Home / Recensione libri / Recensione: “Una passione inaspettata” di Lauren Layne (serie Love Unexpectedly #1)

Recensione: “Una passione inaspettata” di Lauren Layne (serie Love Unexpectedly #1)

Care Fenici, oggi Dada ci parla di “Una passione inaspettata” di Lauren Layne (serie Love Unexpectedly #1)

Quando Parker incontra Ben durante il suo primo anno al college, la complicità tra loro è immediata… e platonica. Sei anni dopo sono ancora molto amici e condividono un appartamento in un quartiere trendy di Portland. Ma quando il ragazzo di Parker la lascia all’improvviso, qualcosa in lei cambia: comincia a fantasticare su Ben. Succederebbe qualcosa se non fossero così amici? E così – dato che per Parker sembra impossibile togliersi questo pensiero dalla testa – i due stabiliscono un accordo piuttosto bizzarro: faranno entrare il sesso nel loro rapporto, evitando però che qualsiasi coinvolgimento emotivo rovini quello che c’è tra di loro. Le cose sembrano funzionare alla perfezione… almeno all’inizio. Finché l’ex di Parker non si rifà vivo, deciso a tornare con lei, e Ben scopre di essere disperatamente geloso. Ma anche Parker mal sopporta l’idea di vederlo flirtare con una sua collega. E se si fossero spinti troppo oltre, senza accorgersene?
Una splendida amicizia può trasformarsi in qualcos’altro?

Voce o muto?

Salve Fenici!

Ho già avuto modo di apprezzare la bravura di Lauren Layne con la sua precedente serie, Redemption , e sicuramente recupererò a breve la lettura della serie The best Mistake, perché il libro di cui vi parlerò oggi è la riconferma che la Layne è in grado di trasformare trame in apparenza scontate in storie appassionanti.

Mi sto riferendo a Una passione inaspettata, primo volume della Love Unexpectedly Series, con la quale l’autrice ritorna nel nostro paese, sempre grazie alla Newton Compton Editori.

Parker e Ben sono migliori amici da anni ormai. Si sono conosciuti durante i corsi di orientamento per le matricole e al terzo anno sono addirittura diventati coinquilini, restando tali anche a due anni dalla laurea. Mentre Parker è impegnata in una relazione seria con Lance, la missione di Ben sembra essere invece quella di sedurre l’intera popolazione femminile di Portland.

I due amici condividono un rapporto speciale, che muta lentamente, seppur in maniera percettibile, quando nella loro relazione entra il sesso e un pizzico di gelosia.

Dalla trama si potrebbe pensare alla solita storiella friendzone, in cui uno dei due protagonisti è segretamente attratto dall’altro e vorrebbe passare da una relazione amichevole ad una di tipo sessuale o sentimentale.

Ma non è questo il caso. L’autrice è stata bravissima a dipingere un legame che, a prescindere dal fatto che si possa ritenere l’altro attraente,  sa innanzitutto di affinità, di confidenza e di rispetto. Il tutto senza mai sfociare nella fratellanza.

In ogni pagina si respira l’affiatamento trai due protagonisti, il loro conoscersi come le proprie tasche. E se Parker e Ben sono adorabili come amici, come “migliori amici che fanno sesso”(visto che non si definiscono mai una coppia) sono molto molto di più…

Mi hanno divertita i loro battibecchi sulle faccende domestiche, sono stata orgogliosa della loro capacità di sostenersi a vicenda di fronte alle difficoltà della vita e ho trattenuto il respiro quando ho temuto che non sarebbe mai arrivato il tanto agognato happy ending.

«Parker…». Mi si chiude la gola, e devo schiarirla di nuovo. «Perché sei venuta qui, stasera?»

«Perché ho fatto un errore», sussurra. «Perché avevo promesso al mio migliore amico che, se fossimo andati a letto insieme, non mi sarei innamorata di lui. Gli ho promesso che non sarebbe cambiato niente. Che saremmo potuti tornare quelli che eravamo» .

Abbassa lo sguardo, ma poi lo riporta su di me. «Invece mi sono innamorata di lui. E non voglio che le cose tornino come prima».

Nonostante entrambi i protagonisti siano sempre sinceri fra loro, la presa di coscienza dei sentimenti che in realtà hanno sempre provato non conduce rapidamente al lieto fine. Sia Parker che Ben, cercano, errando, di tutelare la felicità dell’altro e la loro amicizia, rendendosi conto solo sul finale che entrambe sono strettamente legate alle nuove emozioni che stanno provando.

Non sapevo cosa volesse dire amare, quindi ho fatto l’unica cosa che potessi fare per tenerla vicina. Sono diventato suo amico.

Si tratta indubbiamente di un libro da non perdersi se si amano le storie romantiche, sicuramente leggere, ma ben scritte.

 

 

 

Romanticamente Fantasy

Avatar
x

Check Also

Recensione inedito: “Whisper of sing – Serie Spy/Changeling #0.6” di Nalini Singh

Buongiorno fenici, oggi Lucia ha recensito per noi ...