Home / Recensione libri / Recensione: “Un’altra volta, ancora” di Rachel Gibson

Recensione: “Un’altra volta, ancora” di Rachel Gibson

 

 

Per Sam LeClaire, irresistibile difensore dei Chinooks, Autumn è soltanto una bella ragazza incontrata in un bar di Las Vegas, sposata per caso qualche giorno dopo e poi abbandonata. La versione di Autumn Haven, wedding planner di successo, è leggermente diversa: follemente innamorata di Sam, la ragazza avrebbe acconsentito al matrimonio dopo appena tre giorni di conoscenza. La verità è che, in seguito alla prima, unica e appassionata notte di nozze, Autumn scopre di essere incinta e decide di tenere il bambino. A distanza di cinque anni, però, dopo aver cresciuto il piccolo Conner da sola, Autumn capisce che è venuto il momento di far rientrare Sam nella loro vita…

Oh, Rachel Gibson! Io adoro questa donna e, grazie a lei, adesso adoro anche l’hockey su ghiaccio. Avete presente i giocatori di hockey? No? Nemmeno io fino a qualche tempo fa, ma poi ho capito che sono tutti imponenti, muscolosi, affascinanti e un po’ ruvidi. Con un mix perfetto di virilità, dolcezza e ironia: assolutamente letale. Mi spiego meglio.

Sam LeClaire è un eccezionale difensore dei Chinooks, squadra di hockey di Seattle, e membro della NHL, National Hockey League. Un metro e novanta di muscoli ben distribuiti, tonici e possenti, uniti ad un paio d’occhi azzurri e capelli biondi da togliere il fiato e la razionalità a qualunque donna con un assetto ormonale fisiologico. Insieme ai suoi compagni di squadra, Sam non si risparmia nulla. Feste, donne, alcol, gioco d’azzardo, soprattutto prima dell’inizio del campionato. Proprio durante una di queste “pause” a Las Vegas, incontra Autumn: capelli rossi, occhi verdi, pelle candida. Bella, ma non di quella bellezza perfetta e ostentata delle top model a cui è abituato, e soprattutto sensuale, ironica e disponibile. Dalla prossima sbronza al matrimonio lampo il passo è brevissimo, così i due si ritrovano sposati nel giro di tre giorni, salvo poi divorziare il mese successivo perdendo ogni contatto tra di loro.

Purtroppo, o per fortuna, il poco tempo passato insieme sarà sufficiente perché Autumn rimanga incinta e sarà proprio Conner, il loro bambino, a rappresentare il punto di contatto tra Sam e Autumn. Ma Sam non è mai stato un bravo padre, presente e responsabile, e Autumn è diventata ormai una donna in carriera, che trasuda sicurezza e determinazione, per nascondere le sue insicurezze e un cuore spezzato, perché lei di Sam si era veramente innamorata. Dopo sei anni dal loro primo incontro, le strade dei due protagonisti sembrano divergere in maniera irrimediabile, ma che succederebbe se questa volta fosse Sam ad innamorarsi di Autumn? Cosa potrebbe accadere se Autumn decidesse di non avvicinarsi troppo all’uomo che l’ha abbandonata in una camera d’albergo con un certificato di matrimonio e che è stato la causa del suo dolore?

La storia è romantica e passionale, le scene erotiche ci sono, non sono molte e di certo non troppo esplicite, ma sono estremamente emozionanti. Più che di descrizioni dettagliate, l’erotismo è fatto di giochi di sguardi, sensazioni e soprattutto parole. Sussurrate, gridate o taciute, le parole dei protagonisti sono sensuali e coinvolgenti, mai volgari anche quando sono un po’ sporche. Rachel Gibson è una maestra nel creare l’aspettativa e nella caratterizzazione dei personaggi, che appaiono realmente umani. Sam e Autumn sono persone con un passato, un vissuto di delusioni e sensi di colpa, paure e lotte interiori, fanno progetti per il futuro e mettono in discussione le loro convinzioni, perché la vita cambia e i personaggi cambiano con essa.

Nessuno ha avuto una vita facile, entrambi hanno commesso degli errori, entrambi devono affrontare il dolore dei loro ricordi, che l’autrice racconta senza misteri al lettore, facendolo avvicinare ai protagonisti quasi con affetto. Insomma un libro, come i suoi, che ti fa provare emozioni belle, ti fa battere il cuore e sudare un po’ le mani, ma alla fine ti lascia a sospirare.

A questo punto chiedo alla zia Rachel (scusate l’eccesso di confidenza ma ormai è di famiglia): è vero che ogni squadra di hockey ha sei giocatori e sei sono i libri dei Chinooks, ma ci sono anche le riserve e la campagna acquisti del campionato, perciò a quando il prossimo?

Recensione a cura di:

Editing a cura di:

Romanticamente Fantasy

Romanticamente Fantasy
x

Check Also

Doppia Recensione: ”Secret Love – Love serie’s #” di Alice Marcotti

Titolo: Secret Love Autore:Alice Marcotti Editore:Self Genere:Romance Serie ...