Home / Recensione libri / Recensione: “Viaggio allucinante” di Isaac Asimov

Recensione: “Viaggio allucinante” di Isaac Asimov

Ridotti alle dimensioni di batteri insieme alla loro navicella, un pugno di uomini e un’intrigante ragazza compiono un viaggio di scoperta. Lo scenario delle loro affascinanti e pericolose esplorazioni però non è il cosmo, ma il corpo umano. La loro incredibile missione, infatti, è quella di viaggiare all’interno del sistema circolatorio di uno scienziato per raggiungere e distruggere l’embolo cerebrale che sta per ucciderlo. Alle insidie che incontrano si aggiungono discordie e tradimenti. Ma il viaggio deve continuare, la sfida all’impossibile deve essere vinta. Perché in gioco c’è la vita di un genio i cui studi hanno portato a risultati straordinari, per quanto ancora sconosciuti. Tra realtà e fantasia, una narrazione spiritosa e intrigante, dai ritmi serrati, che pure non rinuncia all’alto contenuto scientifico. Una vera prova di virtuosismo del maestro assoluto della fantascienza.

Benvenute care Fenici vicine e lontane, oggi tratteremo una tematica legata alla fantascienza classica: la miniaturizzazione e l’esplorazione del corpo umano. Dopo la scoperta delle stelle, il grande Asimov ci propone una trama che ci porterà all’interno del sistema circolatorio di un essere umano; come il Nautilus con Nemo, il Proteus condurrà il suo intrepido equipaggio alla ricerca di un problema da risolvere in un emisfero cerebrale di un elemento politico fondamentale nel periodo della guerra fredda.

Benes è un importante scienziato “dell’altra parte” e nella sua mente risiede la chiave della miniaturizzazione definitiva. Grant viene incaricato di condurlo al CMDF, un istituto di ricerca governativo, già impegnato in quella ricerca.

Il Dr. Duval e assistente, la Dr.ssa Peterson, Cora Peterson, bellissima e dalla spiccata personalità, che vive in adorazione del Dr. Duval, sono personale di rilievo.

Un attentato, durante il trasporto, vedrà però vittima il Dr. Benes. A questo punto un ristretto gruppo di professionisti, tra cui Duval, Peterson, Grant, Michaels e Owens, il proprietario del sottomarino e suo pilota, dovranno essere miniaturizzati e iniettati nel corpo di Benes, per salvarlo da un embolo cerebrale, permettendogli così di rivelare le informazioni in suo possesso. Il generale Carter, alla guida della missione, sente che tra di loro si nasconde un traditore e inserisce l’ufficiale Grant per scoprire l’arcano. Cosa accadrà? Quali incredibili meraviglie si riveleranno davanti ai nostri occhi?

La scoperta e l’esplorazione dell’invisibile rappresentano la seconda tematica molto cara alla fantascienza classica e per Asimov, egli stesso un eminente studioso, era del tutto naturale dedicare a esse uno dei suoi meravigliosi e particolari manoscritti. In questo libro si affrontano gli argomenti più eviscerati nei famosi anni Sessanta come lo spionaggio, la ricerca scientifica, la guerra fredda, la meraviglia per la scoperta dell’impossibile.

La ricchezza dei particolari, dati da una peculiare ricerca scientifica e lo studio dell’introspezione umana, garantita da una spiccata sensibilità e da un’empatia senza pari, sono garanzia di qualità e di successo. Nei suoi scritti l’autore non ha soltanto trattato la fantascienza classica come un genere a sé stante, i suoi scritti in effetti sono sempre stati ricchi di sentimento, carichi di quella riflessione emotiva che da sempre li ha distinti dalla letteratura media dell’epoca. Questo lavoro in particolare vede la sua nascita in concomitanza con la premiazione del famoso “Ciclo delle Fondazioni”, lavoro unico nel suo genere, che lo consacra nella storia della fantascienza come padre della robotica. Un libro da leggere sicuramente nonostante la sua datazione, in grado di aprire una finestra su di un’epoca troppo in fretta dimenticata, con le sue ansie e le sue aspettative, con le sue paranoie e le sue speranze, con le sue paure e le sue potenzialità.

Care Fenici, pronte a salire a bordo del Proteus?

Ridotti alle dimensioni di batteri insieme alla loro navicella, un pugno di uomini e un'intrigante ragazza compiono un viaggio di scoperta. Lo scenario delle loro affascinanti e pericolose esplorazioni però non è il cosmo, ma il corpo umano. La loro incredibile missione, infatti, è quella di viaggiare all'interno del sistema circolatorio di uno scienziato per raggiungere e distruggere l'embolo cerebrale che sta per ucciderlo. Alle insidie che incontrano si aggiungono discordie e tradimenti. Ma il viaggio deve continuare, la sfida all'impossibile deve essere vinta. Perché in gioco c'è la vita di un genio i cui studi hanno portato a risultati…

Score

Voto Utenti : Puoi essere il primo !

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione: Ghost Moon. La casa dei misteri di Heather Graham Bone Island Trilogy #3

Titolo: Ghost Moon. La casa dei misteri Serie: ...