Home » Recensioni: serie TV e Film » Recensione: Walker -1×08-

Recensione: Walker -1×08-

Walker è per la nostra Wicked Wolf sempre più un appuntamento deludente. Di seguito la recensione dell’ottavo episodio e qui la precedente.

Walker-S1

Progetto grafico di Maria Grazia

(Non succede GNENTE!)

 

Alzatevi in piedi, Fenici. Guardate a nord, poi a sud, a est e a ovest: niente. Non c’è niente.

Questa serie è la più allucinante bolla di fumo (e non di quello buono) che si sia mai vista sulla terra; un vuoto fatto di premesse mediocri, una scrittura atroce e attori che farebbero vincere un Oscar al cast della prima stagione di Carabinieri.

Oh, è anche un poliziesco in cui nessuno poliziesca! Manco un proiettile si è visto in questo episodio, una roba che se non c’era un tornado non sembrava neanche girato negli Stati Uniti, con tutta ‘sta gente disarmata.Walker-1x08-Imm1

Alla scuola dei Walkerelli c’è il ballo e qui scatta l’unica cosa BELLA dell’episodio: Stella è bellissima, una cosa pazzesca quanto è bella quella ragazza. Tutto qui.

Liam dorme in ufficio da una settimana perché teme di essere stato seguito al suo ritorno dal Messico e non vuole mettere in pericolo suo marito; confida a Micki quello che lui e Jason hanno scoperto, e lei gli fa capire che è giunto il momento di dire tutto a Cordell.

Essendo stressato e pieno di moccio, il giovane procuratore sceglie di mentire al marito, facendosi lasciare, piuttosto che dirgli: “Amò sono su un caso importante, questione di morte o di morte, quindi non torno”.

No, perché farla semplice quando puoi perdere l’amore? Quando si fa sera, soprattutto.

Un tornado blocca gli studenti nella palestra, cappotta auto e sradica alberi. Un ramo ridicolo arriva in braccio a Walker, ma purtroppo non lo uccide e quindi il supplizio deve continuare con Stella, che finalmente scopre che il suo ragazzo è il figlio del tizio messo in galera da suo padre.

Momento di grandissimo imbarazzo quando Trevor paragona la loro storia a quella di Romeo e Giulietta.Walker-1x08-Imm2Un degrado che il paragone con Carabinieri si fa sempre più calzante, se non fosse che almeno nella fiction italiana qualche delinquente c’era.

Cosa posso dire, per concludere?

Questo episodio non è altro che la conferma che questa serie non vale nulla, è fatta male, priva di fantasia e ancora, a distanza di otto episodi, nessuno ha ancora capito il collegamento tra questa baggianata e Walker Texas Ranger; non che la serie madre fosse un capolavoro, s’intende, ma almeno compensava con un bel po’ di azione.

La scena più bella è stato Cordell che si è beccato un ramo in faccia, seguita in seconda posizione dai titoli di coda che annunciavano la fine del supplizio.

Il dramma del vedovo, gli amorucci dei figli, i problemi coniugali dei nonni, il matrimonio del fratello, la mamma della collega… tutto, tranne i calci rotanti.

Qui il promo del prossimo episodio.

Click to rate this post!
[Total: 3 Average: 5]

StaffRFS

Lascia un Commento