Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: WandaVision – 1×08 –

Recensione: WandaVision – 1×08 –

Siamo arrivati al penultimo episodio di WandaVision! Che sembra essere stato davvero interessante, molte domande hanno avuto risposte, altre ancora no, ma una cosa secondo la nostra Malefica è certa: va fatta incetta di fazzolettini. (Qui la recensione dell’episodio precedente)

WandaVision

Progetto grafico a cura di Francesca Poggi

Bentornate Fenici!

Siamo arrivati al penultimo episodio di questa avvincente serie della Marvel: WandaVision, con la quale è iniziata la Quarta fase. Si sono susseguiti vari eventi che solo in parte hanno dipanato una matassa ancora molto aggrovigliata.

WandaVision

Partiamo con un tuffo nel passato: Salem, Massachusetts, 1693. Agatha viene condannata dalla sua stessa congrega per aver fatto uso di poteri non leciti, difatti la vediamo legata a un palo con delle manette fatte di energia e le sue consorelle e la stessa madre la colpiscono. Agatha cerca di discolparsi, promette che sarà buona, ma nessuno le crede e infine, liberatasi, assorbe il potere di tutte le donne presenti, madre compresa diventando LA STREGA.

Torniamo al presente dove nel di Agatha la nostra Wanda tenta di leggerle la mente, senza riuscirci; chiede dove sono i figli ma la strega non sente ragioni.

Agatha le mostra la sua magia, tutto quello che ha appreso con anni e anni di studio e di pratica e rimane perplessa nello scoprire che Wanda non ne conosca le basi. Le fa capire che Pietro è il suo burattino, i suoi occhi e le sue orecchie nell’Esa, continuando a giocare con le sue debolezze e insicurezze. La Scarltet Witch è sempre più confusa, Agatha, nonostante sia una strega potente è decisa a scoprire come Wanda possa avere così tanto potenziale; arriva addirittura a strapazzarla bene bene scaraventandola da una parte all’altra della stanza per concludere con: “Preferisci cadere a pezzi che affrontare la realtà.”

WandaVision

Agatha decide di mandarla indietro, nel passato, per farle rivivere la sua storia, tentando di capire perché sia così potente. Al diniego di Wanda, la strega gioca la carta dei bambini.

Memoria uno. Wanda e Pietro sono dei bambini, siamo in Sokovia e scopriamo il perché dell’amore di Wanda per le sitcom americane, in casa Maximoff esisteva la serata tv e si imparava una nuova lingua vedendo la puntata di turno. Wanda era una fan del “Dick Van Dyke show”. Poi tutto l’idillio si frantuma quando una bomba costruita dalle Industrie Stark distrugge la casa, non solo, una rimane inesplosa nel soggiorno. Per un secondo sembra voglia usare i suoi poteri, infatti muove le mani ma… nulla di fatto.

“Non c’è futuro senza passato”

Memoria due. L’Hydra e gli esperimenti.

La Gemma della Mente si trova nella pietra posizionata sullo scettro di Loki, lei si era offerta volontariamente per partecipare a questi test e quando tocca la gemma che si è staccata dal suo alloggio, questa amplifica quello che è già presente in lei, ovvero essere una mutante (vi ricordo che per attivare i poteri mutanti oltre al gene X, deve esserci un forte trauma vissuto in prima persona) per una frazione di secondo, negli occhi di Wanda appare quella che dovrebbe essere la Scarlet Witch.

WandaVision

Memoria tre. Un flashback post morte di Pietro in Age of Ultron. Con Visione stanno guardando altre serie tv, questa volta è Malcom in the middle; Wanda sembra non riuscire a superare la perdita del fratello e Visione le dice “Cos’è il dolore se non amore perseverante?”

Agatha vuole sapere come ha fatto tutto questo e insiste.

Memoria quattro. Si reca alla sede dello S.W.O.R.D. per prendere il corpo di Visione e dargli una degna sepoltura. Wanda e Hayward già si conoscevano, qui si sono incontrati prima che tutto iniziasse.

Visione è sezionato in più pezzi (ok, credo di essermi commossa di nuovo), il loro scopo è di smantellarlo del tutto essendo un’arma senziente. Wanda non ci sta, distruggendo tutto si avvicina al corpo e…  “non lo sente”. Realizza che è morto sul serio, che non potrà mai più tornare indietro. Che scena straziante! Che puntata questa di WandaVision!

Si dirige a Westview, comprendiamo perché abbia scelto questo posto, lo aveva deciso insieme a Visione per invecchiare insieme. Avevano comprato un pezzo di terra per costruire una casa ed è qui che tutto il suo dolore, sia fisico che mentale, esplode. Il potere scarlatto fuoriesce dal suo corpo e innalza la casa attorno a lei, di seguito crea l’Esa riportando tutto e tutti agli anni ‘50. L’energia di Wanda crea Visione ex novo.

Alla fine dell’episodio, Agatha tiene i figli di Wanda legati per il collo con dei guinzagli di magia, fluttuando lei sa chi è finalmente. “La tua è magia del Caos, io so chi sei, Scarlet Witch.”

WandaVision

Nella scena post crediti vediamo che Hayward è riuscito a ripristinare Visione solo che è bianco e non rosso, ovvero, un’arma senza coscienza alcuna.

Considerazioni

Mamma mia che episodio questo di WandaVision!

Credo ancora che Agatha sia stata manipolata da qualcuno, voglio crederlo fino all’ultimo episodio. Oggi mi sembrava spaesata, come se davvero fosse qualcos’altro a dirle cosa fare.

Wanda/Elisabeth. Date un Emmy a questa donna! Davvero, ho sentito tutto il dolore che ha provato, l’angoscia, la tristezza, la caparbietà di chi non si arrende e anche se ha creato l’Esa per avere quella felicità che le è stata tolta non la condanno. Il dolore di una perdita è qualcosa di indescrivibile. Wanda non aveva nessuno, aveva solo Visione, tutta la sua famiglia era morta.

Agatha/Kathryn Hahn. Non ho più parole per esprimermi, bravissima.

Visione. Perché ho come l’impressione che piangeremo alla fine?

Abbiamo capito che è stato tutto frutto della mente di Wanda, un modo per elaborare il tutto, solo che ci sarà un prezzo da pagare. Dopo il dolore arriverà l’accettazione.

Il Visione Bianco non è una bella cosa anzi, penso proprio che sarà un brutto cliente nell’ultimo episodio. La vostra Mal non vuole pronunciarsi ancora, tutte le sue teorie sono andate a farsi benedire… grazie Marvel che prima mi fai scervellare sul dove stiamo andando a parare e poi mandi tutto all’aria.

Cosa posso dirvi di più? Episodio fantastico!

Da vedere e se conoscete l’inglese, guardarlo in originale fa apprezzare al meglio tutto.

Vi rimando all’ultimo episodio di WandaVision che vi ricordo sarà il 5 marzo. (Qui il trailer)

Alla prossima

Un saluto dalla vostra Mal

 

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

DarkSide

DarkSide

Lascia un Commento