Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: Walker – 1×11

Recensione: Walker – 1×11

Torna Walker con “Freedom” titolo dell’undicesimo episodio… e forse anche la Wicked Wolf anela alla libertà… dalla sofferenza che le sta dando questa serie 🤣 Episodio precedente qui. Enjoy!

Walker-S1

Progetto grafico di Maria Grazia

Indovinate un po’ Fenici: questa schifezza è ancora in onda!

Ma che felicità…

L’unica cosa che si salva di questo episodio, come degli altri dieci già trasmessi e quelli a venire, è la presenza della guest star Matt Barr che, nonostante interpreti un idiota insopportabile, riesce a farsi amare in ogni istante.

Per il resto, le mie recensioni passate si adattano senza fatica anche stavolta, perché di nuovo abbiamo troppo teen drama, pessima recitazione, una trama inconsistente e quel poco di azione che si potrebbe ottenere anche osservando l’acquario dei pesci in salotto.

Walker - episodio 11

Hoyt è uscito di prigione e vuole sposare Geri. Ma neanche stavano insieme, direte voi, e infatti questa cosa non l’ho capita, ma lei lo rifiuta dicendogli di aver limonato con Cordell, quindi evviva: la prossima settimana i due super amici litigheranno per la barista.

Cosa sono quelle facce annoiate?

Sentite questa: Stella e Trevor erano scappati di casa alla fine dello scorso episodio, ma hanno solo quaranta dollari e non sanno dove andare. Intanto, il mio gatto si è laureato alla Bocconi di Salmone e i due ragazzi decidono di rifugiarsi in un vecchio covo del padre delinquente di Trevor, dove trovano denaro, armi e documenti falsi. Cosa potrà mai andare storto?

Che l’uomo evade esattamente in quel momento! E va proprio in quella casa! Con tutta la banda! E Stella ha il telefono spento così suo padre Walker non la rintraccia!

Trevor viene catturato mentre lei fugge nel bosco, inseguita da un tizio che non si limita a correre, no, le spara proprio dietro come se fosse un procione, ma fortunatamente (?) viene salvata da Micki e Walker che dio solo sa come l’hanno trovata, visto che non aveva il GPS del cellulare.

Walker - episodio 11

Walker resta coerente nel suo fare schifo fin dal primo giorno, con picchi allucinanti di stupidità perfettamente bilanciati da buchi nella trama che farebbero invidia ai crateri lunari.

L’idea di imporre Geri come interesse amoroso di Walker è demenziale, i due non hanno alcuna chimica e a livello narrativo è uno di quegli espedienti che creano complicazioni fastidiose, come il migliore amico geloso o peggio, i figli che si sentono traditi.

Come al solito tutto ruota intorno alla famiglia del protagonista, della quale però non importa a nessuno, come non ha alcun appeal la storia di Stella e Trevor, che sono stupidi come adolescenti, ma si relazionano tra loro come due adulti d’esperienza.

Micki viene di nuovo messa da parte, la storia di sua madre dimenticata, e di poliziesco abbiamo solo una ragazza che scappa nel bosco come una nutria inseguita dal cacciatore.

Che degrado.

 

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

StaffRFS

Lascia un Commento