Home » Recensione libri » Recensione:”Il segreto del pettirosso” di Elisa Puricelli Guerra

Recensione:”Il segreto del pettirosso” di Elisa Puricelli Guerra

 

Titolo: Il Segreto del Pettirosso
Autore:Elisa Pulicelli Guerra
Editore:Salani Editore
Genere:Romanzo
Età di lettura dai 10 anni

Data di pubblicazione: il 4 Giugno 2020

 

 

 

1911. Una fortezza sugli Appennini. Zelda, la protagonista di questa storia, ha dodici anni e le idee molto chiare: non ne può più di corsetti e buone maniere, vuole vivere una grande avventura. Ma le giornate a Roccastrana trascorrono sempre uguali, tra le noiose lezioni dell’abate Prina e i rimproveri della prozia Editta, che la vorrebbe trasformata in una perfetta signorina. Le cose però stanno per cambiare. Durante una giornata trascorsa in biblioteca, Zelda si imbatte per caso in un diario segreto. Tra le sue pagine si racconta la storia di Alice, una ragazzina fuggita di casa per correre in aiuto di Giuseppe Garibaldi. In che modo la sua storia si intreccia a quella di Zelda e della sua famiglia? E che cosa lega il suo destino al favoloso tesoro dei Mille? Mentre l’Italia si appresta a celebrare il cinquantesimo anniversario dell’Unità e il paese vicino è sconvolto da una serie di strani furti, alla nostra eroina non resta che vestire i panni dell’improvvisata detective, destreggiandosi tra nemici spietati e insospettabili aiutanti.

 

Un bellissimo romanzo di formazione che mi ha appassionato moltissimo per la vivacità e la vivida personalità dei protagonisti; a partire dalla giovane Zelda, dodicenne dalla mente sveglia e piena di voglia di vivere e che sogna di evadere dal suo castello in mezzo all’Appennino.

 

Ambientato alla vigilia del cinquantenario dell’Unità d’Italia, la storia si snoda come un giallo d’avventura, e ci racconta di un diario appartenuto ad Alice, una ragazzina che, partecipe della missione di Garibaldi e dei suoi ideali, collabora con lui agendo nelle retrovie come spia e corriere.

 

La storia di questa eroina d’altri tempi coinvolgerà Zelda, che leggerà le sue imprese nascosta in un armadio, nei rari momenti in cui la sua ingombrante famiglia le lascerà respiro.

 

La casa e le proprietà sono gestite con piglio d’acciaio dalla nonna, che fa le veci di un padre assente e distratto, perso dietro a invenzioni destinate a migliorare la coltivazione e il raccolto.

Fanno parte del parterre di comprimari, una enigmatica sorella maggiore, una dama di compagnia che vede i fantasmi, e un ragazzo con il passato da funambolo, che si guadagna da vivere come elettricista in una neonata compagnia.

Ladri misteriosi entreranno in azione sconvolgendo la quotidianità della cittadina, e Zelda si impegnerà da subito a scoprire il colpevole.

 

Una storia nata per giovani lettori che ha tanto da insegnare anche a noi grandi.

Incantevole!

 

 

 

 

 

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

Emanuela

Emanuela

Lascia un Commento