dal loro bacio, e nel modo in cui lui la prendeva con sicurezza, perché sapeva che lei lo desiderava. Perché aveva fiducia che loro due si appartenevano in modo totale e nella stessa misura.

In quel momento lui si auto rivendicò. Per la prima volta in quasi un decennio, chi fosse e ciò che volesse, ebbero la precedenza sul suo aspetto fisico. L’uomo che c’era dentro di lui, che si era nascosto dal mondo, ferito e arrabbiato, ora era quasi completamente sparito, e al suo posto c’era Asher Lee, fiducioso e dubbioso, impetuoso e tenero, protettivo, malinconico, leale, vulnerabile, attraente e complicato, risanato dall’amore di Savannah Carmichael.

Non posso spiegarvi quanto mi abbia emozionata la lettura de Il Veterano. Ne sono rimasta folgorata, e ho bisogno di qualche fenice in più per il voto! È un libro scritto e tradotto con maestria, ambientato in una assolata e sonnolenta provincia americana, con personaggi favolosi e azzeccatissimi. Un volume dal ritmo cadenzato, come la parlata del sud, che permette al lettore di capire a fondo il sentimento che nasce tra Asher e Savannah, e che lo porta all’ombra dei frutteti e dei campi di mais, a rincorrere un lieto fine che arriva fresco come una pioggia estiva.

La disabilità di Asher è ovviamente molto presente nel testo, ma è trattata con tenerezza e competenza, non stanca e non imbarazza il lettore, che si trova come Savannah a guardarlo come un uomo completo, integro e bellissimo.

Ci sono tante scene erotiche, ma quello che colpisce di più è la crescita emotiva dei protagonisti, le meravigliose frasi d’amore che si scambiano, capaci di curare i loro cuori feriti, e anche quelli del lettore. Asher è la Bestia, certo, ma anche Savannah ha un cuore a pezzi ed è disillusa da una vita che l’ha letteralmente fregata. Passo dopo passo rinascono entrambi alla vita, salvandosi a vicenda con baci, carezze e dolcissime parole.

Il Veterano ha vinto il prestigioso Kindle Book Award del 2015, ma soprattutto è arrivato tra i finalisti del RITA Award dello stesso anno, accanto ai nomi più importanti della letteratura romance internazionale. Ciliegina sulla torta, la Regnery ha devoluto buona parte dei guadagni del libro a Operation Mend, un’associazione americana che si occupa di dare una seconda possibilità ai mutilati di guerra attraverso chirurgia ricostruttiva e supporto psicologico.

Un’opera che non può mancare nella vostra libreria, da leggere e rileggere, da consigliare agli amici e da lasciare sempre sul comodino. Spero che Quixote non ci faccia aspettare tanto tra un volume e l’altro, io non sto già più nella pelle!

 

Serie A Modern Faitytale

  1. Il Veterano (ispirato da La Bella e la Bestia) maggio 2018 in italiano
  2. Never Let You Go (ispirato da Hansel & Gretel) giugno 2015 in inglese
  3. Ginger’s Heart (ispirato da Cappuccetto Rosso) marzo 2016 in inglese
  4. Dark Sexy Knight (ispirato dalla leggenda di Camelot) giugno 2016 in inglese
  5. Don’t Speak (ispirato dalla Sirenetta) febbraio 2017 in inglese
  6. Shear Heaven (ispirato da Rapunzel) novembre 2017 in inglese
  7. Fragments of Ash (ispirato da Cenerentola) prossima uscita ottobre 2018
  8. At First Sight (ispirato da Aladdin) inedito
  9. Swan Song (ispirato dal Brutto Anatroccolo) inedito

 

 

Romanticamente Fantasy

Avatar
x

Check Also

Recensione: “Le rughe del sorriso” di Carmine Abate

Ciao a tutte fenicette, oggi la nostra Angela ...