Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: Warrior – Stagione 1

Recensione: Warrior – Stagione 1

Warrior è una serie televisiva statunitense basata sull’idea originale di Bruce Lee. La serie va in onda su Sky Atlantic. Ce ne parla Ally. Eccovi intanto il trailer. Enjoy!

Progetto grafico a cura di Vita Firenze

Eccoci trasportati alla fine del 1800 in una San Francisco in piena evoluzione.

Il nostro protagonista Ah Sahm è appena sbarcato dalla nave che dalla Cina l’ha portato nel paese delle opportunità, l’America, o almeno è quello che promettono ai poveri viaggiatori che hanno il coraggio di lasciare tutto nel loro paese di origine e imbarcarsi nell’avventura più grande della loro vita.

Warrior - Stagione 1

Ah Sahm non è estraneo ai guai, infatti dopo pochi minuti dallo sbarco si trova a difendersi da niente di meno che un gruppo di poliziotti proponenti che lo trattano come una bestia.

La sua incredibile abilità nelle arti marziali viene notata subito da Wang Chao, un furbo venditore che custodisce non solo il mercato delle armi da taglio di Chinatown ma anche ogni segreto della città, che lo compra e lo rivende alla Tong dei Hop Wei, sempre in cerca di giovani talentuosi per la difesa dei loro affari nel traffico dell’oppio e per la protezione del loro capo Father Jun.

Presto farà parte dei prescelti che seguono il figlio del capo Young Jun in ogni suo combattimento per mantenere saldo il potere.

Ma Ah Sahm è arrivato in California con una missione, trovare la sorella Xiaojing partita per l’America tanti anni prima quando era scappata da un marito violento.

Warrior - Stagione 1

Quello che troverà però non sarà ciò che si aspettava perché la sua dolce sorellina ora è la compagna del capo della Tong Long Zii, acerrimi nemici dei Hop Wei, si fa chiamare Mai Ling e la durezza e l’odio con cui lo tratta lo sconvolge.

Combattimenti spettacolari, lotte di strada, amori, dissapori e il tocco innegabile della penna di Bruce Lee fanno di questa serie una della più belle che ho visto dopo Il trono di spade.

I protagonisti di Warrior sono stati creati tutti con personalità varie e affascinanti, Ah Sahm è un personaggio complesso che dice quello che pensa, che fa del male con buone intenzioni e con un cuore grande e spavaldo che non teme nulla.

Gli intrighi e i sotterfugi rendono la serie così coinvolgente da aspettare con ansia l’episodio successivo.

I combattimenti sono spettacolari e le tecniche usate sono fluide ma studiate in modo che lo spettatore a casa non perda nemmeno un colpo. I marzialisti che recitano in questa serie sono davvero bravissimi e la produzione ha creato una location che ci affascina con i suoi mille dettagli mai lasciati al caso.

Warrior - Stagione 1

Una prima stagione che ho guardato per curiosità visto il mio amore per Bruce Lee fin da bambina e che mi ha conquistata già al primo episodio.

Warrior non è di certo casta e gli argomenti trattati spesso sono pesanti e non adatti ai bambini, la nudità e la violenza dominano spesso la scena.

Promossa a pieni voti questa nuova serie che dà un tocco orientale agli appuntamenti settimanali e che ha mantenuto le premesse delle anticipazioni stupendo il pubblico e rendendoci schiavi di questa sorprendente storia che mi ha conquistata.

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

Marina Amato

Avatar

Lascia un Commento