Home » Recensione libri » Recensione: Un’adorabile bugiarda di Mariangela Camocardi

Recensione: Un’adorabile bugiarda di Mariangela Camocardi

Titolo:Un’adorabile bugiarda

Autore: Mariangela Camocardi

Genere: Romance storico

Editore: Amazon Digital Services

Data di pubblicazione:11 Agosto 2021

 

Più che un incontro, tra Elisa e Giles è stato uno scontro. Lei detesta i napoleonici che hanno conquistato la sua terra, e lui è un francese arrogante, convinto di poter arraffare tutto, persino lei.
Eppure le loro strade si incrociano di nuovo, e dalla locanda in cui Elisa serviva, si ritrova a frequentare i salotti più esclusivi di Milano, come una dama del bel mondo.
Inimmaginabile!
Esattamente come le notti infuocate che lui, l’aristocratico ufficiale francese entrato di prepotenza nel suo destino, le fa vivere.

Quanto vale una bugia se alla fine è l’amore a vincere?

 

 

 

È sempre un piacere raccontare le mie impressioni sui romanzi di Mariangela Camocardi e, anche questa volta, lo faccio con trepidazione, avendo terminato da poco la piacevole storia di Elisa e Giles, una coppia affascinante ed emozionante come poche.

Siamo in Lombardia, dalle parti di Milano, ai tempi della dominazione Napoleonica. Qui si svolge la storia d’amore tra una giovane donna di origini popolari e il nobile funzionario del governo, nonché spia al servizio della Francia. Devo aprire necessariamente una parentesi: l’accurato lavoro di ricostruzione storica compiuto dall’autrice è una solida base sulla quale costruisce trame che aggiungono un grande fascino allo snodarsi delle varie vicende.

Elisa e Giles, dunque, dopo un primo incontro poco ortodosso si ri-scontrano a Milano: lei è pagata dal cugino di lui, Jaques, per rovinargli il matrimonio con la giovane Agnes, una dama d’alto lignaggio. Il suo compito, infatti, è quello di mandare a monte le nozze, affermando davanti a tutti, in chiesa, di essere la moglie di Giles.

Lo scandalo è di proporzioni astronomiche e, com’è naturale supporre, la reazione dell’uomo sarà delle più dure e violente. Desideroso di costringere Elisa a confessare l’identità e le motivazioni del mandante, la terrà segregata, oltraggiandola in tutti i modi e ritenendola una sgualdrina traditrice.

Ma la donna ha un ottimo motivo per non parlare: la salvezza del fratello Angelo, caduto tra le mani dei soldati francesi per il servizio di leva obbligatorio; solo per lui si è spinta a mentire e a truffare. Tuttavia, la forzata convivenza tra i due falsi coniugi porterà a un lento e inesorabile avvicinamento, un’attrazione sensuale e un lavorio incessante dei sensi. Moltissimi i colpi di scena prima di arrivare al lieto fine.

Elisa e Giles sono due personaggi potenti e dal carattere tosto e ruggente. La prima è caratterizzata da una grande dignità e una forza d’animo potente, qualità che me l’hanno fatta amare particolarmente, mentre il secondo è l’uomo che tutte noi vorremmo accanto: elegante, coraggioso e bello; uno che sa ciò che vuole.

Non perdete assolutamente l’occasione di leggere questo meraviglioso romance, care amiche.

 – …Hai quel genere di occhi che dicono tutto quello che ti passa nella mente, e ciò che scorgo è inequivocabile.

Lei si rannicchiò tra le braccia, vibrando di gioia mentre appoggiava la guancia su quel cuore che era suo. — Oh, Giles, non riesco a credere che tutto questo sia vero…

— Nessuno meglio di me te lo dimostrerà — le alzò il mento e, fissandola con amore, le sussurrò teneramente: — À jamais, chérie!…”

 

 

 

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

Emanuela

Emanuela

Lascia un Commento