Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensioni Serie Tv: A Discovery of Witches – Stagione 1 Ep. 2

Recensioni Serie Tv: A Discovery of Witches – Stagione 1 Ep. 2

Progetto Grafico a cura di TessV

 

Un tempo il mondo era pieno di meraviglie, ma ora appartiene agli umani. Noi creature siamo quasi estinte, vampiri, demoni e streghe si nascondono in bella vista a disagio persino gli uni con gli altri. Tuttavia …. Come diceva sempre mio padre: in ogni finale risiede un nuovo inizio.

La frase in corsivo appartiene ai pensieri di Matthew, che a quanto pare sarà la voce narrante di questa prima stagione, il che è una interessante, e piacevole, novità visto che nei libri conosciamo solo i pensieri di Diana. Questa serie mi piace sempre di più, non solo non offende i libri, ma mostra delle splendide inquadrature, stanze di palazzi Oxfordiani e anche qualche scorcio di Venezia.

L’episodio si apre proprio in quella che io considero essere la più bella città d’Italia, Venezia, dove facciamo la conoscenza di Juliette Durand, una vampira molto bella e tremendamente affamata. La sua cenetta riguarda un giovane uomo francese il cui nome ricorda moltissimo Matthew.

Sarà una coincidenza?!

La cosa non resta esattamente impunita e la poveretta viene rinchiusa in cantina dal “vecchio” e algido paparino/creatore, Gerberto, che si fa anche una violenta capatina nei ricordi della giovane asportando qualche sacca di sangue. A smascherarla è stato Domenico, altro vampiro dall’aria molto interessante, e per interessante intendo che ha un bellissimo aspetto molto mediterraneo.
A Oxford, invece, Diana è braccata fisicamente e mentalmente da Peter Knox che rivela il vero scopo della sua ricerca dell’Ashmole 782, anche Satu si rende ostile e purtroppo, Gillian, si scopre essere una falsa amica. Durante una cena data dal rettore Peter Knox, che scopriamo fare uso di magia nera, attacca Diana con la mente cercando di costringerla a prendere il libro per lui, ma inaspettatamente la strega riesce a bloccarlo e le sue mani si illuminano come se nascondessero fiamme.

Matthew, dopo essersene andato a caccia con l’amico Hamish, un demone, che gli consiglia di stare lontano dalla strega, ritorna a Oxford, nel suo dormitorio, dove trova una Diana terrorizzata. Dapprima si mostra duro con lei, ma intuendo il vero motivo che spinge Knox a cercare il libro le spiega il proprio, mostrandole una copia originale dell’Origine delle specie di Darwin.

Al che sorge spontaneo chiedersi quanti anni ha il bel vampiro!!!

L’episodio si chiude con un giro ai laboratori genetici di Matthew, dove veniamo a conoscenza della difficile situazione delle creature: sempre meno vampiri, pochi poteri per le streghe e pazzia galoppante per i demoni. Il futuro non si presenta radioso, ma sembra che tra Diana e Matthew le cose, invece, stiano prendendo una bella piega. Niente moralismi sui vampiri, malgrado abbia sempre preferito gli uomini a sangue caldo. Sfido chiunque di voi a preferire il vecchio e antipatico Knox al bel vampiro antico. Io personalmente mi chiedo se abbia conosciuto Leonardo da Vinci, o Michelangelo o magari Veronica Franco ….

Va beh chiudo o potrei stare qui a elencarvi nomi per tutta la sera!

 

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

StaffRFS