Home / Emozioni in tartan / Recensione: “Una sposa per due – I diari della duchessa vol. 2” di Karen Hawkins

Recensione: “Una sposa per due – I diari della duchessa vol. 2” di Karen Hawkins

Trama

Scozia, 1813 – Dopo aver felicemente accasato la figlioccia Rose, l’intraprendente duchessa di Roxburghe deve affrontare un’altra sfida: trovare un marito ricco e innamorato per Lily, la secondogenita dei Balfour, e salvare così la famiglia dalla rovina. Per questo ha organizzato nella sua tenuta di campagna un sontuoso ricevimento al quale sono stati invitati diversi giovani scapoli titolati. Il candidato scelto dall’anziana gentildonna è l’attraente e garbato conte di Huntley… ma un altro ospite ha già conquistato il cuore della fanciulla. Si chiama Wulf, è principe di Oxenburg ed è ugualmente affascinante, benché non altrettanto ricco. Combattuta tra passione e dovere, Lily chi sceglierà?

Recensione

“Una sposa per due” è il secondo volume della serie “I diari della duchessa” (il primo volume era intitolato “Lord Sin” e il terzo volume “Il visconte cerca moglie”).
Il romanzo si struttura in modo particolare e lo notiamo fin dal primo capitolo: una piccola parte del diario personale della duchessa di Roxburghe fa da premessa ad ogni capitolo. La duchessa di Roxburghe è una donna di una certa età, volitiva, energica e caparbia, che si diverte a combinare matrimoni, attività che sembra svolgere molto bene tanto da essere definita “la vestale dei matrimoni”, “il gran cerimoniere del corteggiamento”, “la duchessa di cuori”.
Il primo grande successo lo ha ottenuto con la sua figlioccia, Rose Balfour che, grazie a lei – come viene raccontato nel primo volume della serie – ha incontrato e sposato il suo pronipote, il conte di Sinclair: ora è il turno della sorella di Rose, Lily Balfour.
Per questo motivo la duchessa coadiuvata dalla sua fidata dama di compagnia, lady Charlotte, elabora e prepara un vero e proprio piano di battaglia finalizzato a trovare un marito ricco, titolato e innamorato per Lily Balfour. Una vera e propria azione bellica che ha come campo di combattimento il castello scozzese dei Roxburghe, Floors Castle.

«Il palcoscenico è stato allestito, le parti sono state assegnate, gli attori sono pronti. Adesso non resta che alzare il sipario.»

Ma si sa, teoria e realtà divergono, anche i piani ben congegnati hanno dei punti deboli e le cose alla fine non vanno mai esattamente come dovevano andare. I protagonisti non si comportano come previsto e c’è sempre qualcosa di imprevedibile e inaspettato che scombina anche i piani più impeccabili.
Il prescelto dalla duchessa per diventare il marito di Lily, è il conte di Huntley, un vedovo ancora giovane che è alla ricerca di una moglie arrendevole e di nobili natali, affascinante, garbato ma soprattutto ricchissimo. Il patrimonio personale è un requisito determinante per il futuro sposo, una caratteristica essenziale per togliere dai guai Lily e la sua famiglia. Un ostacolo però si frappone ai piani della duchessa: è Piotr Romanovin Wulfinski, principe di Oxemburg, altrettanto affascinante, ma forse non abbastanza ricco, che appare sulla scena in maniera spettacolare e subito manifesta il suo interesse per Lily.

«Sapevo che non avrei dovuto invitare quel principe di Oxemburg, educato o no, Lily si trova qui da soli due giorni e lui è già riuscito ad architettare un salvataggio, mentre quella povera ragazza non ha ancora conosciuto Huntley.»

Durante un mese di ricevimenti, pic-nic, scampagnate, balli e giochi a Floors Castle si succedono episodi divertenti e situazioni improbabili, di cui sono spesso protagonisti anche i sei viziati carlini della duchessa: Feenie, Meenie, Teenie, Weenie, Beenie e Randolph… (solo i nomi sono un programma a parte!)
Il lieto fine è però assicurato come in tutti i romanzi di questo genere, che leggiamo anche per questo motivo.
Questo è un romanzo leggero e allegro, che ti permette di passare qualche ora gradevole e spensierata. I personaggi sono ben delineati e la storia è divertente e mai noiosa. L’idea di iniziare ogni capitolo con una parte del diario personale della duchessa, come commento di ciò che accadrà o che dovrebbe accadere, rende il racconto spiritoso e peculiare.

Fiamme-Sensualità-Lieve NUOVA

Recensione a cura di:

E.L.Corner

Editing a cura di:

Aléthéia

Clicca G+ - aiuta a far crescere il sito

Veronica.Lady Shanna

Veronica.Lady Shanna
Admin Founder Romanticamente Fantasy Sito. Mi piace leggere e grazie a quest'amore ho conosciuto tante splendide persone. Adoro quasi tutti i generi di libri... e anche per quelli che non sono i miei preferiti di solito tendo a non giudicarli prima di averli letti questo per avere una mia opinione personale e non lasciarmi influenzare da quanto sento in giro come commenti e recensioni. Infatti, tendo a prendere quest'ultimi come linee guida non come verità assolute...

Lascia un Commento

x

Check Also

Recensione in anteprima: Innamorarsi a Bombay di Jenny Ashcroft

Titolo: Innamorarsi a Bombay Autore : Jenny Ashcroft ...