Home » Recensione libri » Recensione: “Viaggio a Virgin River” di Robyn Carr

Recensione: “Viaggio a Virgin River” di Robyn Carr

Trama

La vita a Virgin River scorre quasi in un’altra dimensione, avvolta nell’abbraccio protettivo dei boschi che la circondano. Il luogo ideale per trovare rifugio e rigenerarsi.

Per l’ex attore Dylan Childress decidere se tornare o meno a calcare le scene non è una scelta semplice come potrebbe sembrare. Si concede quindi un po’ di tempo per pensarci ed è sicuro che il viaggio in moto a Virgin River insieme ai suoi amici lo aiuterà a capire che cosa vuole. Quando lungo la strada si ferma a dare una mano a una donna con due gemelli e un’auto in panne ancora non sa che la sua vita sta per cambiare per sempre. Katie Malone è sull’orlo di una crisi di nervi, ma questo non le impedisce di notare quanto Dylan sia sexy. Entrambi pensano di non essere pronti a impegnarsi con nessuno, per motivi diversi. Ed entrambi verranno smentiti. Perché ovunque tu sia diretto, Virgin River ti rimane nel cuore.

Recensione

Mi sono imbattuta nel primo libro di Virgin River per caso, fra l’altro non era neanche il primo della serie,  ma il secondo dal titolo “Innamorarsi a Virgin River” (bellissimo) e ne sono rimasta incantata. Recuperare tutti i gli altri titoli in cartaceo non è stato semplice, ma ora, grazie al fatto che tutti sono editi in ebook, è possibile leggere tutta questa deliziosa serie, piena di buoni sentimenti e personaggi unici e interessanti. Parlo di serie perché questi libri per essere gustati al meglio dovrebbero essere letti nell’ordine di uscita, infatti questa è una sequenza di titoli che si intersecano e che la maggior parte delle volte sono corali. Ogni personaggio che appare in questo ridente e spettacolare paesino diventa un membro di questa comunità e noi lettori ne seguiamo la vita e le vicende. Aprire un libro su Virgin River è come prendersi una vacanza dalla realtà, salire in macchina, fare una strada ombreggiata da alberi secolari e arrivare in paese, parcheggiando davanti al bar di Jack, fermandoci a mangiare qualcosa del bravissimo Preacher, e osservare quello che sta succedendo agli abitanti del paese, che conosciamo e abbiamo amato nei libri precedenti. Quest’ultimo libro “Viaggio a Virgin River” ci riporta immediatamente alla memoria Conner Danson, l’ultimo arrivato nel paese: testimone di un delitto era stato portato qui per rimanere nascosto e poter testimoniare, ma come altri prima di lui, qui ha trovato l’amore ed è rimasto. Ora sua sorella Katie, vedova di un soldato delle forze speciali, e i suoi due gemelli di cinque anni lo stanno per raggiungere. E’ Katie la protagonista di questo libro, una donna dal carattere forte e solare, che non si è fatta abbattere dalle difficoltà della vita: dopo aver subito una piccola delusione da un uomo che credeva potesse essere adatto a lei e hai suoi figli, ora intende riprendere in mano la sua vita e riunirsi all’unico uomo che per lei c’è stato sempre, e per conoscere la donna che gli ha preso il cuore. Durante il viaggio, una gomma a terra le fa conoscere Dylan e i suoi amici motociclisti, alcuni dei quali avevamo già avuto modo di incontrare. Dylan è in un momento di crisi della sua vita, deve prendere una decisione molto sofferta, che potrebbe riportarlo in un mondo che lui ha lasciato, e rimetterlo in contatto con la sua disastrata famiglia con cui da anni non ha più rapporti. Da questo incontro nasce un’attrazione potente, ma entrambi sono titubanti nel mettere in gioco i loro sentimenti: Dylan perché non si sente pronto a prendersi cura di due bambini, il suo passato lo porta a credere di non essere in grado di essere un buon genitore; Katie, anche se da subito ha riconosciuto uno degli idoli della sua infanzia, e pur cominciando a provare dei sentimenti forti, non può mettere Dylan davanti ai suoi figli che sono tutta la sua vita. Ma il destino, come sempre benigno a Virgin River, ha per loro una grande sorpresa che rimette in gioco tutto. Una storia romantica, dolce, normale, come tutte quelle che popolano questa serie, in cui non accade mai niente di troppo straordinario,  ma vengono trattati problemi quotidiani che incontriamo ogni giorno, con personaggi che emergono dalle pagine e diventano amici che saremo felici di rincontrare. Questi ultimi capitoli, non sono fra i più belli, eppure, riescono a mantenere vivo l’interesse per questa serie che ritengo una delle più belle in circolazione e fanno di Robin Carr una delle mie autrici preferite.

Fiamme Sensualità Medio

Lucia63

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento